Carocci editore - I diritti del Medioevo italiano

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
I diritti del Medioevo italiano

Mario Ascheri

I diritti del Medioevo italiano

Secoli XI-XV

Edizione: 2000

Ristampa: 4^, 2006

Collana: Università

ISBN: 9788843016105

  • Pagine: 452
  • Prezzo:29,70 25,24
  • Acquista

In breve

Questo libro introduce al mondo giuridico del Medioevo, ai suoi testi e alla storiografia cui essi hanno dato vita, sottolineando il particolare rilievo che il diritto ebbe in quel tempo e la complessa eredità da esso lasciata non solo al nostro Paese ma a tutta l'Europa. Nelle prima delle tre parti di cui il volume si compone si dà un quadro della situazione preesistente al grande sviluppo inaugurato con il 1100: quali erano i testi normativi importanti, come si usavano, come si amministrava la giustizia nella frammentata Italia del tempo. Nella seconda si dà conto della straordinaria novità costituita dalle Università, a partire da quella di Bologna: la professionalizzazione degli operatori del diritto e la loro internazionalità furono un fatto nuovissimo, che configurò in modo peculiare lo stesso Papato, i Comuni e il Regno per antonomasia, tratti ad utilizzare ora in modo corposo lo strumento della legislazione. La terza parte, dedicata al consolidamento del sistema giuridico costruito dai giuristi, con i vari livelli di giuridicità (universale e locale, legislativa e dottrinale-giurisprudenziale), mostra la eccezionale vitalità di quella costruzione e la sua pervasività da metà Duecento al Quattrocento compreso. Da allora, si sostiene, ne è rimasta durevolmente caratterizzata la civiltà europea. Quel Medioevo con diritti e fonti molteplici, universitarie, consuetudinarie e legislative, preparò infatti gli Stati e le società moderne.

Indice

Introduzione Parte prima. L'eredità imperiale romana e i caratteri del secolo XI 1.Irnerio e il diritto romano giustinianeo/Il Corpus iuris civilis giustinianeo/Intorno al 1100: l'opera di Irnerio 2.Il caleidoscopio del secolo XI/Le diverse aree giuridico-politiche/L'intreccio di poteri laici ed ecclesiastici/Il diritto canonico pre-grazianeo 3.Caratteri del diritto nel secolo XI/La prassi notarile/Consuetudine e legislazione/Sviluppi diversificati nel centro-nord e nel sud/Personalità e territorialità del diritto/Alle origini del diritto feudale/Per concludere Parte seconda. L'acme del pluralismo giuridico: i diritti coesistenti e la fondazione del diritto comune (1100-1250 circa) 4.Gli inizi dell'Università e i fondamenti del Corpus iuris canonici/L'origine dell'Università/La pietra angolare del diritto canonico: il Decretum di Graziano/Fino alle Decretali di Gregorio IX (1234) 5.Diritti territoriali e di categoria/Altre fonti normative: di tipo internazionale, interstatuale o patrizio/Normative locali urbane e rurali: il particolarismo territoriale/Normative monarchiche/ Il particolarismo "soggettivo": le normative di categoria e di "ceto" 6.I protagonisti della teoria e della prassi/ Tipologia delle opere dei glossatori/Autori oscuri e professori famosi: longobardisti, canonisti e civilisti/ Caratteri dell'operosità dei glossatori/Il processo e la fondazione del diritto comune/Diritto comune e diritti "propri"/Gli altri protagonisti: i notai Parte terza. Il trionfo del sistema di diritto comune (1250-1500 circa) 7.Perfezionamento e consolidamento del sistema/Gli sviluppi nel mondo universitario/Le "forme letterarie"/I giuristi dai post-glossatori ai commentatori: dalla communis opinio al "bartolismo" 8.Sviluppi dottrinali e istituzionali/Il rapporto tra diritto comune e diritto locale dopo il trionfo: dal "dottore" al "legislatore"/La deviazione veneziana/ Qualche altro sviluppo dottrinale e istituzionale 9.I testi universitari e la legislazione/ Completamento dei Corpora iuris/Sviluppi nei diritti locali/Diritti di istituzioni e categorie 10.La giustizia e le sue istituzioni/Distinzioni preliminari: la campagna/La città: processo ordinario, sommario e mercantile/Venezia/Le Corti centrali e le prime raccolte di giurisprudenza/ Giustizia e politica, ovvero giurisdizione e legislazione/Giustizia civile e giustizia penale: un'ammissione significativa 11.Congedo dal Medioevo/Nelle polemiche: giuristi e umanisti/Un'eredità pesante e grandiosa Appendice. La biblioteca storico-giuridica