Carocci editore - Gramsci e il Novecento. Volume secondo

Password dimenticata?

Registrazione

Gramsci e il Novecento. Volume secondo

Giuseppe Vacca

Gramsci e il Novecento. Volume secondo

Edizione: 1999

Collana: Annali della Fondazione Gramsci

ISBN: 9788843014668

  • Pagine: 340
  • Prezzo:25,30 24,04
  • Acquista

In breve

Percorso dal contrasto fra il cosmopolitismo della vita economica e il nazionalismo della politica, il Novecento ha visto una presenza crescente e inaudita delle masse sulla scena della storia. Del carattere nuovo del secolo Gramsci è stato consapevole fin dai primi anni del suo impegno politico e intellettuale, sino alla riflessione matura dei Quaderni. A sessant'anni dalla sua morte il convegno internazionale Gramsci e il Novecento, che ha raccolto studiosi di tutto il mondo e di cui questo volume presenta gli atti, è la prova del rinnovato interesse intellettuale e politico intorno alla figura di Gramsci. Egli ci appare ormai patrimonio comune della sinistra europea e mondiale nel secolo a venire e insieme un classico del pensiero politico del Novecento. Nella prima parte di questo secondo volume, intitolata Culture, politica, biografia, sono raccolti saggi di Angioni, Cacciatore, Cardia, La Rocca, Montanari, Orrù, Podda, Prost, Rosengarten, Rudas, Schirru, Zanantoni. Nella seconda, dal titolo Influenze e confronti, vi sono saggi di Apitzsch, Coutinho, Di Benedetto, Gajduk, Mameli, Marrocu, Pivetti, Showstack Sassoon, Sini, Soto Reyes Garmendia, Velázquez.

Indice

Parte prima. Culture, politica, biografia Da "aratore" a "concio" della storia: Gramsci come segretario del PCD'I e come prigioniero politico del regime fascista, di Frank Rosengarten/Reclusione, solitudine e creatività in Gramsci, di Nereide Rudas/Soggettività, identità, pluralismo, di Eugenio Orrù/I Quaderni del carcere e il dibattito su lingua e nazionalità nel socialismo internazionale, di Giancarlo Schirru/Per una "biografia" della nazione italiana. Spunti sull'identità nazionale dell'Italia moderna nei Quaderni del carcere di Antonio Gramsci, di Mario Zanantoni/Gramsci e il Medioevo, di Massimo Montanari/La crisi dello Stato-nazione: pluralismo autonomia federalismo in Gramsci, di Mariarosa Cardia/ Gramsci: problemi di etica nei Quaderni, di Giuseppe Cacciatore/Gramsci sulla religione: maestro di laicità, di Tommaso La Rocca/ Osservazioni su Gramsci, il folklore, la Sardegna, di Giulio Angioni/Gramsci e il teatro, di Antonio Prost/Alle radici del nazional-popolare: Gramsci studente a Cagliari, di Giuseppe Podda. Parte seconda. Influenze e confronti Indietro sul futuro: Gramsci e il dibattito sulla società civile in lingua inglese, di Anne Showstack Sassoon/La tradizione come riconquista: il caso George Orwell, di Luciano Marrocu/Gramsci in Germania e l'edizione critica del carteggio dal carcere, di Ursula Apitzsch/Gramsci in URSS e in Russia, di Viktor Gajduk/Sulla rilevanza analitica dei Quaderni e la questione della loro influenza. Riflessioni di un non addetto ai lavori, di Massimo Pivetti/Dal corporativismo post-rivoluzionario all'alleanza neoliberale: la ricostruzione dello Stato messicano moderno, di Ernesto Soto Reyes Grmendia/Zapatismo e storiografia della Rivoluzione messicana: egemonia e dibattito, di Marco Velázquez/ Volontà generale e democrazia. In Rousseau, Hegel e Gramsci, di Carlos Nelson Coutinbo/ Rapporto partiti e istituzioni. Attualità della riflessione gramsciana, di Sirio Sini/ L'insegnante come intellettuale tradizionale e moderno, di Tonino Mameli/Il fondo Gramsci: un caso di "democrazia telematica", di Donatella Di Benedetto.