Carocci editore - Un regno in bilico

Password dimenticata?

Registrazione

Un regno in bilico

Renata De Lorenzo

Un regno in bilico

Uomini, eventi e luoghi nel mezzogiorno preunitario

Edizione: 2001

Collana: Comitato di Torino per la Storia del Risorgimento Italiano

ISBN: 9788843020089

  • Pagine: 392
  • Prezzo:29,10 27,65
  • Acquista

In breve

Tra la fine del Settecento e l´Unità d´Italia il Regno borbonico, con l´intermezzo del Decennio francese, passa attraverso rivoluzioni, proteste, trasformazioni istituzionali e cambiamenti sociali che danno l´immagine di un paese perennemente alla ricerca della sua identità. Dai protagonisti della repubblica del 1799 a quelli della rivoluzione del 1848, dagli scienziati e dagli intellettuali più o meno organici agli amministratori centrali e periferici, dalle città alle campagne, dimensioni individuali e collettive si incrociano in un mondo che partecipa a suo modo alla crescita complessiva dell´Europa ottocentesca. Il volume individua alcuni temi centrali per illustrare le contraddizioni della dinastia e del paese, in un ambiguo rapporto fra tradizione e innovazione, nella convinzione che da esse derivino il percorso politico del Risorgimento italiano e il rinnovato interesse storiografico per le forme che questo evento ha assunto.

Indice

· Gli uomini 1. Accademismo e associazionismo tra ´desideri  riformistici e ´passioni  giacobine: Carlo Lauberg/´LAccademia: filtro culturale e iniziativa statale/Dall´Accademia di chimica alla Società Patriottica, ovvero dal ´desiderio  alla ´passione /Dall´Accademia di chimica alla Società Patriottica: il ruolo della Massoneria/Lauberg dal 1793 al 1834: un duplice esilio 2. Il ´Diario napoletano (1798-1825)  di Carlo De Nicola. Una testimonianza del quotidiano fra Settecento e Ottocento/ Raccontare e raccontarsi/Fonti, vaglio delle notizie, tecniche narrative/I lazzari - popolo/Il bisogno di regalità fra Borboni e Napoleonici/ La città instabile/Alle soglie del ´mestiere : pregi e limiti di un narratore-giornalista · Gli eventi 3. Il 1799 napoletano: una rivoluzione impossibile'/Il contesto internazionale e il lungo periodo/Le rivoluzioni e l´idea di rivoluzione/La rivoluzione inevitabile/La gestione della rivoluzione e della repubblica/ Dalla controrivoluzione all´antirivoluzione/ Razionalità delle persistenze e ruolo della memoria 4. Il 1848-1849 e la circolazione delle notizie nel Regno delle Due Sicilie/Tecniche della comunicazione/Strumenti della comunicazione: i giornali/Strumenti della comunicazione: i fogli volanti/Un modo di ´fare politica : il potere comunicativo dei luoghi e delle parole · I luoghi: la città 5. Napoli 1799. ´Linsorgenza popolare e la ´classe giacobina /Le prime fasi del conflitto/ Il ruolo delle  lites e la rivoluzione ´attiva /Le divisioni interne e la crisi della monarchia/I giacobini e le insorgenze: dal modello francese al caso italiano/Il consolidarsi della controrivoluzione/La visione manichea del conflitto: una interpretazione legittima' 6. Il Quarantotto di Salvatore Di Giacomo 7. Le città del Mezzogiorno, spazi delle proteste, spazi delle rivoluzioni (1799-1860)/La conflittualità urbana tra proteste e rivolte/Polizia e controllo/Il 1799 ovvero dalla rivoluzione alle proteste. Il ruolo delle municipalità/´LOttocento e lo Stato amministrativo: dalle proteste alle rivoluzioni/ La conflittualità degli spazi pieni/Modalità e luoghi delle rivoluzioni ottocentesche · I luoghi: le province e la monarchia amministrativa 8. Persistenze e trasformazioni delle pratiche politiche: i giacobini abruzzesi da uomini di confine a uomini di frontiera/Le spiegazioni di una tenuta/Il territorio tra frontiera e confine/Tempi e modi della rivoluzione del 1798-1799/La prima restaurazione e gli indulti/Il Decennio ovvero gli uomini d´ordine/La verifica nelle intendenze/Conclusione 9. Tradizione-innovazione: ´uomini di scienza  e rivoluzione in Terra di Bari e Basilicata/La necessità di nuovi linguaggi/La crisi del sapere scientifico a Napoli a fine Settecento. Il naturalismo/Il mondo accademico massonico e la rivoluzione, sbocco della nuova sociabilità scientifica/Dalla scuola alla professione/La partecipazione alla rivoluzione del 1799/Domenico Forges Davanzati e Andrea Serrao, ovvero le origini provinciali della rivoluzione/Il ruolo post-rivoluzionario degli scienziati 10. ´Lamministrazione centrale e periferica nel Regno di Napoli durante il Decennio francese (1806-1815)/I presupposti di una lunga durata: il primato dell´amministrazione/ Ministero dell´Interno, intendenze, consigli provinciali e distrettuali/Le amministrazioni comunali/Il cambiamento nella capitale/Forme di controllo sulla vita comunale: Consiglio d´intendenza e Corte dei conti/I gestori delle riforme: burocrati e notabili/Spazio e potere/Il ruolo dello Stato/Periodizzazione · Il percorso storiografico 11. Hermann Hüffer, un intellettuale tedesco e la repubblica napoletana del 1799/Il mondo intellettuale tedesco e le rivoluzioni ´francesi /Hüffer e Pahl: due storie a distanza di circa un secolo/La rivoluzione napoletana come crisi della monarchia/I protagonisti fra ammirazione, esecrazione ed analisi storica/Il protagonismo del popolo/La repressione tra questione giuridica e opportunità politica 12. La tradizione del 1799 nel Risorgimento italiano/Una precoce storicizzazione/Il modello politico giacobino e il liberalismo/La tradizione radical-democratica, la concorrenza reazionaria e il rapporto con la monarchia/ Sopravvivere alla rivoluzione/Lo spirito associativo e la formazione dell´opinione pubblica/´Lo cuorpo de Napole e lo Sebeto  ovvero il popolo doppio Bibliografia