Carocci editore - Mestiere: progettista di formazione

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Mestiere: progettista di formazione

Attilio Monasta

Mestiere: progettista di formazione

Edizione: 1997

Ristampa: 6^, 2012

Collana: Studi Superiori (839)

ISBN: 9788843016242

  • Pagine: 228
  • Prezzo:24,50 20,83
  • Acquista

In breve

Fra le nuove figure professionali emergenti, quella del "progettista di formazione" sta diventando indispensabile per lo sviluppo di un coerente mercato di formazione, e ciò sia per far fronte al continuo e rapido mutamento del mondo del lavoro, sia per cercare di raccogliere e vincere la sfida europea. Il libro – nato da un'esperienza pratica diretta, maturata nell'ambito dello svolgimento di un corso di specializzazione post-laurea – offre un valido contributo, sia teorico che pratico, per la formazione di questa figura professionale di livello elevato. Nella prima parte del volume esperti europei illustrano alcune delle competenze indispensabili per la progettazione formativa: la strategia progettuale, l'analisi dei bisogni, l'analisi dell'organizzazione del lavoro, della professionalità e delle competenze, il loro riconoscimento e la loro trasferibilità, la valutazione dei risultati. Nella seconda parte è invece dettagliatamente descritta l'esperienza del corso per "progettista di formazione" che ha dato origine al volume: la sua filosofia, le sue motivazioni legate allo sviluppo locale e agli obiettivi del Fondo sociale europeo, il suo svolgimento e i risultati ottenuti. Rivolto a responsabili di formazione e formatori di organismi pubblici e privati, aziende, amministrazioni regionali e locali – sempre più alle prese con progetti di formazione - , il volume è anche uno strumento fondamentale per la crescita della formazione progettuale degli insegnanti e per una più articolata professionalità degli educatori.

