Carocci editore - Geografia d'Europa

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Geografia d'Europa

Roberto Mainardi

Geografia d'Europa

Edizione: 2000

Ristampa: 1^, 2002

Collana: Università

ISBN: 9788843015993

  • Pagine: 332
  • Prezzo:25,80 21,93
  • Acquista

In breve

Con la nascita dell’unione monetaria - nel gennaio 1999, decisiva tappa dell’integrazione tra quindici paesi dell’Europa occidentale - e una guerra "limitata" qual è stata quella iugoslava (marzo-giugno 1999), sembra essersi messo in moto in Europa un doppio contraddittorio processo, i cui temi principali questo volume intende delineare. Da una parte sta per coronarsi un progetto che, per volontà degli stessi stati nazionali, attenuerà fin quasi ad annullarlo il peso di confini politici e amministrativi profondamente radicati nella storia europea. Esclusi dal governo attivo del sistema politico-militare mondiale, i paesi dell’Europa occidentale sono infatti riusciti a collezionare, in un clima di relativa sicurezza durato decenni, un’impressionante serie di exploit economici e sociali, sino a divenire il massimo polo commerciale del pianeta. Dall’altra, tuttavia, all’aprirsi del xxi secolo, mentre l’euro si propone come moneta internazionale a fianco del dollaro e si allunga la fila degli aspiranti all’ingresso nell’Unione Europea, le fondamenta stesse del successo europeo sembrano più instabili. La frammentazione dell’area balcanica e i sintomi del collasso che potrebbe investire la Russia post-comunista ripropongono tanto il problema della sicurezza delle frontiere esterne dell’UE quanto quello dell’accoglienza all’interno di sempre più consistenti gruppi di profughi provenienti dalle aree di crisi. Dall’altra parte, la solidità e la ricchezza di quadri ambientali, risorse, eredità storiche sono un patrimonio ormai inseparabile dalla profondità delle esperienze di cooperazione e di sviluppo che - negli ultimi cinquant’anni - hanno coinvolto i governi, le imprese e le comunità locali in un territorio che va dall’Atlantico agli Urali. L’acuirsi delle resistenze localistiche, registrabili un po’ ovunque in Europa sotto forma di malcontento sociale o ambientalistico o di conflitto etnico-culturale, non fa dunque che sottolineare l’importanza delle nuove sfide, a partire da quella "rivoluzione digitale" che già ridisegna sul territorio le molteplici reti dell’organizzazione produttiva, commerciale e turistica.

Indice

1.Introduzione/L’Europa nel sistema mondiale/Uno spazio "a geometria variabile"/Il trionfo del capitalismo/La pluralità dei capitalismi europei/Le sfide della globalizzazione. Verso una "fortezza Europa"’/Struttura del volume Parte prima. L’identità europea 1.Geografia e storia/La penisola occidentale dell’Asia. Ambienti e climi/La matrice medioevale delle società europee/ L’Europa delle città nei secoli XI-XV 2.L’età del capitalismo mercantile/La formazione della prima economia-mondo/ Dalla monarchia feudale allo Stato territoriale/La crescita urbana nei secoli XVI-XVIII 3.L’Europa, officina del mondo/Il decollo britannico/La diffusione spaziale dell’industrializzazione/La crescita urbana nell’Ottocento/Lo Stato liberale/L’Europa, centro del sistema mondiale 4.L’età delle catastrofi/La "guerra civile europea". 1914-45/Le conseguenze della Grande Guerra/La depressione degli anni Trenta Parte seconda. L’Europa nell’economia mondiale 5.Dal fordismo alla produzione flessibile/Il nuovo ordine mondiale. L’egemonia degli Stati Uniti/L’età della supercrescita/La crescita rallenta. Vecchie e nuove strutture produttive/L’economia mondiale negli anni Novanta 6.Le grandi sezioni dello spazio europeo/Una nuova geografia politica/I divari di sviluppo economico/La convergenza dei regimi demografici/L’Unione Europea: centri e periferie/L’Europa di mezzo/L’Europa orientale 7.L’integrazione economica dell’Europa occidentale/ Dalla comunità dei Sei all’Unione dei Quindici/Gli Undici: il federalismo della moneta/Lo spazio giuridico europeo. L’accordo di Schengen/Dalla geopolitica alla geoeconomia 8.La base produttiva: vecchie e nuove industrie/ L’Europa, esportatrice netta di prodotti industriali/I settori a rischio/Le industrie di punta/L’Europa della ricerca 9.Economia dei servizi/Il turismo, prima "industria" mondiale/Banche e servizi finanziari/La nuova egemonia del capitale finanziario/Metropoli terziarie e "città globali" Parte terza. L’Europa delle città e delle regioni 10.Le reti/I trasporti terrestri/I trasporti marittimi/ L’enorme espansione dei trasporti aerei/Reti e flussi di informazione/I cantieri del XXI secolo 11.Città e sistemi urbani/I sistemi urbani europei/Logistica del XXI secolo: aeroporti e metropoli/Città, mercati, reti. L’evoluzione dei sistemi urbani 12.Le maglie regionali/Le regioni amministrative dell’Unione Europea: una maglia troppo frammentata/La dimensione politica: Stati-regione e regioni-Stato/Regioni di calibro europeo: il caso Lombardia 13.Lo spazio nodale: la megalopoli renana/La regione del delta. La conurbazione olandese/La Bassa Renania/La Media Renania e l’asse Reno-Danubio. Francoforte/L’Alta Renania/ La Renania subalpina e alpina: Basilea, Zurigo 14.Lo spazio cerniera: i poli della Mitteleuropa/Monaco/ Vienna/Lipsia e Dresda/Berlino Un grande spazio di crisi: la Federazione russa/Due metropoli e 90 periferie. Il rischio di disgregazione/Mosca/San Pietroburgo/Campagne profonde e marche di frontiera/Siberia ed Estremo Oriente