Carocci editore - L'economia del lavoro fra mercato e contratti

Password dimenticata?

Registrazione

L'economia del lavoro fra mercato e contratti

Piero Tedeschi

L'economia del lavoro fra mercato e contratti

Edizione: 1992

Collana: Studi Superiori (113)

ISBN: 9788843009718

  • Pagine: 204
  • Prezzo:29,70 28,22
  • Acquista

In breve

Questo libro presenta i principali modelli utilizzati dalla scienza economica, a partire dagli anni Sessanta, per spiegare il rapporto di lavoro. Con l’eccezione dell’ultimo capitolo, la trattazione privilegia l’elencazione dei metodi, piuttosto che quella dei risultati teorici acquisiti. Lo scopo è quello di mostrare come modelli che assumono soggetti economici individualisti e razionali possano generare alcuni comportamenti cooperativi che caratterizzano il mercato del lavoro. Senza entrare in un’analisi di tipo econometrico, si esaminano la coerenza logica e la rilevanza empirica dei modelli. Il lavoro è diviso in due parti. La prima riguarda la descrizione del mercato, con una esposizione che consente di comprenderne i principali pregi esplicativi e i limiti applicativi. La seconda parte espone la teoria dei contratti, dimostrando come l’analisi degli istituti contrattuali possa essere svolta in via teorica, oltre che giuridico-istituzionale. La teoria dei contratti è vista, quindi, come premessa essenziale per una teoria economica delle istituzioni, ancora in gran parte da scrivere. Il libro è rivolto a studenti che abbiano una discreta conoscenza di micro e di macroeconomia, ma può essere utile anche per gli studiosi che vogliano aggiornarsi sui temi trattati.

Indice

Prefazione Introduzione 1. Un semplice modello walrasiano 1.1. Le famiglie 1.2. Le imprese 1.3. L’equilibrio 1.4. Economia walrasiana e mercato del lavoro Appendice. Il teorema della funzioni implicite e dimostrazione che le funzioni di domanda sono funzioni continue 2. Teoria del disequilibrio 2.1. Le famiglie 2.2. Le imprese 2.3. L’equilibrio 2.4. Teoria del disequilibrio e mercato del lavoro 3. Curva di Phillips e aspettative razionali 3.1. La curva di Phillips 3.2. Le aspettative razionali Aspettative razionali e teoria del disequilibrio / Estensioni del modello 3.3. Considerazioni conclusive 4. Teoria del capitale umano 4.1. Le famiglie Il comportamento delle famiglie: una riesposizione / Investimenti in capitale umano 4.2. Le imprese Concorrenza perfetta / Monopsonio sul capitale umano / Le retribuzioni efficienti: un’introduzione 4.3. Cenni conclusivi 5. Teoria della ricerca 5.1. Le famiglie Scelte in condizioni di rischio / Il modello base / Tempo di ricerca finito / Ricerca dal posto di lavoro 5.2. Il comportamento delle imprese e l’equilibrio 5.3. Considerazioni conclusive 6. Contratti impliciti 6.1. Il modello base I lavoratori / Le imprese / Il contratto / Lavoratori eterogenei 6.2. Pareto ottimalità del contratto 6.3. Ancora sulla rigidità salariale 6.4. Cenni conclusivi 7. Contratti ad informazione asimmetrica 7.1. Una classificazione delle forme contrattuali 7.2. Un semplice contratto ad informazione asimmetrica Il caso di informazione simmetrica / Il principio di rivelazione / Il contratto con asimmetrie informative / Il contratto con asimmetrie informative e vincoli di fallimento 7.3. Considerazioni conclusive 8. L’incentivazione della forza lavoro 8.1. Una introduzione formale 8.2. Il problema del comportamento sleale: i modelli statici Il cottimo lineare / La retribuzione a premio / I tornei come sistema di incentivazione 8.3. I modelli dinamici 8.4. Modelli di equilibrio parziale 8.5. Considerazioni conclusive 9. La selezione della forza lavoro 9.1. Un semplice modello di autoselezione 9.2. Modelli dinamici di selezione avversa 9.3. I modelli di trasmissione d’informazione 9.4. Carriera e tornei 9.5. Cenni conclusivi 10. Modelli economici del sindacato 10.1. Il modello base Sindacato monopolista / Contratti efficienti 10.2. Estensioni del modello Iscrizione dei lavoratori e dimensione endogena del sindacato / Ulteriori estensioni: il problema dello sciopero / Ulteriori estensioni del modello: più livelli di contrattazione 10.3. Effetti macroeconomici del sindacato 10.4. Considerazioni conclusive Bibliografia Indice analitico