Carocci editore - Manuale di neuroepidemiologia clinica

Password dimenticata?

Registrazione

Manuale di neuroepidemiologia clinica

Giulio Rosati, Enrico Granieri

Manuale di neuroepidemiologia clinica

Edizione: 1990

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843009336

  • Pagine: 408
  • Prezzo:42,80 36,38
  • Acquista

In breve

Per la maggioranza delle malattie del sistema nervoso non esistono test diagnostici in grado di surrogare la valutazione eseguita direttamente dallo specialista. Ciò ha stimolato molti neurologi ad acquisire una conoscenza epidemiologica di base per condurre indagini in proprio. Questo processo, che ha subito una notevole accelerazione negli ultimi venti anni, ha determinato la nascita di una branca relativamente autonoma che è stata definita 'neuroepidemiologia'. Le informazioni fornite dalla neuroepidemiologia circa la storia naturale, la prognosi e le cause di numerose malattie del sistema nervoso hanno notevolmente arricchito il bagaglio culturale del neurologo, che ha così potuto superare i limiti della propria esperienza individuale. Il riordinamento delle Scuole di specializzazione recentemente posto in effetto in Italia ha riconosciuto l'importanza della neuroepidemiologia inserendola nel curriculum formativo degli specialisti in neurologia.

Indice

1. Principi e metodi della neuroepidemiologia clinica 1.1. Definizione ed evoluzione storica 1.2. Tipi si studio epidemiologico 1.3. Studi descrittivi 1.3.1. Definizione della popolazione di studio – 1.3.2. Definizione della malattia d'interesse – 1.3.3. Calcolo dei tassi – 1.3.4. Confronto con tassi noti – 1.3.5. Note conclusive sugli studi descrittivi 1.4. Studi analitici o comparativi 1.4.1. Misure di associazione – 1.4.2. Studi trasversali e retrospettivi – 1.4.3. Studi prospettivi – 1.4.4. Studi sperimentali 1.5. Tavole di sopravvivenza 2. Epidemiologia dell'epilessia 2.1. Problemi metodologici 2.1.1. Definizione di crisi epilettica – 2.1.2. Definizione di epilessia – 2.1.3. Metodi d'inchiesta – 2.1.4. Studi analitici 2.2. Frequenza dell'epilessia 2.2.1. Dati di mortalità – 2.2.2. Dati di incidenza – 2.2.3 Dati di prevalenza 2.3. Fattori di rischio 2.3.1. Fattori prenatali e perinatali – 2.3.2. Fattori post-natali – 2.3.3. Fattori genetici 2.4. Studi di prognosi 2.5. Conclusioni 3. Epidemiologia delle malattie cerebro-vascolari 3.1. Problemi metodologici 3.1.1. Raccolta dei casi – 3.1.2. Definizione di malattia 3.2. Frequenza della MCV 3.2.1. Dati di mortalità – 3.2.2. Dati di incidenza – 3.2.3. Dati di prevalenza 3.3. Studi di sopravvivenza 3.4. Fattori di rischio 3.4.1. Invecchiamento – 3.4.2. Ipertensione arteriosa – 3.4.3. Cardiopatie – 3.4.4. Diabete mellito – 3.4.5. TIA (Attacchi ischemici transitori) – 3.4.6. Dislipidemie – 3.4.7. Obesità – 3.4.8. Fumo di sigarette – 3.4.9. Alcool – 3.4.10. Contraccettivi orali – 3.4.11. Emoglobina ed ematocrito – 3.4.12. Soffi carotidei asintomatici – 3.4.13. Altri possibili fattori di rischio indagati 3.5. Storia naturale delle malattie cerebro-vascolari 3.6. Conclusioni 4. Epidemiologia della sclerosi multipla 4.1. Problemi metodologici 4.1.1. Definizione della malattia – 4.1.2. Metodi d'inchiesta – 4.1.3. Studi analitici 4.2. Frequenza e distribuzione spazio-temporale 4.2.1. Dati di mortalità – 4.2.2. Dati di prevalenza – 4.2.3. Dati di incidenza 4.3. Fattori di rischio 4.3.1. Fattori socio-ambientali correlati con la