Carocci editore - Codice della prevenzione degli infortuni e dell'igiene del lavoro

Password dimenticata?

Registrazione

Codice della prevenzione degli infortuni e dell'igiene del lavoro

Vito Vacchi

Codice della prevenzione degli infortuni e dell'igiene del lavoro

Edizione: 1983

Collana: I Manuali

ISBN: 9788843009831

  • Pagine: 760
  • Prezzo:70,50 66,97
  • Acquista

In breve

Le questioni relative alla salubrità dei luoghi di lavoro e, più in generale, all'organizzazione del lavoro, costituiscono attualmente un terreno di dibattito reso incerto dalla vigente legislazione, nella quale – accanto a disposizioni superate dall'evolversi delle tecnologie e dalle nuove realtà industriali – coesistono norme di grande rilevanza e modernità che attendono un'organica disciplina attuativa. Il volume, che raccoglie in ordine sistematico tutte le norme vigenti (leggi e decreti ministeriali) nella materie della prevenzione e dell'igiene del lavoro, corredate da un ampio apparato di note di richiamo degli altri testi che regolano la stessa materia e da un completo indice analitico che ne rende agevole la consultazione, rappresenta in questo quadro un prezioso strumento di lavoro non soltanto per gli operatori giuridici, ma per tutti coloro che sono interessati alle attività di prevenzione. Amministratori, medici, tecnici delle Unità sanitarie locali, degli enti locali, dell'amministrazione statale, delle organizzazioni sindacali, del mondo imprenditoriale troveranno infatti in questo testo un ausilio prezioso, aggiornato e di facile consultazione, al loro operare quotidiano.

