Carocci editore - Manuale della comunicazione

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Manuale della comunicazione

Stefano Gensini

Manuale della comunicazione

Modelli semiotici, linguaggi, pratiche testuali

Edizione: 1999

Ristampa: 6^, 2006

Collana: Università

ISBN: 9788843014569

  • Pagine: 464
  • Prezzo:32,80 27,88
  • Acquista

In breve

La comunicazione, parola-chiave del mondo contemporaneo, è tema trasversale a discipline diverse: dalle scienze del linguaggio alla sociologia, dalla psicologia all’analisi del testo, dallo studio dei mass media a quello delle tecniche pubblicitarie. Questo manuale nasce come tentativo di affrontare il concetto (e il fatto) "comunicazione" a partire dal punto di vista della filosofia del linguaggio e della teoria delle lingue. Esso cerca pertanto di presentare il mondo del linguaggio e della semiosi come una realtà complessa, che mette in gioco svariati fattori biologici, culturali e adattivi, cognitivi e comportamentali. Contro il modello lineare della comunicazione, che ha goduto di tanta notorietà in anni recenti, si suggerisce qui un approccio al mondo del linguaggio che fa leva sul carattere radicalmente aperto e interpretativo della semiosi umana e sui rapporti, ora di differenza ora di continuità, che esistono fra essa e quella di altre specie animali. Il manuale, frutto della collaborazione di un gruppo di specialisti e di professionisti, è diviso in tre parti: a una sezione introduttiva, dedicata ai fondamenti teorici, seguono un’ampia e chiara trattazione delle principali nozioni semiotiche e linguistiche, e una panoramica sulle maggiori realtà professionali e settoriali (amministrazione pubblica, giornalismo, pubblicità, politica) in cui la questione della comunicazione si rivela come centrale.

Indice

Parte prima. Introduzione alla comunicazione 1.Preliminari sul segno e la comunicazione, di S. Gensini/Preliminari: il modello elementare della comunicazione/I segni intenzionali da Sant’Agostino a Saussure/Segni arbitrari o per natura’/Vi sono limiti all’arbitrarietà’ 2.Fondamenti naturali della comunicazione, di F. Cimatti/Introduzione/Il modello postale della comunicazione/La comunicazione prima della comunicazione/La natura della comunicazione Parte seconda. Teoria elementare dei linguaggi 3.Dai segni alle lingue. La semiosi tra natura e cultura, di D. Gambarara/I tipi di segni tra comunicazione non verbale e verbale/In principio era una sola incertezza: gli indizi/Poi venne la volontà di far sapere: i segni della comunicazione non verbale/ Infine la comunicazione ebbe strumenti istituzionali: le lingue verbali/Per segni così diversi, una sola facoltà simbolica’/Conclusione: le tre età dei segni 4.Semiotica del linguaggio verbale, di M. Prampolini/ Premessa/Oltre la lettera/L’estensione nel testo/ L’estensione fuori testo/L’estensione tra testi/Norme/ Strutture/Il codice/Classi. Significanti e significati/ Pertinenze/La stratificazione del linguaggio/Arbitrarietà/ La produzione delle funzioni/Conclusione 5.Testo e testualità, di A. Cicalese/Il testo: alcune definizioni/Tra scritto e orale/Una breve tipologia/ Variazioni linguistiche: registri e stili/La transtestualità 6.Lingua e variazione linguistica. Il caso italiano, di S. E. K%sters Gensini/Introduzione/La variazione linguistica nel suo complesso/La variazione linguistica vista da vicino/La varietà substandard/L’uso del dialetto in Italia 7.Tecnologie dell’informazione e della comunicazione, di A. Elia/Premessa/Esempi di applicazione/Linguistica e informatica/Sistemi integrati di dizionari e grammatiche per l’analisi testuale e la risoluzione di ambiguità/Conclusione minima 8.Comunicare per immagini. Immagini per comunicare, di A. Appiano/Un percorso di comunicazione visiva/L’esperienza visiva/Comunicazione visiva e creatività/Immagine ed entropia/Lo stereotipo visivo/Ruoli e strumenti dell’allestimento visivo/Tipologia e topologia delle figure/Immagini al servizio della comunicazione/Per una non-conclusione Parte terza. Nel mondo della comunicazione 9.Scrivere per i giornali, di E. Bonucci/Pretesto/ Contesto/Peritesto/ Testo/Poscritto 10.La comunicazione pubblica e istituzionale. Il punto di vista linguistico, di M. E. Piemontese/Premessa /Precisazioni terminologiche/Dalla teoria alla pratica comunicativa/La prospettiva linguistica nell’analisi della comunicazione pubblica e istituzionale/La prospettiva linguistica vista attraverso l’analisi di alcuni testi/Cosa s’intende per "chiarezza" dei testi’/Alcuni strumenti per la chiarezza/Conclusione 11.La comunicazione aziendale, di M. Della Volpe/ Introduzione/Perch  la comunicazione: due casi di emergenza aziendale/La comunicazione come fattore strategico e strutturale/La comunicazione interna/Le funzioni della comunicazione interna/I flussi comunicativi/Il circuito elementare della comunicazione/ La comunicazione esterna/Il mercato/Il marketing/ Processo e ruoli d’acquisto del consumatore/La comunicazione integrata 12.La comunicazione pubblicitaria, di F. Iannucci/ Concetti e definizioni/L’immagine aziendale/L’"atmosfera" del messaggio/Lo spazio duale della pubblicità/Il futuro della pubblicità 13.La comunicazione politica: dinamiche linguistiche e processi discorsivi, di P. Desideri/Lo statuto del discorso politico/Dal "contatto" cooperativo al "contratto" fiduciario/Il discorso politico polemico/Il discorso politico didattico/Il discorso politico della provocazione 14.Traduzione e traducibilità, di S. Petrilli/Traduzione e comunicazione/Per una tipologia della traduzione/La traduzione endolinguale o riformulazione/Traduzione interlinguale e discorso riportato/Traduzione e consapevolezza linguistica/Tipologia dei segni e traduzione interlinguale/Si traducono enunciazioni e non frasi e la traduzione interlinguistica è traduzione di generi discorsuali/Interpreti e traduttori/Traduzione e traducibilità