Carocci editore - Tra disordine e scisma

Password dimenticata?

Registrazione

In breve

Cosa può legare l'anomia degli anni Ottanta - che ha trovato sfogo nel sistema della corruzione diffusa - e la protesta del Nord degli anni Novanta' Entrambe forme di disordine, esprimono con modalità diverse la medesima difficoltà: riconnettere i piani su cui la vita sociale si articola nel nostro paese. Ma quanto è fondata la possibilità che tale disordine si trasformi in una rottura dell'Unità nazionale' Gran parte della letteratura corrente si concentra sulle forze in gioco, prima di tutto la Lega. Questo volume, invece, va alla ricerca delle cause profonde della protesta del Nord, nel processo di trasformazione che ha interessato quest'area negli ultimi decenni. Tre sono gli aspetti che vengono approfonditi: la ristrutturazione sociale che - con la ridefinizione della consistenza e della natura stessa dei gruppi sociali esistenti - apre la via a nuove forme di conflitto e di solidarietà. Il cambiamento economico e istituzionale il quale, accentuando il divario tra il Nord e il Sud del paese, non è riuscito a creare un quadro di riferimento capace di ricomporre questa diversità, e soprattutto di offrire canali di rappresentanza adeguata ad una parte della società settentrionale. Il mutamento culturale, infine, che, a partire dalla ridefinizione dei rapporti fra tradizione cattolica e società settentrionale, tende a reinterpretare il tradizionale patrimonio di valori tipico di queste regioni. Sulla base di tale analisi, il libro sostiene che i margini effettivi per la realizzazione di una rottura dell'Unità nazionale siano ristretti, anche se ciò non significa che il problema sia da sottovalutare perch , al di là dell'azione politica della Lega, è la società settentrionale che sta cambiando e il sistema politico-istituzionale deve essere all'altezza di capire questo mutamento.

Indice

Presentazione. Introduzione. Tra disordine e scisma. Una pista per il caso italiano. La protesta del Nord e la permanente condizione di disordine della società italiana. Dall'anomia allo scisma: etno-nazionalismo e società complessa. Identità, interesse, appartenenza. Una pista d'analisi per il caso italiano. 1. Tra lo Stato e il mercato: i ceti medi produttivi del Nord negli anni Novanta 1.1. Crisi della società salariale e forma del conflitto nelle società avanzate 1.2. Su alcune tendenze di fondo nella struttura socio-economica del Nord 1.3. La distribuzione del reddito e le paure di una società opulenta 1.4. Incongruenza di status e capitale culturale 1.5. I ceti medi produttivi e il consenso politico 1.6. Il conflitto nello spazio sociale della società del Nord 2. Disintegrazione sistemica 2.1. Le due dimensioni della disintegrazione sistemica 2.2. Una certa convergenza di interessi 2.3. Il modello di integrazione internazionale 2.4. La schiavitù dal territorio 2.5. Sullo squilibrio tra leadership economica e leadership politica 2.6. Il deficit di rappresentanza sociale degli interessi del Nord 2.7. Conclusioni 3. La dimensione culturale 3.1. Elementi del mutamento culturale 3.2. La forma della secolarizzazione 3.3. Esposizione al mercato e trasformazione della solidarietà 3.4. Le tre strade del localismo 3.5. Una società civile senza centro tra radicalismo antidemocratico e nuova partecipazione democratica 4. Conclusioni. Verso lo scisma del Nord' 4.1. La protesta del Nord: premoderna, moderna, postmoderna' 4.2. Cambiamento culturale ed eclissi dell'universalismo.

Watch Porn Video