Indice

Tomo primo Prefazione Guida all'uso del Codice Parte prima. L'organizzazione amministrativa 1. Costituzione della Repubblica italiana (articoli estratti) 2. R. D. 16 marzo 1942, n. 262 – Codice civile (articoli estratti) 3. Legge 23 dicembre 1978, 833 – Istituzione del servizio sanitario nazionale 3/A D. M. 23 dicembre 1982 – Autorizzazione alle Unità sanitarie locali ad esercitare alcune attività omologative di primo o nuovo impianto in nome e per conto dell'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro 4. D. P. R. 14 gennaio 1972, n. 4 – Trasferimento alle Regioni a statuto ordinario delle funzioni amministrative statali in materia di assistenza sanitaria ed ospedaliera e dei relativi personali ed uffici 5. D. P. R. 24 luglio 1977, n. 616 – Attuazione della delega di cui all'art. 1 della legge 22 luglio 1975, n. 382 (articoli estratti) 6. Legge 9 febbraio 1982, n. 42 – Delega al governo ad emanare norme per l'attuazione delle direttive della Comunità economica europea 7. R. D. 18 luglio 1931, n. 773 – Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (articolai estratti) 8. R. D. 27 luglio 1934, n. 1265 – Approvazione del testo unico delle leggi sanitarie (articoli estratti) 9. R. D. 4 febbraio 1915, n. 148 – Approvazione del testo unico delle legge comunale e provinciale (articoli estratti) 10. D. P. R. 30 giugno 1965, n. 1124 – Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (articoli estratti) 11. D. P. R. 19 marzo 1955, n. 520 – Riorganizzazione centrale e periferica del ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (articoli estratti) 12. Legge 22 giugno 1961, n. 628 – Modifiche all'ordinamento del ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (articoli estratti) 13. Legge 19 dicembre 1952, n. 2390 – Riorganizzazione giuridica dell'ente nazionale per la prevenzione degli infortuni sul lavoro 14. D. P. R. 18 dicembre 1954, n. 1512 – Approvazione dello statuto dell'Ente nazionale per la prevenzione degli infortuni (Enpi) 15. D. P. R. 14 febbraio 1979 – Estinzione dell'ente nazionale per la prevenzione degli infortuni, scioglimento del relativo consiglio di amministrazione e nomina del commissario liquidatore 16. D. P. R. 31 luglio 1980, n. 619 – Istituzione dell'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (art 23 della legge 833/1978) 16/A D. M. 23 dicembre 1982 – Istituzione dei dipartimenti periferici per l'attività omologative, dell'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro 16/B D. M. 23 dicembre 1982 – Identificazione delle attività omologative, già svolte dai soppressi Ente nazionale prevenzione infortuni ed Associazione nazionale per il controllo della combustione, di competenza dell'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro 17 D. L. 30 aprile 1981, n. 169- Attuazione della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di trasferimento delle funzioni svolte dall'Ente nazionale prevenzione infortuni e dall'Associazione nazionale controllo combustione 18 D. L. 22 gennaio 1982, n. 10 – Norme per l'assolvimento delle funzioni omologative di competenza statale svolte dall'Enpi e dall'Ancc 19 D. M. 14 luglio 1982 – Autorizzazione ai commissari liquidatori dei soppressi Ancc ed Enpi all'esercizio delle funzioni omologative attribuite all'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro 20 D. L. 30 giugno 1982, n. 390 – Disciplina delle funzioni prevenzionali e omologative delle Unità sanitarie locali e dell'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro Parte seconda. Norme generali per la prevenzione degli infortuni sul lavoro 21. R. D. 19 ottobre 1930, n. 1398 – Codice penale (articoli estratti) 22. R. D. 19 ottobre 1930, n. 1399 – Codice di procedura penale (articoli estratti) 23. Legge 20 maggio 1970, n. 300 – Statuto dei lavoratori (articoli estratti) 24. Legge 12 febbraio 1955, n. 51 – Delega al potere esecutivo ad emanare norme generali e speciali in materia di prevenzione degli infortuni ed igiene del lavoro 25. D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547 – Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro 26. D. P. R. 19 marzo 1956, n. 302 – Norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro integrative di quelle