Carocci editore - Medici e società

Password dimenticata?

Registrazione

Medici e società

Silvano Montaldo

Medici e società

Bartolomeo Sella: un medico di campagna nel Piemonte dell'Ottocento

Edizione: 1998

Collana: Comitato di Torino per la Storia del Risorgimento Italiano

ISBN: 9788843010912

  • Pagine: 364
  • Prezzo:34,70 32,97
  • Acquista

In breve

Cosa voleva dire essere medico prima che l'intervento dello Stato e le grandi scoperte scientifiche cambiassero, fra Otto e Novecento, il volto della professione' Quale era il suo ruolo nella comunità tradizionale e che tipo di rapporto aveva con i pazienti' Chi erano questi ultimi e per quali ragioni richiedevano le prestazioni di un individuo in grado di curare e guarire solo una piccola parte delle malattie da cui erano afflitti' Quali scambi materiali e culturali avvenivano attraverso la medicina' A questa e altre domande intende rispondere il lavoro di Silvano Montaldo, con il supporto di una metodologia innovativa, di un approccio da più angoli visuali e di una documentazione archivistica rara e di straordinario interesse. Le vicende di un medico di una vallata alpina e dei suoi pazienti diventano così l'occasione per indagare e riflettere sulle dinamiche che innescarono il processo di medicalizzazione della società contemporanea.

Indice

Parte prima/L'intellettuale scientifico tra rivoluzione e restaurazione / La formazione giovanile: tradizione familiare, giansenismo e politica / I medici tra scienza e politica / Il giacobinismo scientifico / Cospiratori, intellettuali collettivi, riformatori: i medici nel primo Ottocento / Parte seconda/Il notabile di Mosso / L'uomo nuovo napoleonico / Conflitto familiare ed eredità paterna: Sella diventa un grande proprietario terriero / «Qual ape saprete scegliere il buono da tanti scritti di cui ogni scienza è direi quasi ingombrante»: lo studioso / Parte terza/Il contesto culturale / Il Cartolaro della Valle Strona. Le medicine del popolo / Malattie e guaritori, tra sacro e profano / Parte quarta/Il medico / L'esordio nella professione, tra ennui e utopia scientifica, concorrenza e alleanze / Malati, reputazione ed esperimenti / Legami di villaggio / «Amato medico… non rendermi inguaribile»