Carocci editore - Arte USA del Novecento

Password dimenticata?

Registrazione

Arte USA del Novecento

Adachiara Zevi

Arte USA del Novecento

Edizione: 2000

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843015818

  • Pagine: 376
  • Prezzo:32,30 27,46
  • Acquista

In breve

Nel libro di Adachiara Zevi è indagato lo snodarsi di movimenti, poetiche e protagonisti dell’arte USA del novecento alla luce di fulcri tematici ricorrenti. Spicca tra questi il trinomio arte-architettura-città, come si manifesta nelle fotografie "dirette" di Alfred Stieglitz, nelle rappresentazioni algide e nitide dei precisionisti, nelle traiettorie sferzanti di Franz Kline, nelle proliferazioni modulari dei minimalisti, nell’eresia antiprogettuale di Gordon Matta-Clark, nei circuiti computerizzati di Peter Halley. Ne discende la declinazione peculiare dell’astrazione americana, come si configura in prima istanza nelle strisce di Frank Stella che, nella loro ripetizione ossessiva, evocano la griglia urbana. Nello sconfessare ogni ipotesi post-moderna, inoltre, l’attenzione si focalizza sul fronte composito di artisti, fotografi e architetti, da Dan Graham a Cindy Sherman a Frank O. Gehry, che si attesta su una posizione di "modernismo critico". Infine, se nella prima metà del secolo gli eventi si succedono e rincorrono, dal dopoguerra gli stessi si affermano, superano e accavallano nello stesso tempo, nello stesso spazio, a opera degli stessi protagonisti.

Indice

La metropoli: pretesto per il rinnovamento del linguaggio visivo/ Armory Show e Panama-California Exposition: il modello europeo e quello autoctono/ Esiste un Dada americano’/ Dalla letteratura proletaria all’arte per l’arte/ L’esilio: scuole e maestri/ L’abisso euclideo della nuova astrazione/ I guardiani della tomba della pittura modernista/ Dalla finestra della Badia Fiesolana alla facciata di Palazzo Rucellai/ Dal "redy-made" alla Pop Art/ Architettura versus anarchitettura: il bilico del modernismo/ Contro l’armonia/ Dallo "slanguage" al "grunge". La metropoli post-tecnologica.