generali emanate con D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547 27. D. M. 12 settembre 1958 – Istituzione del registro degli infortuni 28. D. M. 22 dicembre 1958 – Luoghi di lavoro per i quali sono previste le particolari norme di cui agli artt. 329 e 331 del D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547 29. D. P. R. 26 maggio 1959, n. 689- Determinazione delle aziende e lavorazioni soggette, ai fini della prevenzione degli incendi, al controllo del comando del Corpo dei vigili del fuoco 30. Legge 26 luglio 1965, n. 966 – Disciplina delle tariffe, delle modalità di pagamento e dei compensi al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco per i servizi a pagamento (articoli estratti) 31. D. M. 31 luglio 1934 – Norme di sicurezza per la lavorazione, l'immagazzinamento, l'impiego e la vendita di oli minerali, e per il trasporto degli oli stessi (articoli estratti) 32. D. M. 16 febbraio 1982 – Modificazioni del decreto 27 settembre 1965 concernente la determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione incendi 33. D. M. 12 settembre 1959 – Attribuzione dei compiti e determinazione delle modalità e delle documentazioni relative all'esercizio delle verifiche e dei controlli previste dalle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro 34. D. M. 28 dicembre 1962 – Concessione di deroghe temporanee di carattere generale all'applicazione di alcune disposizioni dei D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547 e 7 gennaio 1956, n. 164 35. D. M. 15 aprile 1964 – Deroga temporanea di carattere generale all'applicazione di disposizione antinfortunistica (ex art 395 del D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547) 36. D. M. 22 febbraio 1965 – Attribuzione all'Ente nazionale per la prevenzione degli infortuni dei compiti relativi alle verifiche dei dispositivi e delle installazioni di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti di messa a terra 37. D. M. 13 luglio 1965 – Approvazione dei modelli dei verbali per l'esercizio dei compiti do verifica, da parte dell'Ente nazionale prevenzione infortuni, delle installazioni e dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti di messa a terra 38. Legge 1 marzo 1968, n. 186 – Disposizioni concernenti la produzione di materiali, apparecchiature, macchinari, installazioni ed impianti elettrici ed elettronici 39. D. M. 20 novembre 1968 – Riconoscimento della efficacia ai fini della sicurezza, dell'isolamento speciale completo di cui devono essere dotati gli utensili e gli apparecchi elettrici mobili senza collegamento elettrico a terra 40. D. M. 21 maggio 1969 – Rinnovo dei termini di scadenza delle deroghe temporanee di carattere generale all'applicazione di alcune disposizioni in materia di prevenzione degli infortuni 41. D. M. 26 agosto 1971 – Proroga dei termini di scadenza di deroghe temporanee di carattere generale all'applicazione di alcune disposizioni di prevenzione degli infortuni sul lavoro 42. Legge 29 maggio 1974, n. 256 – Classificazione e disciplina dell'imballaggio e dell'etichettatura delle sostanze e dei preparati pericolosi 43. D. M. 17 dicembre 1977 – Classificazione e disciplina dell'imballaggio e dell'etichettatura delle sostanze e dei preparati pericolosi, in attuazione delle direttive emanate dal Consiglio e dalla Commissione della Comunità economica europea 44. D. M. 21 maggio 1981 – Classificazione e disciplina dell'imballaggio e dell'etichettatura delle sostanze pericolose, in attuazione delle direttive emanate dal Consiglio e dalla Commissione delle Comunità europee 45. D. P. R. 24 novembre 1981, n. 927 – Recepimento della direttiva del Consiglio delle Comunità europee n. 79/831 del 18 settembre 1979, recante la sesta modifica della direttiva 67/548/Cee relativa alla classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze e dei preparati pericolosi 46. Legge 18 ottobre 1977, n. 791 – Attuazione della direttiva del Consiglio delle Comunità europee (n. 72/23/Cee) relativa alle garanzie di sicurezza che deve possedere il materiale elettrico destinato ad essere utilizzato entro alcuni limiti di tensione 47. D. M. 23 luglio 1979 – Designazione degli organismi incaricati di rilasciare certificati e