Carocci editore - La geografia umana nel mondo contemporaneo

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
La geografia umana nel mondo contemporaneo

Guido Barbina

La geografia umana nel mondo contemporaneo

Edizione: 2000

Ristampa: 7^, 2010

Collana: Università

ISBN: 9788843018321

  • Pagine: 272
  • Prezzo:25,30 21,51
  • Acquista

In breve

La fine del secondo millennio si presenta all’umanità con una serie di problemi del tutto nuovi, che non sembrano affrontabili con gli schemi consueti. Tutte le scienze umane stanno rivedendo la loro impostazione, rendendosi conto di quanto siano superati i metodi e le logiche utilizzati fino ad oggi per dare una interpretazione attendibile alle vicende umane.Anche la geografia umana risente di questa crisi: rimasta troppo a lungo legata alla ricerca di un modello interpretativo entro il quale collocare ogni problema, e resasi conto che questo modello non esiste, oggi, in una visione che viene definita postmoderna, ha abbandonato gli schemi troppo rigidi e preferisce dedicarsi ai problemi dell’uomo nella sua faticosa attività di trasformare continuamente lo spazio in cui vive senza legarsi a logiche codificate.Il libro cerca di seguire questa impostazione e pertanto non si affida a paradigmi già sperimentati, ma tenta soprattutto di entrare nel cuore dei problemi principali dell’uomo in un momento in cui tutta l’organizzazione della società e del territorio stanno cambiando rapidamente.È un tentativo di dare una impostazione più attuale alla geografia umana, con la convinzione che anche questa scienza possa fornire un contributo a un vero progresso dell’umanità.

Indice

Prefazione1.Le basi teoriche della geografia umana/Dalla geografia classica alla geografia umana/La scuola germanica e la geografia determinista/La reazione al determinismo e il possibilismo di Vidal de la Blache/I nuovi approcci alla geografia umana. La geografia quantitativa/La critica alla geografia quantitativa/Il pensiero marxista/Una geografia umana "umanistica"/La geografia umana fra teorizzazione ed empirismo pratico2.L’uomo e l’ecosistema. Il problema ecologico/Gli ambienti naturali/L’uomo e gli ecosistemi/Il problema ecologico/I diversi aspetti del problema ecologico/Dai limiti dello sviluppo allo sviluppo sostenibile/I principali problemi ambientali3.Geografia della popolazione/L’uomo come essere sociale/Il rilevamento demografico/Il movimento naturale della popolazione/La natalità e la pianificazione familiare/ La mortalità/La crescita demografica/La struttura demografica per sesso e classi di età/La struttura della popolazione per classi occupazionali/La composizione demografica per reddito, etnia, religione/La distribuzione dell’uomo sulla terra/La mobilità geografica/I vari tipi di movimento migratorio/I grandi spostamenti di popolazione alla fine del secondo millennio4.L’organizzazione sociale/Le aggregazioni sociali/La famiglia/Le organizzazioni sociali elementari: clan e tribù/I gruppi sociali evoluti/Etnia, nazione e Stato/Lo Stato moderno/L’organizzazione e la funzionalità dello Stato/Le organizzazioni sovranazionali/I territori dipendenti5.Il principale problema della sopravvivenza: nutrirsi/Le basi dell’alimentazione/Il rapporto fra spazio e alimentazione/La fame come condizione cronica/I diversi tipi di alimenti/I problemi connessi con l’alimentazione6.Costruirsi una dimora/L’esigenza di una dimora/La dimora mobile/La capanna/La dimora spontanea degli ambienti rurali/Dalla dimora isolata al villaggio/Il villaggio rurale/Il rapporto città-campagna7.L’insediamento urbano/La città e le sue forme/La città americana e il Central Business District/La città araba/La città coloniale/La città e le sue attività. Le "funzioni urbane"/La città e la sua funzione abitativa/La crescita della città/Amministrare una città/Ma servono ancora le strutture urbane’/Dalla megalopoli alla bidonville8.Le attività produttive/La produzione primaria e l’organizzazione dello spazio rurale/L’evoluzione dell’agricoltura. Le diverse tipologie/I modelli di agricoltura predominanti in Europa/Il modello di von Thünen e la sua attuale inutilità/L’eccesso della produzione di alimenti e il contrasto crescente fra agricolture povere e agricolture ricche/La produzione industriale/Il modello di Weber e il suo superamento/Dall’industria basata sulle materie prime all’industria basata sulle conoscenze e l’innovazione/Il controllo delle materie prime e delle fonti di energia/La distribuzione dei servizi e il modello di Christaller/Un nuovo servizio di massa: il turismo/ L’ineguale distribuzione dei servizi e il continuo distacco fra paesi ricchi e paesi poveri9.Lo spazio e la sua razionalizzazione/La regione culturale come prima forma di organizzazione dello spazio/Regioni culturali in competizione/La coordinazione fra spazio e tempo. Il modello di Hägerstrand/La pianificazione del territorio e le sue difficoltà/Verso uno spazio caotico’10.Una conclusione difficile