Carocci editore - I cristiani e l'impero romano

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
I cristiani e l'impero romano

Giorgio Jossa

I cristiani e l'impero romano

Da Tiberio a Marco Aurelio

Edizione: 2000

Ristampa: 1^, 2006

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843016013

  • Pagine: 204
  • Prezzo:21,60 18,36
  • Acquista

In breve

La storia dei rapporti tra l'impero romano e i cristiani è stata fatta più volte, anche in Italia. Ma essa è stata concepita quasi sempre come storia della politica imperiale nei confronti dei cristiani, e quindi come storia delle persecuzioni. I rapporti tra cristianesimo e impero sono stati visti non sul piano più generale della civiltà, come confronto tra principi e valori diversi, ma come rapporto politico-legislativo tra istituzioni, e considerati quasi esclusivamente dal punto di vista dei Romani. Il libro di Giorgio Jossa vuole studiare invece le diverse posizioni assunte dai cristiani nei riguardi dell'impero nel periodo che va da Tiberio a Marco Aurelio. E considera queste posizioni come espressione di un confronto tra due diverse concezioni del mondo, che si traduce in un conflitto tra spiritualità diverse. Concezioni del mondo e spiritualità che si sviluppano e si modificano tuttavia col passare del tempo e nelle diverse situazioni storiche. Da Gesù a Paolo, dai Vangeli all'Apocalisse, dagli apologisti ai montanisti si dipana così la storia suggestiva e paradossale di una comunità che, in forme continuamente cangianti e nella tensione costante tra il mondo presente e quello futuro, ha cercato di accordare una forte lealtà nei confronti dell'autorità con una sostanziale estraneità alla comunità politica.

Indice

Premessa 1.I cristiani e l'impero nell'età dei Giulio-Claudi/La Palestina al tempo di Tiberio: gli aspetti politici della predicazione di Gesù/Il fondamento del pensiero politico cristiano nei primi due secoli: "Date a Cesare quel che è di Cesare, ma a Dio quel che è di Dio"/La comunità cristiana di Gerusalemme dal 30 al 49 e i primi rapporti del cristianesimo con la civiltà ellenistico-romana/Paolo e l'impero romano: Rom.13,1-7 e Phil.3,20. L'origine divina dell'autorità e la cittadinanza celeste dei cristiani/La persecuzione di Nerone 2.I cristiani e l'impero nell'età dei Flavi/La politica dei Flavi nei confronti di Giudei e cristiani: il giudaismo ellenistico filoromano e i cristiani/I Vangeli di Matteo e di Luca e gli Atti degli Apostoli. La I Lettera di Pietro e la Lettera agli Ebrei: il lealismo dei cristiani nei confronti dell'autorità e la loro estraneità alla comunità politica/La "persecuzione" di Domiziano/La lettera di Clemente romano ai cristiani di Corinto e la rivelazione del profeta Giovanni alle chiese dell'Asia 3.Il cristianesimo sotto Traiano e Adriano/L'opinione della cultura pagana sui cristiani: Epitteto, Plinio, Tacito e Svetonio/Il fondamento giuridico delle persecuzioni: i rescritti di Traiano e di Adriano sui cristiani/La politica di Traiano e di Adriano nei confronti dei Giudei. La fine dell'apocalittica giudaica e la nascita dell'apologetica cristiana/L'apologia del filosofo ateniese Aristide e la rivelazione del profeta romano Erma Il cristianesimo sotto Antonino Pio e Marco Aurelio/L'impero umanistico degli Antonini. L'apologetica cristiana sotto Antonino Pio e nei primi anni di Marco Aurelio: Giustino/La persecuzione sotto Marco Aurelio. La ripresa cristiana dell'apocalittica: il movimento montanista e l'VIII Libro sibillino/L'apologetica cristiana negli ultimi anni di Marco Aurelio: Taziano, gli Atti dei martiri, Melitone e Atenagora/Il giudizio di Marco Aurelio sui cristiani e l'idea del martirio negli Atti dei martiri