marchi ai sensi della legge 18 ottobre 1977, n, 791 47/A D. P. R. 8 giugno 1982, n. 524 – Attuazione della direttiva (Cee) n. 77/576 per il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative degli Stati membri, in materia di segnaletica di sicurezza sul posto di lavoro e della direttiva (Cee) n. 79/640 che modifica gli allegati della direttiva suddetta Tomo secondo Parte terza. Norme particolari per la prevenzione degli infortuni sul lavoro 48. R. D. 18 giugno 1899, n. 232 – Approvazione del regolamento per la prevenzione degli infortuni nelle imprese e nelle industrie che trattano o applicano materie esplodenti 49. R. D. 27 maggio 1900, n. 205 – Approvazione del regolamento per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni contemplate dalla legge 27 marzo 1898, n. 80 50. R. D. 7 maggio 1903, n. 209 – Approvazione del regolamento per la prevenzione degli infortuni sul lavoro delle strade ferrate 51. R. D. 23 novembre 1911, n. 1306 – Approvazione del regolamento per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nell'esercizio delle tramvie a trazione meccanica extraurbane 52. D. P. R. 7 gennaio 1956, n. 164 – Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni 53. D. M. 2 ottobre 1968 – Riconoscimento di efficacia di alcune misure tecniche di sicurezza per i ponteggi metallici fissi, sostitutive di quelle indicate nel D. P. R. 7 gennaio 1956, n. 164 54. D. P. R. 20 marzo 1956, n. 320 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l'igiene del lavoro in sotterraneo 55. D. M. 12 marzo 1959 – Presidi medico-chirurgici nei cantieri per lavori in sotterraneo 56. D. P. R. 20 marzo 1956, n. 321 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l'igiene del lavoro nei cassoni ad aria compressa 57. D. P. R. 20 marzo 1956, n. 322 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l'igiene del lavoro nell'industria della cinematografia e della televisione 58. D. P. R. 20 marzo 1956, n. 323 – Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro negli impianti telefonici 59. Legge 4 marzo 1958, n. 198 – Delega al potere esecutivo ad emanare norme in materia di polizia delle miniere e delle cave e per la riforma del Consiglio superiore delle miniere 60. D. P. R. 9 aprile 1959, n. 128 – Norme di polizia delle miniere e delle cave 61. D. M. 21 aprile 1979 – Norme per il rilascio dell'idoneità di prodotti esplodenti ed accessori di tiro all'impiego estrattivo, ai sensi dell'art. 687 del D. P. R. 9 aprile 1959, n. 128 62. D. P. R. 24 maggio 1979, n. 886 – Integrazione ed adeguamento delle norme di polizia delle miniere e delle cave, contenute nel D. P. R. 9 aprile 1959, n. 128, al fine di regolare le attività di prospezione, di ricerca e di coltivazione degli idrocarburi nel mare territoriale e nella piattaforma continentale 63. Legge 14 ottobre 1957, n. 1203 – Ratifica ed esecuzione del trattato che istituisce la Comunità economica europea dell'energia atomica (Euratom) (articolo estratto) 64. Legge 31 dicembre 1962, n. 1860 – Impiego pacifico dell'energia nucleare 65. D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185 – Sicurezza degli impianti e protezione sanitaria dei lavoratori e delle popolazioni contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti derivanti dall'impiego pacifico dell'energia nucleare 66. D. M. 15 giugno 1966 – Determinazione delle attività delle sostanze radioattive ai fini della classificazione degli esercizi commerciali, di cui all'art. 32 del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185 67. D. M. 27 luglio 1966 – Determinazione dei valori di quantità totale di radioattività ai sensi e per gli effetti dell'art. 5, comma secondo, della legge 31 dicembre 1962, n. 1860, modificato dall'art 2 del D. P. R. 30 dicembre 1965, n. 1074 68. D. M. 27 luglio 1966 – Modalità relative alla denunzia di detenzione e alla tenuta della contabilità delle materie radioattive ai sensi e per gli effetti dell'art. 30 del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185, e determinazione dei valori in quantità totale di radioattività delle materie radioattive ai sensi e per gli effetti degli artt. 3 e 13 della legge 31 dicembre 1962, n. 1860, modificati, rispettivamente, dagli artt. 1 e 3 del