latitudine – 4.3.2. Fattori socio-ambientali indipendenti dalla latitudine – 4.3.3. Fattori genetici 4.4. Conclusioni 5. Epidemiologia del morbo di Parkinson 5.1. Problemi metodologici 5.1.1. Raccolta dei casi – 5.1.2. Criteri diagnostici – 5.1.3. Criteri diagnostici consigliati – 5.1.4. Confronto tra tassi 5.2. Frequenza del morbo di Parkinson 5.2.1. Dati di prevalenza – 5.2.2. Dati di incidenza – 5.2.3. Dati di mortalità 5.3. Fattori di rischio 5.3.1. Ipotesi genetica – 5.3.2. Ipotesi virale – 5.3.3. Esposizione a tossici ambientali 5.4. Conclusioni 6. Epidemiologia dei tumori primitivi del sistema nervoso centrale 6.1. Problemi metodologici 6.1.1. Definizione e comportamento biologico-clinico – 6.1.2. Classificazione dei tumori primitivi del SNC – 6.1.3. Accertamento dei casi 6.2. Frequenza dei tumori primitivi del SNC 6.2.1. Dati di mortalità – 6.2.2. Dati di incidenza – 6.2.3. Dati di prevalenza 6.3. Fattori di rischio 6.4. Conclusioni 7. Epidemiologia delle demenze 7.1. Problemi metodologici 7.1.1. Definizione di malattia – 7.1.2. Criteri e strumenti diagnostici – 7.1.3. Criteri diagnostici consigliati – 7.1.4. Criteri di selezione dei casi – 7.1.5. Raccolta dei casi 7.2. Frequenza delle demenze 7.2.1. Dati di prevalenza – 7.2.2. Dati di incidenza – 7.2.3. Dati di mortalità – 7.2.4. Dati di prognosi 7.3. Fattori di rischio 7.3.1. Età – 7.3.2. Familiarità – 7.3.3. Familiarità per sindrome di Down – 7.3.4. Età della madre alla nascita e ordine di genitura – 7.3.5. Ipotesi virale – 7.3.6. Ipotesi immunologica – 7.3.7. Ipotesi tossica – 7.3.8. Traumi cranici – 7.3.9. Altri fattori di rischio 7.4. Conclusioni 8. Epidemiologia di malattie neurologiche ereditarie 8.1. Eredoatassie 8.1.1. Aspetti metodologici – 8.1.2. Aspetti epidemiologici – 8.1.3. Conclusioni 8.2. Miopatie primitive ereditarie 8.2.1. Distrofie muscolari progressive (DMP) – 8.2.2. Miotonie – 8.2.3. Conclusioni 8.3. Corea di Huntington 8.3.1. Aspetti metodologici – 8.3.2. Aspetti epidemiologici – 8.3.3. Conclusioni 8.4. Morbo di Wilson 8.4.1. Aspetti metodologici – 8.4.2. Aspetti epidemiologici – 8.4.3. Conclusioni 9. Epidemiologia della malattia del neurone di moto 9.1. Problemi metodologici 9.1.1. Definizione di malattia e criteri diagnostici – 9.1.2. Criteri diagnostici consigliati – 9.1.3. Raccolta dei casi – 9.1.4. Confronto tra tassi 9.2. Frequenza della malattia del neurone di moto 9.2.1. Dati di incidenza – 9.2.2. Dati di prevalenza – 9.2.3. Dati di mortalità – 9.2.4. Dati di incidenza e mortalità su SLA-Parkinson-Dementia complex 9.3. Durata della malattia 9.4. Fattori di rischio 9.4.1. Traumi – 9.4.2. Fattori demografici e socio-economici - 9.4.3. Abitudini di vita – 9.4.4. Possibili fattori neurotossici ambientali – 9.4.5. Altri fattori di rischio indagati 9.5. Conclusioni 10. Epidemiologia di altre malattie neurologiche 10.1. Sindrome di Guillain-Barré-Strohl 10.1.1. Aspetti metodologici – 10.1.2. Aspetti epidemiologici – 10.1.3. Conclusioni 10.2. Paralisi di Bell 10.2.1. Aspetti metodologici – 10.2.2. Aspetti epidemiologici – 10.2.3. Conclusioni 10.3. Miastenia grave 10.3.1. Aspetti metodologici – 10.3.2. Aspetti epidemiologici – 10.3.3. Conclusioni 10.4. Polimiosite 10.4.1. Aspetti metodologici – 10.4.2. Aspetti epidemiologici – 10.4.3. Conclusioni 10.5. Malattia di Creutzfeldt-Jakob (CJD) 10.5.1. Aspetti metodologici – 10.5.2. Aspetti epidemiologici – 10.5.3. Conclusioni. Bibliografia.