Carocci editore - Prevenzione della corruzione

Password dimenticata?

Registrazione

Prevenzione della corruzione

Valentina M. Donini

Prevenzione della corruzione

Strategie, sfide, obiettivi

Edizione: 2022

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829017294

  • Pagine: 204
  • Prezzo:23,00 21,85
  • Acquista

In breve

La strategia di lotta e contrasto alla corruzione non può prescindere da una dimensione preventiva, che incida sui singoli e sulle organizzazioni. Se da una parte è indispensabile rendere le amministrazioni il più possibile efficienti, trasparenti e impermeabili ai fenomeni di natura corruttiva, dall’altra è necessario agire anche sulla consapevolezza etica dei dipendenti, per contribuire alla diffusione e condivisione di una cultura dell’integrità. Attraverso l’analisi dei principali interventi del legislatore, il volume, con una prefazione di Valentina Lostorto, presenta la strategia anticorruzione, proponendo una prospettiva non solamente giuridica in senso stretto, ma anche culturale. Vengono descritte, infatti, le misure preventive evidenziandone motivazioni e obiettivi, per avvicinare il lettore a istituti considerati lontani dal panorama socio-giuridico italiano, come ad esempio la tutela del whistleblower. Con uno sguardo comparatistico agli altri sistemi di legge e un’attenzione particolare al coinvolgimento della società civile, viene inoltre rimarcata la necessità di superare ogni logica burocratico-adempimentale, per sottolineare come la prevenzione della corruzione sia produttrice di valore pubblico, diretta cioè al miglioramento del livello di benessere collettivo.

Indice

Prefazione di Valentina Lostorto
1. Definizioni e quadro normativo
Introduzione/Le cause e i costi della corruzione/Il quadro giuridico internazionale: hard law vs. soft law?/La lotta alla corruzione attraverso strumenti di soft law/Il quadro giuridico italiano: la legge 190/2012 e successivi interventi del legislatore/La lotta alla corruzione nel Piano nazionale di ripresa e resilienza/Cosa manca: regolamentazione delle attività di lobbying e revolving doors
2. Il modello decentrato
Il Piano nazionale anticorruzione (PNA) e i Piani triennali per la prevenzione della corruzione e trasparenza (PTPTC)/Il Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO)/I soggetti coinvolti: il responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza (RPCT)/Le aree di rischio/Le misure
3. La trasparenza
Evoluzione concettuale e normativa: dalla legge 241/1990 alla legge 190/2012/L’accesso civico semplice. Il D.Lgs. 33/2013/L’accesso civico generalizzato (foia)/Problematiche/La trasparenza nel PNRR: semplificazione o un ritorno al passato?
4. La tutela del whistleblower
Il whistleblower, questo sconosciuto/Dalla legge 190/2012 alla legge 179/2017/La direttiva ue 2019/1937/Logica premiale vs. etica: e se il premio è... sopravvivere alla segnalazione?
5. I codici di comportamento
Evoluzione e storia/Il nuovo codice di comportamento. Principali novità rispetto al passato/Il codice di comportamento e la prevenzione della corruzione/Scopo del codice e principi generali/Ambito di applicazione/Regali/Partecipazione ad associazioni e organizzazioni/Il conflitto di interessi (artt. 6 e 7)/Comportamento nei rapporti privati/Comportamento in servizio/Rapporti con il pubblico/Dirigenti/Il codice di comportamento come strumento per ampliare gli orizzonti dell’anticorruzione? La regolamentazione delle lobby
6. La rotazione dei dipendenti
In generale/La rotazione straordinaria/La rotazione ordinaria
7. Il conflitto di interessi
Il concetto/Astensione del dipendente in caso di conflitto di interesse/Gli istituti della inconferibilità e incompatibilità per prevenire i conflitti di interessi/Gli incarichi extraistituzionali (art. 53 D.Lgs. 165/2001)/La prevenzione della corruzione nella formazione di commissioni e nelle assegnazioni agli uffici/Il pantouflage
8. La corruzione negli appalti: i patti di integrità e altre misure
Evoluzione e sviluppo dei patti di integrità/I patti di integrità nell’ordinamento italiano/Sanzioni/I patti d’integrità di seconda generazione: l’ente indipendente di Monitoraggio/Misure straordinarie per prevenire la corruzione negli appalti
9. Formazione e azioni di sensibilizzazione
La formazione: il quadro normativo/Azioni di sensibilizzazione
10. Misure “tecniche”
Monitoraggio dei tempi procedimentali/Informatizzazione dei processi
Conclusioni
Bibliografia
Indice analitico