D. P. R. 30 dicembre 1965, n. 1704 69. D. M. 26 ottobre 1966 – Norme relative alla procedura di rilascio del nulla-osta prescritto dall'art. 34 del D. P. R. 13 febbraio 1966, n. 185 per gli esercizi di categoria B autorizzati al commercio dei minerali, delle materie grezze e delle materie radioattive ai sensi dell'art. 4 della legge 31 dicembre 1966, n. 1860 70. D. M. 6 giugno 1968 – Determinazione delle dosi e delle concentrazioni massime ammissibili ai fini della protezione sanitaria dei lavoratori dalle radiazioni ionizzanti 71. D. P. R. 24 settembre 1968, n. 1428 – Definizioni dei tipi di macchine radiogene il cui impiego può determinare rischi di radiazioni ionizzanti per i lavoratori e la popolazione 72. D. P. R. 5 dicembre 1969, n. 1303 – Determinazione delle quantità di radioattività, delle attività specifiche o concentrazioni e delle intensità di dose di esposizione in base alle prescrizioni del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185 73. Legge 19 dicembre 1969, n. 1008 – Modifica alla legge 31 dicembre 1962, n. 1860 sull'impiego pacifico dell'energia nucleare 74. D. P. R. 30 1969, n. 1335 – Indicazioni e contrassegni da apporre sui recipienti nei quali sono conservati prodotti o materie pericolosi o nocivi 75. D. M. 14 luglio 1970 – Determinazione dei valori delle attività totali, delle concentrazioni dei nuclidi radioattivi e delle intensità di dose di esposizione al di sotto dei quali non si applicano le disposizioni di cui agli artt. 91, 92, 93, 94, 98, 102 e 105 del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185 76. D. M. 15 dicembre 1970 – Esonero dalla denuncia e dalle autorizzazioni prescritte dalla legge 31 dicembre 1962, n. 1860, in applicazione della legge 19 dicembre 1969, n. 1008 77. D. P. R. 30 dicembre 1970, n. 1450 – Regolamento per il riconoscimento dell'idoneità di esercizio tecnico degli impianti nucleari 78. D. M. 2 febbraio 1971 – Determinazione dei valori delle dosi massime ammissibili e delle concentrazioni massime ammissibili, nonché dei valori dell'efficacia biologica relativa, per la popolazione nel suo insieme e per i gruppi particolari della popolazione, ai fini della protezione contro i pericoli derivanti dalle radiazioni ionizzanti 79. D. P. R. 12 dicembre 1972, n. 1150 – Determinazione delle modalità per l'iscrizione negli elenchi degli esperti qualificati e dei medici autorizzati incaricati della sorveglianza fisica e medica della protezione dalle radiazioni ionizzanti 80. D. M. 15 febbraio 1974 – Istituzione degli elenchi nominativi degli esperti qualificati e medici autorizzati alla sorveglianza fisica e medica della protezione dalle radiazioni ionizzanti 81. D. M. 1 marzo 1974 – Norme relative al rilascio dell'autorizzazione per l'impiego di isotopi radioattivi 82. Legge 26 aprile 1974, n. 191 – Prevenzione degli infortuni sul lavoro nei servizi e negli impianti gestiti dall'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato 83. D. P. R. 1 giugno 1979, n. 469 – Regolamento di attuazione della legge 26 aprile 1974, n. 191, sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro nei servizi e negli impianti gestiti dall'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato 84. D. M. 28 maggio 1974 – Autorizzazione al Centro delle applicazioni militari energia nucleare ad esercitare la sorveglianza fisica della protezione delle radiazioni ionizzanti 85. D. M. 16 febbraio 1976 – Approvazione del modello di certificato di garanzia finanziaria per il trasporto di materie nucleari 86. D. M. 4 gennaio 1977 – Impianti nucleari soggetti alle disposizioni dell'art. 55 del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185, concernente la sicurezza degli impianti e la protezione sanitaria dei lavoratori e delle popolazioni contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti derivanti dall'impiego pacifico dell'energia nucleare 87. D. M. 4 agosto 1977 – Livelli di contaminazione dell'aria, delle acque e del suolo, delle sostanze alimentari e delle bevande al di sopra dei quali si applicano le disposizioni di cui all'art. 108 del D. P. R. 13 febbraio 1964, n. 185 88. D. M. 30 marzo 1978 – Esclusione degli impianti nucleari dall'applicazione delle norme riguardanti il controllo