Carocci editore - L'Europa germanica

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
L'Europa germanica

Roberto Mainardi

L'Europa germanica

Una prospettiva geopolitica

Edizione: 1992

Ristampa: 3^, 1995

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843001408

  • Pagine: 244
  • Prezzo:30,30 25,76
  • Acquista

In breve

Dal crollo dei regimi comunisti, che ha investito nell'estate 1991 la stessa Unione Sovietica, sta nascendo una nuova geografia dell'Europa, di cui la Germania riunificata è l'area economicamente più forte e la regione chiave degli assetti geopolitica. Agli 80 milioni di abitanti della dilatata Germania federale si aggiungono i 13 milioni di germanofoni dell'Austria e della Svizzera, i 2 milioni dell'Alsazia e del Lussemburgo, i 20 milioni di neerlandesi (lingua letteraria di matrice basso-tedesca) delle Fiandre belghe e dell'Olanda, gli oltre 3 milioni di tedeschi che costituiscono tuttora consistenti minoranze nell'Europa centro-orientale e nei Paesi dell'ex Unione Sovietica. Il testo descrive le strutture sociodemocratiche ed economiche e l'organizzazione dello spazio (regioni, aree metropolitane) della Germania federale e degli altri luoghi di lingua tedesca e neerlandese, e la loro collocazione nell'ambito europeo e mondiale, partendo dalla constatazione che i recenti avvenimenti, consolidandone la leadership nell'ambito dell'economia europea, fanno della Germania il principale interlocutore delle politiche degli Stati Uniti e del Giappone.

Indice

Parte prima L'Europa degli ani Novanta La nuova 'questione tedesca' 1. Germania-Mitteleuropa-Russia 1.1. 1989-90: le rivoluzioni democratiche dell'Est, la riunificazione della Germania 1.2. 1991: si disintegra l'Unione Sovietica 1.3. Berlino capitale, tra Est e Ovest 1.4. Economia e geopolitica 1.5. La Germania, tessera chiave del mosaico europeo Parte seconda Il peso della storia 2. La formazione dello spazio germanico 2.1. Le origini 2.2. L'urbanizzazione romana della Renania e dell'alto Danubio 2.3. Le migrazioni dei popoli germanici 2.4. L'impero carolingio, matrice comune di Francia e Germania 2.5. Dalla Francia orientale al regno di Germania 2.6. Lo spazio tedesco nei secoli X-XIII 2.7. Le rete urbana medioevale 3. Il duello secolare tra Austria e Prussia 3.1. Il Sacro Romano Impero: una geografia politica frammentata 3.2. Da Federico II di Prussia al congresso di Vienna. La matrice culturale del nazionalismo tedesco 3.3. La vittoria della Prussia 3.4. Una crescita economica tardiva 4. Il decollo industriale. La scalata al potere mondiale 4.1. 1890-1913: la vertigine della crescita 4.2. Una politica estera aggressiva. La Grande guerra 4.3. La Repubblica di Weimar. Gli anni Venti 4.4. La Germania nazista 4.5. La seconda guerra mondiale 5. 1949-89: una nazione, due Stati 5.1. La Germania sconfitta e occupata. I grandi movimenti di popolazione 5.2. Dalla 'zona sovietica' alla RDT 5.3. I due Stati tedeschi negli anni Cinquanta 5.4. La RDT 5.5. Dal muro di Berlino alla Ostpolitik 5.6. Successi e limiti della distensione 6. La riunificazione 6.1. Il crollo della Repubblica democratica tedesca 6.2. 1991: anno primo della nuova Germania Parte terza La nuova Repubblica federale 7. Una nuova geografia politica 7.1. La rinascita di una grande potenza nel cuore dell'Europa 7.2. Geopolitica della nuova Germania La dislocazione degli eserciti/La questione dei confini 8. Popolazione e base economica. Il 'nazionalismo del marco' 8.1. Una situazione demografica complessa 8.2. Un'agricoltura protetta 8.3. Massicce importazioni di minerali e fonti di energia La base industriale della potenza economica tedesca 8.4. Una ramificata rete di comunicazioni 8.5. I grandi flussi commerciali 8.6. I costi della riunificazione I costi finanziari 8.7. La Germania Est nella CEE Energia, industria/Banche, assicurazioni/La Germania degli anni Novanta 9. L'organizzazione del territorio 9.1. I grandi quadri ambientali 9.2. I paesaggi 9.3. L'organizzazione del territorio: città e campagna 9.4. L'organizzazione federale dello Stato: i Länder 10. Metropoli e regioni. Il Nord 10.1. La costa del Mare del Nord. Amburgo 10.2. La costa baltica. Il Land di Meclemburgo-Pomerania La grande pianura 10.3. Il Brandeburgo, regione di Berlino 10.4. Berlino Lo spazio urbano. I quartieri 11. La Germania di mezzo. Il Sud 11.1. Il Reno I Paesi renani settentrionali/Bonn-Colonia-Düsseldorf/La Ruhr/Renania-Vestfalia periferica 11.2. I Paesi renani meridionali La regione urbana Meno-Reno: Francoforte/La regione urbana Reno-Neckar. La Renania-Palatinato e la Saar 11.3. I nuovi Länder centro-orientali: la Turingia La Sassonia. Lipsia e Dresda 11.4. La Germania del Sud. Uno spazio in forte crescita economica, polarizzato da Stoccarda e Monaco Stoccarda e il Sudovest/La Baviera Parte quarta Il magnete Germania e l'Europa mediana 12. Geopolitica dello spazio europeo 12.1. Il ritorno della geopolitica 12.2. Le grandi sezioni dello spazio europeo 12.3. La Scandinavia e il Baltico 12.4. L'Europa occidentale 12.5. Centro e Sudest: la fascia mediana dello spazio europeo 12.6. L'Est ex-sovietico 13. Dalle Alpi al Mare del Nord, il grande asse renano 13.1. Basilea e Zurigo. La Svizzera, area nodale della geostoria europea Dal localismo al cosmopolitismo/I quadri ambientali e le aree linguistiche/Una economia fondata sul capitale umano e sui servizi 13.2. Strasburgo L'Alsazia, angolo tedesco dell'esagono francese/Venti secoli di storia/Campagne e poli urbani 13.3. Lussemburgo: la città, il granducato 13.4. Bruxelles e Anversa. Il Belgio Pianure e alteterre/Spazi dinamici e aree in declino 13.5. Amsterdam e Rotterdam. I Paesi Bassi I quadri ambientali: un orizzonte anfibio/Un densissimo popolamento/Randstad, la città regione olandese/Gli squilibri regionali 14. La fascia orientale della Mitteleuropea 14.1. La germanizzazione delle Alpi centrali e orientali 14.2 L'Austria storica: da aggregato di signorie locali a centro coordinatore di un grande spazio danubiano-balcanico La piccola Austria contemporanea/Valli alpine e pianure. Città e campagne/Vienna 14.3. L'Ungheria I quadri ambientali e regionali/La grande Budapest 14.4. Boemia-Moravia e Slovacchia Praga, metropoli europea 14.5. Polonia Territorio e popolazione/L'economia/ Dalla dittatura alla democrazia: una transizione traumatica 15. Considerazioni conclusive: il laboratorio Germania 15.1. I tempi lunghi della fusione di due nazioni 15.2. Il mutamento dell'organizzazione dello spazio nell'Europa di mezzo Bibliografia