Carocci editore - Partecipare alle politiche sociali

Password dimenticata?

Registrazione

Partecipare alle politiche sociali

Simona Boselli, Marco Anoni

Partecipare alle politiche sociali

Il terzo settore come attore di democrazia

Edizione: 1999

Collana: Ricerche

ISBN: 9788843013562

  • Pagine: 128
  • Prezzo:15,60 13,26
  • Acquista

In breve

Partecipare alle politiche sociali si rivolge a tutti coloro che a diverso titolo si occupano di sviluppo di comunità territoriali.Il libro restituisce l'esperienza, rielaborata nel corso di una ricerca durata quasi due anni, di un'agenzia di privato sociale (il Centro studi del Centro padovano di accoglienza) che dal 1989 opera nel territorio di Padova e provincia con progetti di sviluppo di comunità. Utilizzata dapprima come strategia di prevenzione, la consulenza di sviluppo di comunità è divenuta via via modalità privilegiata di rapporto con gli enti locali committenti per la costruzione e definizione di una gamma diversificata di politiche: per i giovani, di riqualificazione urbana e di politica a favore dei minori. Il bilancio di un decennio di attività costituisce l'occasione sia per far conoscere il proprio patrimonio di esperienza (tredici progetti realizzati) alle altre realtà italiane impegnate nel lavoro di comunità, sia per capire nel profondo che cosa comporta fare ricerca-intervento come consulenti nei confronti delle amministrazioni locali e soprattutto come questo si ripercuote sul ruolo di una agenzia di privato sociale, sempre di più in cerca di una collocazione precisa ed autonoma all'interno dei contesti sociali.

Indice

Premessa/La ricerca intervento per lo sviluppo di comunità/La proposta metodologica e progettuale del Centro Studi/Il metodo di ricerca utilizzato per ripensare alla proposta del Centro Studi/La pratica del 'modello' di ricerca-intervento di sviluppo di comunità/ 'Successi' e 'insuccessi'/Quale consulenza/E la ricerca-intervento'/Ripensando ai termini della questione/Le esperienze/Progetti di sviluppo di comunità per la prevenzione del disagio giovanile nei Comuni/Progetti di sviluppo di comunità per la prevenzione del disagio giovanile nei quartieri/Progetti di sviluppo di comunità per la prevenzione del disagio giovanile: il lavoro nelle scuole/Progetto di sviluppo di comunità negli insediamenti di edilizia pubblica popolare/Progetti di sviluppo di comunità per la prevenzione del disagio giovanile in più Comuni in accordo di programma/Coordinamento Minori di Padova per la prevenzione del disagio evolutivo e la promozione delle politiche giovanili/Per concludere e per ricominciare la ricerca/Lo sviluppo di comunità e la professione di psicologi/E infine… una domanda per il Terzo Settore