Carocci editore - Scienza della rappresentazione

Password dimenticata?

Registrazione

Scienza della rappresentazione

Mario Docci, Riccardo Migliari

Scienza della rappresentazione

Fondamenti e applicazioni della geometria descrittiva

Edizione: 1992

Ristampa: 3^, 1999

Collana: Supermanuali

ISBN: 9788843004140

  • Pagine: 624
  • Prezzo:94,80 90,06
  • Acquista

In breve

Il disegno per il progetto, sia in architettura che in ingegneria, è stato sempre regolato dalla geometria. Le forme che il progettista ricerca e compone nella sua mente, prima di esprimerle con il disegno, sono solidi geometrici, sono, cioè, modelli a tre dimensioni che astraggono le forme reali. E quando, nella fase di prima verifica come nella fase esecutiva, quelle forme vengono esplorate interviene la geometria, offrendo i mezzi per costruire, sul piano bidimensionale del foglio, un modello efficace dell'oggetto. L'avvento degli elaboratori elettronici offre al disegno uno strumento in più, ma non sostituisce il ruolo che la geometria ha nei processi mentali del progettista. È necessario tuttavia che le conoscenze, le convenzioni e i procedimenti tradizionali siano profondamente rinnovati. In primo luogo, occorre rivalutare le soluzioni classiche del disegno tecnico, che sono molto più vicine alle reali esigenze del progetto di quanto non lo siano i metodi codificati e isteriliti dall'insegnamento dei matematici del Novecento. In secondo luogo, occorre riprendere contatto con le forme classiche dell'architettura, come i sistemi voltati. Infine, l'apertura delle frontiere e la conseguente necessità di adeguare il curriculum degli studi universitari pongono in primo piano l'esigenza di sviluppare i metodi della scienza della rappresentazione in quella veste che già da tempo è in uso nelle università europee. Caratteristiche salienti del volume sono l'esposizione dei fondamenti teorici ricondotta al problema pratico da cui la teoria, di volta in volta, ha tratto l'origine; l'esposizione riferita continuamente allo sviluppo storico della scienza; i metodi classici completamente rielaborati per renderli immediatamente operativi; le applicazioni selezionate per offrire un reale supporto alla formazione dell'architetto e dell'ingegnere in una concezione europea.

Indice

Prefazione 1. Strumenti logici della geometria descrittiva/ Unità delle scienze della rappresentazione/ Gli enti geometrici fondamentali, nomenclatura/ Le operazioni geometriche fondamentali/ Gli enti impropri/ Forme geometriche fondamentali/ Il principio di dualità/ Le proprietà "invarianti" e il metodo di Poncelet/ Il birapporto/ Sul concetto di omografia/ Omografia o proiettività tra forme di prima specie/ Omografia o proiettività fra forme di seconda specie/ Cenno sulla omografia o proiettività tra forme della terza specie/ L'omologia/ Polarità rispetto ad una conica. 2. Il metodo della doppia proiezione ortogonale/ Sulle origini del metodo delle proiezioni ortogonali/ La nascita della geometria descrittiva ovvero del metodo delle proiezioni/ I piani di riferimento e le forme canoniche e tecniche del disegno/ Rappresentazione e ricostruzione degli enti fondamentali nello spazio/ Punti, rette e piani in posizione particolare/ Retta intersezione di due piani e punto intersezione di una retta e di un piano, in generale/ Le sezioni principali, ovvero le rette principali del piano, nella forma canonica e nella forma tecnica/ I principali problemi "di posizione"/ I principali problemi metrici/ L'operazione di ribaltamento e le sue leggi/ Il ribaltamento di un piano generico e l'omologia di ribaltamento applicata al metodo delle proiezioni/ Affinità tra prima e seconda proiezione di una forma di seconda specie/ Il cambiamento dei piani di proiezione. 3. Il metodo della proiezione parallela o assonometria / Sulle origini dell'assonometria/ Il modello assonometrico/ L'assonometria ortogonale/ L'assonometria obliqua/ Esempi di applicazioni classiche dei modelli assonometrici/ L'assonometria ortogonale come metodo di rappresentazione. 4. La prospettiva/ Premessa/ Genesi spaziale/ Gli enti geometrici di riferimento. Rappresentazione del punto, della retta e del piano/ Problemi di posizione/ problemi metrici/ La prospettiva con il metodo del ribaltamento/ La prospettiva a quadro orizzontale/ La prospettiva a quadro inclinato. 5. Il metodo della proiezione quotata/ Le origini del metodo/ Elementi di riferimento e rappresentazione del punto, della retta e del piano/ Piano per due rette; condizione di complanarità/ Condizioni di parallelismo/ Problemi notevoli/ Ribaltamento di un piano sul piano di quadro/ Passaggio dal metodo della proiezione quotata al metodo della doppia proiezione ortogonale/ La rappresentazione del terreno/ La rappresentazione della e strade e dei movimenti di terra. 6. Le superfici/ Classificazione generale delle superfici/ Le superfici che ricorrono in architettura/ La rappresentazione delle superfici ed i problemi di visibilità/ La costruzione delle sezioni piane delle superfici e delle loro intersezioni/ La sfera/ Il cilindro/ Il cono/ le superfici rigate/ Le superfici di rotazione/ Le cornici o superfici a direttrice lineare/ Le superfici di rototraslazione e le viti/ Intersezione di due superfici. 7. Gli archi e le volte/ Premessa/ Nomenclatura e classificazione generale degli archi e delle volte/ Il tracciamento e la suddivisione in conci degli archi/ le volte semplici: soluzioni dei problemi di visibilità/ Le volte composte. 8. Teoria delle ombre e del chiaroscuro/ Propagazione della luce e suo modello geometrico/ La rappresentazione della sorgente di luce: generalità/ L'ombra di un punto/ L'ombra di una retta/ Le ombre nel metodo della doppia proiezione ortogonale/ Il chiaroscuro. Bibliografia Fonti delle tavole principali