Indice

Introduzione, di Attilio Monasta. Parte prima. Le competenze teoriche 1. La progettualità nella formazione di Attilio Monasta 1.1. Per una strategia della formazione Le "ragioni" dell'apprendimento / Progettazione e programmazione / Professionalità e progetto / Mediazione dinamica e atteggiamento critico 1.2. L'analisi dei bisogni Per una teoria dei "bisogni" / Il punto di incontro 1.3. Le altre tappe della progettazione 2. Le metodologie di analisi dei bisogni di formazione. Un approccio qualitativo, di Anna Maria D'Ottavi 2.1. Introduzione 2.2. La comprensione dei fenomeni e la ricerca in educazione 2.3. I bisogni di formazione: brevi cenni su un ampio dibattito 2.4. Una scelta di "qualità" 2.5. L'approccio biografico e i bisogni di formazione 2.6. La ricerca-intervento in campo educativo 2.7. Tra il dire e il fare: i problemi dell'indagine qualitativa in situazione 2.8. Conclusioni 3. L'analisi delle competenze: organizzazione del lavoro e professionalità, di Franco Bazzanti 3.1. Premessa 3.2. Analisi delle competenze e organizzazione del lavoro Dal taylorismo alle risorse umane / Nascita e fondamenti del concetto di "qualità" / Il superamento del taylorismo: la qualità totale / Strutture organizzative possibili in relazione agli obiettivi attuali di gestione e sviluppo della produzione / Conclusioni 3.3. Analisi delle competenze e professionalità Metodi di analisi della professionalità: cenni storici / Il metodo per declaratorie/profili / I limiti dell'inquadramento per declaratorie/profili / Limiti nell'uso dell'inquadramento per declaratorie/profili 3.4. Un sistema strutturato di valutazione della professionalità Il quadro di riferimento / La scelta delle categorie per la valutazione della professionalità / L'utilizzo delle tre categorie e la costruzione di fasce e aree di professionalità 3.5. Conclusioni 4. L'analisi delle competenza: trasferibilità e riconoscimento, di Maria Slowey 4.1. Un nuovo approccio alla competenza: l'esperienza del National Council for Vocational Qualifications Le ragioni per una riforma del sistema di formazione professionale / Le National Vocational Qualifications (NVQS) come un nuovo modo di definire e misurare la competenza / I vantaggi del modello delle NVQS per il riconoscimento delle competenze / Le critiche al modello delle competenze 4.2. L'analisi e il riconoscimento delle competenze acquisite (Assessment of Prior Learning). I contesti di apprendimento in età adulta / Ragioni per un sistema di valutazione acquisite / Come funziona il processo di validazione delle competenze acquisite / Limiti e difficoltà di un sistema APL 4.3. Conclusioni 5. Progettazione formativa e valutazione, di Gérard Figari 5.1. Introduzione 5.2. L'evolversi delle professioni nel campo della formazione 5.3. Il nuovo profilo professionale del responsabile di formazione 5.4. Il contributo delle Scienze dell'Educazione alla definizione della professionalità del "consulente" di formazione: il campo della valutazione Pressioni e attese nella domanda di valutazione / Alcuni problemi aperti / Le basi teoriche della valutazione / L'apporto delle Scienze dell'Educazione allo studio delle pratiche valutative / Concetti a grappolo: referente, referenzialità, referenzializzazione 5.5. Conclusioni: la valutazione come "valore aggiunto" alle competenze del progettista di formazione. Parte seconda. Una pratica di formazione di "progettisti" 6. Formare alla formazione: l'esperienza livornese e le attese di ricaduta sul territorio, di Adriana Centi 7. La preparazione del progettista di formazione, di Attilio Monasta 7.1. La formazione dei formatori 7.2. Profilo del progettista di formazione 7.3. Obiettivi del corso per progettisti di formazione 7.4. Struttura del corso Metodologia generale: teoria e pratica / Modularizzazione, tematiche e obiettivi specifici 7.5. Realizzazione del corso Selezione dell'utenza / Input e output / Valutazione dei soggetti / Valutazione della formazione 8. Esempi di progetti 8.1. Premessa 8.2. La formazione per la Compagnia Lavoratori portuali di Livorno Contesto e analisi dei bisogni / Strategia di formazione e programmazione / Progetto I: addetti al settore Formazione / Progetto 2: formatori portuali delle aziende del gruppo CLP 8.3. La formazione dei capi turno e degli operatori esterni all'AGIP PLAS di Livorno Contesto / Progetto di formazione in "gestione del team" per capi turno e "aggiornamento tecnico" per operatori esterni / Il progetto di formazione "intervento di sensibilizzazione per capi turno" al tema dell'evoluzione del mercato petrolifero 8.4. Formazione alla sicurezza e all'ambiente di lavoro nell'Area ghisa delle Acciaierie e Ferriere di Piombino (AFP). Contesto / La ricerca sui bisogni formativi / Il progetto di formazione per la sicurezza e l'ambiente nell'Area ghisa 8.5. Formazione di formatori del Servizio prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro (PISLL) della Unità sanitaria locale 13 di Livorno. Contesto / L'analisi dei bisogni di formazione / Il progetto di formazione: "La formazione dei formatori del servizio PISSL – metodologie d'intervento" 8.6. La formazione del tecnico ambientale specializzato in risanamenti ambientali. Contesto / La ricerca sui bisogni di formazione / Il progetto di formazione 8.7. Formazione all'imprenditoria femminile. Contesto / La ricerca sui bisogni di formazione / Progetto di formazione all'imprenditoria femminile 8.8. Progetto di formazione per capo negozio nella grande distribuzione Contesto / La ricerca sui bisogni di formazione / Il progetto formativo per capo negozio 8.9. L'aggiornamento del personale dell'Amministrazione provinciale di Livorno addetto alla Formazione professionale. Contesto / La ricerca sui bisogni di formazione / Il progetto di formazione per l'aggiornamento del personale del Settore formazione 8.10. Formazione di figure professionali per l'area delle tecnologie avanzate. Contesto / Progetto di formazione per "tecnico di grafica, elaborazione dell'immagine e archiviazione ottica" / Progetto di formazione per addetto alla commercializzazione dei servizi di rete GSM.