Carocci editore - L'ambulatorio psichiatrico pubblico

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner

In breve

Uno dei cardini della nuova organizzazione psichiatrica, così come si è andata strutturando dopo la chiusura dei manicomi, è costituito dall'attività ambulatoriale offerta nei Centri di salute mentale disseminati sull'intero territorio nazionale. Il tipo di assistenza fornito da questi centri, da quello farmacologico a quello psicoterapico a quello riabilitativo, insieme alle particolari modalità del lavoro di équipe, rende l'attività ambulatoriale una realtà ben diversa da quella di uno studio professionale privato. Forte della constatazione che ancora non esiste un'analisi sistematica dell'attività ambulatoriale nel nostro paese, il testo ne intende fornire un quadro aggiornato e critico, sulla base dell'esperienza sul campo condotta in Emilia Romagna e in particolare nella provincia di Bologna. Vengono così sistematicamente esaminate le questioni della valutazione, della terapia e della riabilitazione, dei setting psichiatrici ambulatoriali, nonché i problemi relativi ai costi e alle scelte 'politiche' nel rapporto tra servizio pubblico e utenza, nella speranza di fornire un primo tassello di un quadro che riguardi l'intera Italia.

Indice

Introduzione di Giuseppe Berti Ceroni, Elisabetta Paltrinieri Parte prima. La valutazione clinica 1. Introduzione di Marco Monari 2. I pazienti gravi di Marco Monari, Francesco Berti Ceroni, Paolo Borghi, Cecilia Neri 2.1. I disturbi schizofrenici 2.2. I disturbi di personalità 2.3. Il passaggio alla psicosi 2.4. Strumenti per la valutazione 2.5. Considerazioni conclusive 3. I pazienti affetti da disturbi emotivi comuni di Francesco Berti Ceroni, Raffaella Bivi, Piero De Marco, Elisabetta Paltrinieri 3.1. Componente biologica e malattia fisica 3.2. Componente sociale 3.3. Diagnosi e personalità 3.4. Decorso 3.5. Conclusioni 4. Valutazione e intervento sull'urgenza di Maria Bologna, Fabrizio Asioli 4.1. Introduzione 4.2. I protagonisti 4.2.1. Il paziente – 4.2.2. I familiari – 4.2.3. Il medico di base – 4.2.4. Gli operatori 4.3. I luoghi 4.3.1. L'ambulatorio – 4.3.2. La casa – 4.3.3. Il contesto 4.4. Le risorse tecniche 4.4.1. Il farmaco – 4.4.2. La psicoterapia – 4.4.3. Il ricovero 4.5. Le procedure 4.6. Urgenza e qualità 4.7. I percorsi formativi Parte seconda. Gli interventi propri dell'ambulatorio e i loro setting 5. I trattamenti psicofarmacologici di Antonio Pezzoli 5.1. Introduzione 5.2. Farmaci e acuzie psichiatrica 5.3. Farmaci e disturbi psichiatrici ricorrenti 5.4. Farmaci e disturbi psichiatrici cronici e il problema della farmacoresistenza 6. La psicoterapia di Aldrigo Grassi, Patrizia Rizzoli, Concetta Scondotto 6.1. Introduzione 6.2. La domanda e l'offerta 6.3. I problemi della valutazione 6.4. Considerazioni conclusive 7. Riabilitazione e assistenza sociale di Stefania Sacchetti, Maddalena Carbone 7.1. Le funzioni terapeutiche 7.2. L'attività riabilitativa e assistenziale 7.3. Gli interventi economici 7.4. Trattamenti ambientali prolungati 8. Il trattamento psicoeducativo di Danilo di Diodoro, Cristina Meneghini 8.1. Introduzione 8.2. Fondamenti teorico-operativi 8.3. Un'esperienza locale di attivazione del trattamento psico-educativo 9. I setting psichiatrici ambulatoriali di Marco Monari 9.1. Introduzione 9.2. Il setting: psicoanalisi e psichiatria 9.3. Gli assetti terapeutici 9.4. Conclusioni 10. L'équipe come supporto emotivo e di pensiero per gli operatori psichiatrici di Antonello Correale 10.1. Introduzione 10.2. La patologia grave 10.3. Il gruppo come terreno comune di coltura e come area di appartenenza 10.4. L'équipe come contenimento emotivo 10.5. L'équipe come supporto cognitivo e la supervisione Parte terza. Il contesto, le dimensioni, i costi e le scelte 11. Il Dipartimento di salute mentale e il distretto dell'Azienda-USL di Giuseppe Berti Ceroni, Andrea Bussolari 11.1. Introduzione: fra Scilla e Cariddi 11.2. Il Dipartimento di salute mentale 11.3. Il contesto distrettuale: l'esempio dell'Emilia-Romagna 11.4. Conclusioni: un equilibrio impossibile' 12. Livelli di presa in carico e rapporti fra servizio psichiatrico e ambiente familiare di Claudio Mencacci, Gian franco Pontiggia, Annita Gallina 12.1. Introduzione 12.2. Linee generali di intervento 12.3. Il servizio per la famiglia 12.3.1. Dall'informazione alla formazione – 12.3.2. Il nostro programma 13. Rapporti fra medicina di base e psichiatria territoriale di Cecilia Neri, Maria Alessandra Corsino, Silvia Galgano, Stefano Ghepardi 13.1. Introduzione 13.2. Dai dati quantitativi alla collaborazione nel riconoscimento e nel trattamento 13.2.1. Strumenti diagnostici e linee guida di trattamento – 13.2.2. Interventi di formazione dei medici di medicina generale – 13.2.3. L'interazione pratica fra medici e psichiatri 13.3. Conclusioni 14. Dimensioni dell'utenza di Eugenio Gallo, Rodolfo Procaccianti 14.1. Introduzione 14.2. Dal bisogno nella popolazione alla domanda ai servizi psichiatrici 14.3. Il riconoscimento del disturbo da parte dei pazienti e il loro comportamento 14.4. La prevalenza 14.4.1. Aspetti descrittivi – 14.4.2. Aspetti evolutivi 14.5. L'incidenza 14.6. Modalità d'utilizzazione dei servizi territoriali 15. I costi e le scelte di Aldrigo Grassi 15.1. Introduzione 15.2. I sistemi di finanziamento 15.3. L'analisi dei costi e i problemi della valutazione 16. Conclusioni. L'ambulatorio e le sue prospettive come presidio di sanità pubblica di Giuseppe Berti Ceroni, Elisabetta Paltrinieri 16.1. La valutazione 16.2. Sistemi di finanziamento 16.3. Equità 16.4. Responsabilità ed etica Bibliografia Indice analitico