Carocci editore - Lobbying, pluralismo, democrazia

Password dimenticata?

Registrazione

Lobbying, pluralismo, democrazia

Luigi Graziano

Lobbying, pluralismo, democrazia

Edizione: 1995

Ristampa: 1^, 1996

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843003792

  • Pagine: 296
  • Prezzo:29,20 24,82
  • Acquista

In breve

Fino a poco tempo fa sinonimo di corruzione, le lobbies sono sempre più parte integrante della vita dei sistemi democratici. Questo lavoro nasce da un'attenta e prolungata osservazione del contesto americano (a Washington il lobbismo, intrecciandosi con le attività del Congresso, impegna decine di migliaia di persone) e intende offrire uno sguardo d'insieme sul fenomeno, finora assente dal nostro panorama scientifico ed editoriale. In questa prospettiva, il caso statunitense appare una sorta di 'idealtipo', da cui prendere utilmente le mosse per uno sforzo mirato di sistemazione della materia che ne ridisegni i diversi profili. La prima parte del volume studia il lobbismo come attività, le arene in cui pratica (sponsorizzazione delle leggi, processo di bilancio ecc.), le tecniche di cui si avvale, questioni di etica professionale e disciplina giuridica. La seconda parte, muovendosi nell'orizzonte della storia delle idee, lo inquadra nella tematica del pluralismo. Mostra come nel fenomeno vivano antichi dilemmi propri di questa tradizione di pensiero, in particolar modo del 'pluralismo liberal-democratico', di cui ricostruisce alcune grandi tappe a partire dal Seicento. La terza parte, infine, di natura più propriamente teorica, considera la fondamentale distinzione fra interessi speciali e interessi pubblici, i problemi posti in luce da Mancur Olson insieme al tema dei 'gruppi d'interesse pubblico', supposto fattore di riequilibrio all'interno del gioco pluralista.

Indice

Premessa Introduzione Il fenomeno lobbistico. Una prima descrizione Il materiale americano Parte prima. Il lobbying come attività 1. Arene e attori. 'Comunità lobbistica' e policy community 1.1. La personalizzazione del rapporto 2. L'arena legislativa 2.1. La sponsorizzazione delle leggi 2.2. Higher Education Reauthorization Act (1992) 2.3. Le audizioni congressuali 2.4. Le lobbies viste dal Congresso 3. Lobbying ed Esecutivo. Il processo di bilancio 3.1. La politicizzazione della burocrazia 3.2. Lobbies e Ufficio del Presidente (Executive Office of the President) 3.3. Il processo di bilancio 3.4. Associazioni e dipartimenti: la partnership NASULGC-ministero dell'Agricoltura 3.5. Le agenzie federali. Il caso della National Science Foundation 4. Le tecniche: coalizioni, grassroots lobbying, Political Action Committees 4.1. Coalizioni 4.2. Grassroots lobbying 4.3. Political Action Committees 5. I vincoli 5.1. Etica e lobbying. Il personale dei lobbisti 5.2. La regolamentazione giuridica Parte seconda. Il pluralismo liberal-democratico: fra teoria e storia delle idee 6. Sul pluralismo 6.1. Lobbies e società parziali 6.2. Alle origini del pluralismo. Pluralismo e nascita della società civile 6.3. Per un approccio storico allo studio del pluralismo 6.4. Le tre famiglie del pluralismo: pluralismo liberal-democratico, socialista, cristiano-sociale 6.5. La variante americana. La politica come politica di pressioni 7. Il pluralismo liberal-democratico. I precursori: Tocqueville, Montesquieu, Madison 7.1. Tocqueville 7.2. Montesquieu 7.3. Madison 8. Il pluralismo contemporaneo: Bentley, Truman, Laski 8.1. Pluralismo analitico e pluralismo normativo 8.2. Una sintesi comportamentista. La 'democrazia poliarchica' di Dahl Parte terza. Sistema dei gruppi e squilibri nella rappresentanza (1960-1990) 9. Interessi organizzati e sistema della rappresentanza 9.1. Interessi speciali e interessi pubblici 9.2. Le ricerche degli anni Ottanta 9.3. Issue networks: più partecipazione o più tecnocrazia' 10. L'anello debole. I gruppi d'interesse pubblico 10.1. Per una definizione di gruppo d'interesse pubblico 10.2. Tradizione riformista e nuove tecnologie 10.3. Handgun Control, Inc. La vittima come risorsa politica 10.4. Una scuola per lobbisti: Advocacy Institute Conclusione breve. Lobbying e democrazia Bibliografia Indice dei nomi Indice analitico