Carocci editore - Sistemi cognitivi complessi e psicoterapia

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Sistemi cognitivi complessi e psicoterapia

Mario Antonio Reda

Sistemi cognitivi complessi e psicoterapia

Edizione: 1986

Ristampa: 19^, 2016

Collana: Studi Superiori (739)

ISBN: 9788843019663

  • Pagine: 184
  • Prezzo:27,50 23,38
  • Acquista

In breve

Quali collegamenti esistono tra le modalità di sviluppo e le caratteristiche di personalità che contraddistinguono una persona adulta? Cosa rende alcuni individui più vulnerabili rispetto ad altri di fronte a determinati avvenimenti? Come si possono esplorare gli elementi più basilari della personalità che, se non considerati, tendono a provocare nuovi scompensi? Quali sono gli obiettivi di una psicoterapia e in base a quali presupposti teorici si procede nella relazione terapeutica? Quale tipo di cambiamento si può verificare nel corso di una psicoterapia? Affrontati secondo un approccio cognitivo-strutturalista, questi argomenti sono trattati prendendo in considerazione le teorie di più autori che, nell’ambito di scienze diverse (dalla fisiologia alla fisica, dall’epistemologia alla psicologia, dalla sociologia all’etologia), hanno condotto ricerche e sviluppato osservazioni che sembrano avere interessanti punti di contatto. Ne deriva la proposta di un modello della conoscenza umana e dell’intervento psicoterapeutico secondo un’“epistemologia della complessità”: l’attività cognitiva risulta cioè dall’interazione di più componenti che si autosviluppano in un ecosistema con cui entrano in rapporto di reciprocità, componenti che non hanno una meta prefissata e il cui insieme esprime più della somma delle singole parti.

Indice

RingraziamentiPrefazioneParte prima: lo sviluppo e l’organizzazione della conoscenzaI fondamenti teorici della conoscenza/Teorie sensoriali e teorie motorie della mente/Il primato dell’astratto/Modalità di conoscenza: conoscenza di s  e conoscenza del mondo/Conoscenza tacita e conoscenza esplicita/Implicazioni terapeuticheL’infanzia/Protagonismo e reciprocità/Reciprocità e affettività/I processi emotivi: modelli teorici/Lo sviluppo sociale del s /Correlati emotivi dello sviluppo/Il ruolo del processo di attaccamento nello sviluppoLa fanciullezza/L’emergenza del pensiero concreto/Il processo di identificazione/Interdizione e ricordo/Lo sviluppo dei sistemi di rappresentazione/Sistemi di rappresentazione ed emotivitàL’adolescenza/Solitudine epistemologica ed io diviso/Opposizione ai genitori/Individualizzazione dei vissuti emot iviL’organizzazione della conoscenza/Il livello tacito ed organizzativo/Il livello esplicito o strutturale/Identità personale: aspetti psicofisiologici/Sviluppo dell’identità personale/La conoscenza come organizzazione complessaParte seconda: le organizzazioni cognitiveOrganizzazione fobica/Situazioni di reciprocità durante lo sviluppo/Identità personale/Mantenimento e scompensiOrganizzazione depressiva/Situazioni di reciprocità durante lo sviluppo/Identità personale/Mantenimento e scompensiOrganizzazione cognitiva di tipo disturbi alimentari psicogeni/Situazioni di reciprocità durante lo sviluppo/Identità personale/Mantenimento e scompensiOrganizzazione ossessiva/Situazioni di reciprocità durante lo sviluppo/Identità personale/Mantenimento e scompensiOrganizzazione psicotica/Considerazioni sul rapporto di reciprocità/Considerazioni psicofisiologiche/Considerazioni sui rapporti familiari/Considerazioni sugli scompensi psicoticiParte terza: l’intervento psicoterapeuticoLa psicoterapia come processo di conoscenza/Livelli logici di conoscenza/Obiettivi e limiti delle psicoterapie cognitive/Verso una psicoterapia cognitiva di tipo strutturalistaLa relazione terapeutica/La collaborazione reciproca in psicoterapia/La relazione terapeutica come incontro tra due organizzazioni cognitive complesse/Il ruolo del terapeuta "base sicura"Il cambiamento in psicoterapia/Cambiamenti superficiali/Vantaggi e limiti dei cambiamenti superficiali/Cambiamenti profondi/L’analisi della storia di sviluppo/L’importanza delle emozioni nel processo di cambiamento/La ricerca di nuove modalità organizzative