Carocci editore - Metodologia della ricerca in psicologia clinica

Password dimenticata?

Registrazione

Metodologia della ricerca in psicologia clinica

Adriana Lis, Alessandro Zennaro

Metodologia della ricerca in psicologia clinica

Edizione: 1997

Ristampa: 6^, 2009

Collana: Università

ISBN: 9788843018512

  • Pagine: 280
  • Prezzo:25,80 24,51
  • Acquista

In breve

L’approfondimento dei percorsi metodologici propri della ricerca in ambito psicologico - e volti a raggiungere un processo di conoscenza che risulti, in ultimo, di aiuto nell’affrontare il disagio dei pazienti - costituisce il tema di questo volume. Concepito in modo tale da poter interessare sia il clinico che il ricercatore, il testo privilegia l’applicazione della pratica clinica al setting individuale. Coniugando rigore metodologico e competenza clinica, pur nel taglio espositivo, il volume illustra alcuni principi metodologici generali e analizza gli strumenti psicologici - quali i test, il colloquio, l’intervista, il questionario - con le loro rispettive caratteristiche e utilizzazioni.

Indice

Premessa. Parte prima 1.Introduzione 1.1.La psicologia clinica Eclettismo versus scelta di un modello specifico / Pragmatismo versus modello teorico / Concezione olistica versus concezione basata su tratti / Orientamento ideografico versus orientamento nomotetico / Orientamento euristico e orientamento giustificativo / Soggettività versus oggettività / Qualità versus quantità 1.2.La metodologia della ricerca Metodologia ed epistemologia / Metodologia e ricerca / Metodologia e "tecniche" di ricerca / Metodologia e "dati" quantitativi / Metodologia e "buonsenso" scientifico 1.3.La metodologia in psicologia clinica 1.4. Il fuzzy-set: metodologia della ricerca in psicologia clinica 1.5.Il modello teorico di riferimento 2.Linee guida per la conduzione di una ricerca in psicologia clinica 2.1.L’individuazione di un oggetto di investigazione 2.2.La letteratura esistente sulla materia 2.3.Il porre il problema (to focus on the problem) e il contesto teorico di riferimento 2.4.Questioni più specifiche a cui la ricerca può dare una risposta 2.5.Il contesto deduttivo-giustificativo e il contesto naturalistico-induttivo di scoperta 2.6.Il disegno della ricerca 2.7.Procedure 2.8.I metodi per la rilevazione dei dati 2.9.Il campione 2.10.Modalità e ambiente di somministrazione degli strumenti 2.11.Unità di analisi 2.12.L’individuazione dei dati derivati dall’applicazione degli strumenti ai soggetti prescelti 2.13.La descrizione riassuntiva dei dati 2.14.Generalizzazione dei dati 3.Il disegno della ricerca 3.1.Il metodo sperimentale 3.2.Metodologia quantitativa sul gruppo Il disegno sperimentale sul gruppo / Il disegno quasi-sperimentale / I disegni subase statistica (correlazionali e non) 3.3.La metodologia quantitativa sul caso singolo Il disegno sperimentale sul caso singolo / Disegni "processuali" 3.4.Metodologia qualitativa La metodologia qualitativa sul gruppo / Lo studio qualitativo del caso singolo 3.5.La triangolazione 3.6.La dimensione temporale della ricerca: disegni longitudinali e trasversali 4.La descrizione riassuntiva dei dati 4.1.Generalizzazione dei dati 4.2.La replica diretta 4.3.La replica clinica 4.4.La replica sistemica 5.Validità e fedeltà di una ricerca. Parte seconda 6.Gli strumenti o metodi 6.1.Metodi per la rilevazione di misure psicofisiologiche e neuropsicologiche 7.L’osservazione nella ricerca in psicologia clinica di Paola Venuti 7.1.L’oggetto dell’osservazione 7.2.La metodologia della ricerca in ambito osservativi 7.3.La scelta dei soggetti su cui focalizzare l’attenzione 7.4.Il contesto in cui avviene l’osservazione 7.5.Il tempo dell’osservazione 7.6.Costruzione e definizione delle categorie di comportamento 7.7.La registrazione dei dati osservativi Descrizioni e diari / Check-list 7.8.La codifica temporale 7.9.La codifica continua 7.10.La codifica temporale dell’osservazione 8.Le tecniche della domanda 8.1.Questionari, colloquio, intervista 8.2.La costruzione dello strumento 8.3.La formulazione delle domande e l’ordine in cui porle 8.4.Lo psicologo di fronte alla scelta della tecnica della domanda 9.I test di Alessandro Zennaro, Francesca Zanasi 9.1.La teoria dei test 9.2.Le norme di riferimento 9.3.I diversi tipi di test psicologici I test per la rilevazione di funzioni di base / I test di personalità / I metodi proiettivi 10.La registrazione dei dati 10.1.La modalità di raccolta 10.2.Il momento della registrazione 10.3.Descrittibilità versus modalità interpretativa La descrizione del caso e i reports / Lettura e interpretazione del caso rispetto ad ipotesi o ad aspetti specifici / La rilettura del caso rispetto a "griglie teoriche specifiche" 11.L’analisi dei dati derivati dall’applicazione dei metodi psicologici 11.1.Dati qualitativi/dati quantitativi 11.2.Il livello di misurazione 11.3.Dati non sequenziali/dati sequenziali 11.4.Descrizione/interpretazione 11.5.Oggettivo/soggettivo 12.Validità e fedeltà degli strumenti psicologici 12.1.La validità Validità esteriore (face validity) / Validità di costrutto / Validità di contenuto / Validità predittiva / Validità concorrente / Validità discriminante 12.2.La fedeltà La fedeltà nel momento dell’identificazione e della "codifica" dei dati / Errori di misura derivanti dall’osservato e/o da fluttuazioni causali 13.Il campione di Adriana Lis, Francesca Zanasi 13.1.I soggetti I soggetti clinici / I soggetti non clinici 13.2.Il contesto Il contesto clinico / Il contesto non clinico / La dialettica tra contesto clinico e non clinico per chi si proponga di fare ricerca. Parte terza 14.La ricerca nell’ambito di consultazione: il paziente come oggetto di ricerca 15.La ricerca in psicoanalisi e in psicoterapia 15.1.Problemi generali e definizioni 15.2.Il trattamento psicoanalitico Specificità della teoria su cui si basa il trattamento psicoanalitico / Finalità del trattamento psicoanalitico / Il metodo terapeutico psicoanalitico / Il setting / Il paziente / Lo scambio verbale / La relazione / Il processo psicoanalitico / Il ruolo del terapeuta 15.3.Riflessioni per una possibilità di ricerca in ambito di trattamento psicoanalitico Lo psicoanalista come "investigatore" / Alcuni aspetti del trattamento psicoanalitico importanti dal punto di vista metodologico / Come utilizzare il materiale clinico 15.4.Riflessioni per una possibilità di ricerca in ambito di psicoterapia ad orientamento psicoanalitico 15.5.La ricerca quantitativa 15.6.La teoria psicoanalitica del cambiamento psicoterapeutico Cosa cambia / Come avviene il cambiamento 15.7.Metodi di valutazione Il CCRT (Core Conflictual Relationship Theme) / Il PQS (Psycotherapy Process Q-Set).