Carocci editore - Il setting pedagogico

Password dimenticata?

Registrazione

Il setting pedagogico

Igor Salomone

Il setting pedagogico

Vincoli e possibilità per l'interazione educativa

Edizione: 1997

Ristampa: 8^, 2012

Collana: Studi Superiori (714)

ISBN: 9788843013852

  • Pagine: 272
  • Prezzo:23,00 21,85
  • Acquista

In breve

Nel linguaggio corrente, il setting coincide con una particolare organizzazione di spazi, tempi, oggetti e regole. In questo libro viene invece discusso in quanto spazio simbolico che istituisce l’interazione educativa rendendola possibile come luogo di produzione di significati. Forte di questo assunto, il testo si rivolge a insegnanti, educatori e formatori, offrendo loro un viaggio alla ricerca del setting nascosto nelle pieghe del lavoro quotidiano per poterlo guardare da un punto di vista capace di inventare le parole per raccontarlo.

Indice

Introduzione: le ali di Dedalo Parte prima. Agenzie educative. I luoghi dell’imparare nelle società complesse 1. Homo docens/Uomini & animali/Ecce homo: imparare dall’esperienza altrui/Il trucco delle culture umane: insegnare per evolvere 2. Dalla selce al computer/Bisogni educativi ed evoluzione delle culture/Stabilizzazione e cambiamento/Differenziazione sociale e bricolages pedagogici/L’esperienza educativa 3. Mondi virtuali/Generazioni lunghe e trasformazioni frenetiche/Ciò che dovremo imparare/Tornare a insegnare 4. Organizzazioni pedagogiche/Non tutto educa e non si educa dappertutto/Funzioni sociali e prestazioni educative/Emersione delle agenzie educative/Le agenzie educative come sistemi esperti/Delega sociale e competenze professionali 5. Luoghi intermedi/Bisogni di relazione e moneta/Eccessi di professionalizzazione/Luoghi per risiedere e luoghi da attraversare/L’agenzia educativa come terzo luogo Parte seconda. Alla ricerca del setting perduto. Educazione e linguaggi 6. La babele dei discorsi/Dinamiche di gruppo: condurre chi verso dove’/Organizzazione e autorappresentazione: i codici dell’efficienza/Il silenzio del presente 7. L’esperienza come oggetto intenzionale/Esperienza ed educazione/I confini del tematizzabile/Dal mondo della vita al setting/Ritorno all’intenzionalità 8. Educazione e autoriflessività/L’elaborazione necessaria/Autoreferenzialità e autoriflessività/Laboratori pedagogici/L’educatore e i vincoli/Il setting che c’è 9. Tracce di setting/Domande di senso/Lasciarsi insegnare/L’orizzonte dell’esperienza condivisa/Sensi smarriti 10. Ermeneutica dell’esperienza educativa/Setting e struttura dell’esperienza educativa/L’interazione sommersa/Ricorsività e autopoiesi del setting Parte terza. Strutture paradossali. Autonomia e dipendenze nelle organizzazioni pedagogiche 11. Libertà obbligatoria/Educazione e adattamento sociale/Identità culturale e trasformazione/"Sii autonomo" 12. Dipendenze autonome/Autonomia "da"/Autonomia "per"/Imparare a scegliere da chi dipendere 13. Autoreferenzialità e dipendenza/Ridefinire le responsabilità individuali/Pagliuzze ambientali e travi pedagogiche/La misura del successo 14. Sistemica dell’autonomia/Consumazioni al tavolo/Autenticità e dipendenza di ruolo/Organizzazione e setting/Agenzie educative e società Parte quarta. Lo studio, il condominio e la città. Setting e condizioni di vincolo 15. Condomini affollati/Punti di vista e cecità reciproche/Livelli sistemici del pedagogico/Lasciare e lasciarsi educare 16. Ingenuità/Contratti educativi e regolamenti di condominio/Antiche utopie e futuri sfuggenti/L’organizzazione come ambiente del setting pedagogico 17. La fuga della gazzella/Il sapore del latte versato/La natura del vincolo/Contesti d’azione vincolati 18. Prestazioni educative/L’educazione al mercato/Evoluzione e differenziazione dell’offerta pedagogica/Dinamica delle prestazioni organizzative/Educazione e cura: scarto tra prestazioni primarie e secondarie/La scomparsa dell’imprevedibile/Perturbare l’ovvio 19. Le soglie del possibile/Survival organizzativo e declino della flessibilità adattiva/Costi e ricavi delle strategie di soglia/Setting: struttura funzionale inaccessibile per l’organizzazione 20. Ecologia dell’interazione educativa/Interazioni comunicative/Il paradigma psichistico in educazione/Sé/ambiente e interazione/sistema/L’esplorazione dell’improbabile Ringraziamenti