Carocci editore - Amicizia, felicità, diritto

Password dimenticata?

Registrazione

Amicizia, felicità, diritto

Gianfrancesco Zanetti

Amicizia, felicità, diritto

Due argomenti sul perfezionismo giuridico

Edizione: 1998

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843012350

  • Pagine: 176
  • Prezzo:20,40 19,38
  • Acquista

In breve

Il rapporto fra diritto e morale è il grande tema tuttora al cuore della discussione fra liberali e "perfezionisti", fra chi cioè afferma il primato dell'autonomia dell'individuo e della sua libertà e chi - in nome di una nozione di bene umano o della necessità di valori condivisi per la vita associata - ripropone la necessità di qualche nozione di "vita buona". La riflessione filosofica sul diritto affronta questo problema, che è fra l'altro la grande sfida implicita nelle questioni normative concrete poste dalle nuove forme di pluralismo culturale e sociale, nonché dalle nuove rivendicazioni in tema di diritti soggettivi. Il dibattito sulla soluzione giuridica di tali questioni si rivela allora più o meno inconsapevole erede di una discussione filosofica che affonda le sue radici fin nelle nozioni aristoteliche di "amicizia" e di "felicità": nozioni dalle quali non emerge il primato della "comunità" e dei suoi valori sui soggetti individuali, bensì in primo luogo le "ragioni" dell'individuo, gli argomenti che difendono il pluralismo morale e le politiche della tolleranza.

Indice

Due significati di infelicità / Il canone: impostazione / Il canone: elaborazione La prima opzione / La seconda opzione / La terza opzione / La quarta opzione / Il primo argomento sull'infelicità / Il diritto all'infelicità / Infelicità, diritto e morale / L'amicizia: ricostruzione (I) / Il mito di Antigone / Philia in Aristotele / L'amicizia: ricostruzione (II) / Esiti moderni / Amicizia e infelicità / Il secondo argomento sull'infelicità / Conclusioni