Carocci editore - Istituzioni, organizzazioni, potere

Password dimenticata?

Registrazione

Istituzioni, organizzazioni, potere

Luca Lanzalaco

Istituzioni, organizzazioni, potere

Edizione: 1995

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843002924

  • Pagine: 224
  • Prezzo:21,50 20,43
  • Acquista

In breve

La scienza politica ha sempre insistito sulla centralità delle dinamiche istituzionali e organizzative rispetto ai processi sociali; tuttavia – e qui sta un peculiare paradosso – la sua 'cassetta degli attrezzi' per analizzare la nascita, il funzionamento e il mutamento delle istituzioni è piuttosto sguarnita. Ora, è proprio questa impasse che ha motivato, da circa un decennio, un vigoroso interesse per l'analisi istituzionale. In linea generale, l'istituzionalismo configura un apparato metodologico e concettuale volto a porre in luce gli aspetti stabili e formalizzati delle relazioni sociali, i percorsi storici e i patrimoni cognitivi, i vincoli normativi e i contesti culturali nel cui orizzonte si intrecciano i piani d'azione. Questo volume intende fornire una presentazione sistematica dei fondamenti teorici dell'istituzionalismo, illustrando come possono essere definite le istituzioni, cosa significa adottare un modello di spiegazione istituzionalista, cosa è e come si misura l'istituzionalizzazione. Vengono successivamente esaminati i rapporti fra istituzione e logiche d'azione individuali e il modo in cui, secondo differenti paradigmi teorici, le interazioni fra azione, istituzione e organizzazione possono generare il mutamento degli assetti istituzionali. Una specifica attenzione è prestata poi alle possibili applicazioni dell'analisi istituzionale all'esame delle strutture e dei processi politici. Il libro si propone, in primo luogo, come un fondamentale strumento per gli studi universitari, ma potrà tornare senz'altro utile a quanti operano con consapevolezza critica nei mondi istituzionali.

Indice

Introduzione Parte prima Questioni di metodo e di teoria 1. I fondamenti metodologici dell'analisi istituzionale 1.1. Istituzionalismo, neoistituzionalismo, teoria economica delle istituzioni 1.2. Preferenze endogene e natura costitutiva delle istituzioni 1.3. Principio di impurità, indeterminatezza dell'azione e incertezza radicale 1.4. Causazione cumulativa, paradigma processuale e analisi longitudinale 1.5. Processi culturali strumentali e cerimoniali 2. Istituzioni e istituzionalizzazione 2.1. Che cosa sono le istituzioni' 2.2. Componenti e dimensioni caratteristiche delle istituzioni 2.3. Istituzionalizzazione: livelli di analisi, indicatori e forme Parte seconda Istituzione, azione e organizzazione 3. Azione e istituzione 3.1. I fondamenti microanalitici della teoria istituzionale 3.2. La concezione isomorfica dell'azione 3.3. La concezione strumentale delle istituzioni 3.4. La dualità azione-istituzione 3.5. Riduzione dell'incertezza radicale e comportamento rule-oriented 3.6. Progetti e imprenditori istituzionali 4. Istituzioni e organizzazioni 4.1. L'analisi istituzionale delle organizzazioni politiche 4.2. L'ambiente come istituzione 4.3. Le organizzazioni come istituzioni 5. Il mutamento istituzionale 5.1. Stabilità e mutamento negli assetti istituzionali 5.2. Il mutamento esogeno 5.3. Il mutamento endogeno in contesti a istituzionalizzazione completa 5.4. Il mutamento endogeno in contesti a istituzionalizzazione incompleta Parte terza Istituzioni e politica 6. Istituzione e potere 6.1. Le due facce dell'istituzionalizzazione 6.2. L'istituzionalizzazione come processo politico 6.3. L'istituzionalizzazione del potere 6.4. L'uso politico dell'istituzione 7. La politica come sfera istituzionale 7.1. Le radici istituzionali della politica 7.2. L'istituzionalizzazione della sfera politica 7.3. Le relazioni tra stati 7.4. Le componenti istituzionali della politica 7.5. 'Forma' e 'forza' delle istituzioni politiche 7.6. Istituzioni politiche e istituzioni sociali 7.7. L'autonomia della politica come problema istituzionale Considerazioni finali Bibliografia