sulla combustione 89. D. M. 13 maggio 1978 – Sicurezza e protezione sanitaria dei lavoratori dell'industria estrattiva contro le radiazioni ionizzanti 90. D. M. 4 febbraio 1980 – Vigilanza congiunta (Ispettorati del lavoro e organi ispettivi dell'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato) sull'applicazione delle norme riguardanti la prevenzione degli infortuni negli impianti ferroviari 91. D. M. 1 agosto 1981 – Procedure per l'ammissione alla prova di idoneità per l'iscrizione negli elenchi degli esperti qualificati e dei medici autorizzati incaricati rispettivamente dei compiti di sorveglianza fisica e medica della protezione dalle radiazioni ionizzanti 92. D. M. 26 luglio 1963 – Riconoscimento dell'efficacia di nuovi mezzi o sistemi di sicurezza, emanato ai sensi dell'art. 395, ultimo comma, del decreto del presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547 (Soc. Como di Napoli – Rallentatore idraulico) 93. D. M. 26 luglio 1963 – Riconoscimento dell'efficacia di nuovi mezzi o sistemi di sicurezza, emanato ai sensi dell'art. 395, ultimo comma, del decreto del presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547 (Ditta ing. Belloni e C. Milano) 94. D. M. 2 dicembre 1964 – Riconoscimento dell'efficacia di nuovi mezzi o sistemi di sicurezza (autogrù F. B. 38 e F 450 della società per azioni Fiorentini di Roma) 95. D. M. 2 dicembre 1964 – Riconoscimento di efficacia di nuovi mezzi o sistemi di sicurezza (gru oleodinamica HIAB della S.A.S. Hidrocom di Milano) 96. D. M. 5 marzo 1973 – Riconoscimento di efficacia dei dispositivi a frizione per l'arresto di fine corsa adottati nei paranchi elettrici 97. D. M. 19 maggio 1978 – Riconoscimento della efficacia del sistema di sicurezza proposto dal Consorzio Traforo autostradale Frejus-C.T.F. in materia di brillamento elettrico delle mine dei lavori di sotterraneo 98. D. M. 27 marzo 1979 – Riconoscimento di efficacia di un nuovo sistema di sicurezza ai sensi dell'art. 395 del D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547 (S.p.a. Rizzoli Editore – Impianti antideflagranti) 99. D. M. 9 giugno 1980 – Riconoscimento di efficacia di un sistema di sicurezza per i lavori elettrici effettuati sotto tensione dall'Ente nazionale per l'energia elettrica 100. D. M. 10 giugno 1980 – Riconoscimento di efficacia di sistemi di sicurezza applicati agli impianti frigoriferi industriali ad ammoniaca 101. D. M. 2 aprile 1981 – Riconoscimento di efficacia, ai sensi dell'art. 395 del D. P. R. 27 aprile 1955, n. 547, di sistemi relativi ad elevatori trasferibili, non installati stabilmente nei luoghi di lavoro 102. D. M. 4 marzo 1982 – Riconoscimento di efficacia di nuovi mezzi e sistemi di sicurezza per i ponteggi sospesi motorizzati Parte quarta. Norme generali per l'igiene del lavoro 103. D. P. R. 19 marzo 1956, n. 303 – Norme generali per l'igiene del lavoro 104. D. M. 28 luglio 1958 – Presidi chirurgici e farmaceutici aziendali 105. Legge 5 marzo 1963, n. 292 – Vaccinazione antitetanica obbligatoria 106. D. P. R. 7 settembre 1965. n. 1301 – Regolamento di esecuzione della legge 5 marzo 1963, n. 292, concernente la vaccinazione antitetanica obbligatoria 107. D. M. 22 marzo 1975 – Estensione dell'obbligo della vaccinazione antitetanica ad altre categorie di lavoratori 108. D. M. 16 settembre 1965 – Estensione dell'obbligo della vaccinazione antitetanica ad altre categorie di lavoratori Parte quinta. Norme particolari per l'igiene del lavoro 109. R. D. 25 luglio 1913, n 998 – Approvazione delle norme per assicurare il buon governo igienico nei cantieri delle grandi opere pubbliche 110. R. D. L. 23 dicembre 1920, n. 1881 – Divieto dell'impiego del fosforo bianco nella fabbricazione dei fiammiferi 111. Legge 6 giugno 1939, n. 1045 – Condizioni per l'igiene e l'abitabilità degli equipaggi a bordo delle navi mercantili nazionali 112. Legge 19 giugno 1961, n. 706 – Impiego della biacca nella pittura 113. Legge 5 marzo 1963, n. 245 – Limitazione dell'impiego del benzolo e suoi omologhi nelle attività lavorative 114. D. M. 21 maggio 1976 – Medicinali, oggetti di medicatura e utensili di cui debbono essere provviste le navi mercantili senza medico di bordo Indice cronologico Indice analitico