Carocci editore - Tradizioni religiose e ordine sociale

Password dimenticata?

Registrazione

Tradizioni religiose e ordine sociale

Sergio Ferlito

Tradizioni religiose e ordine sociale

Alle origini dell'immaginario giuridico

Edizione: 2022

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829017195

  • Pagine: 236
  • Prezzo:25,00 23,75
  • Acquista

In breve

Lungi dall’essere “rivelazioni” che scendono dal cielo, le religioni sono umanissimi prodotti culturali che variano nel tempo e nello spazio. Ma, a differenza di altre creazioni dell’ingegno umano – come le arti, le scienze e il pensiero filosofico –, esse presentano alcune caratteristiche specifiche: sono archetipi culturali, matrici di senso che lavorano come un crogiolo che miscela e fonde insieme componenti ideali e materiali. Il libro mette in rilievo come le religioni sviluppino un discorso complesso e soprattutto comprensivo, che include, insieme a molti altri elementi, l’ordine sociale, la sua architettura normativa e le sue modalità di funzionamento. Ubi societas, ibi religio: non esistono società o aggregazioni umane prive di religioni, così come non esistono società prive di diritto, di regole di coesistenza.

Indice

Prefazione
Parte prima
La cassetta degli attrezzi
1. Per un’epistemologia della relazione

Introduzione e sinossi/Cecità/Tra il serio e il faceto, ovvero castigat ridendo mores/Sul presunto metodo “scientifico” delle scienze sociali/Complicato e complesso/Rivoluzione cognitiva/Ripresa/Relazione
2. Ordine sociale
Ordine vs sistema/Ideologia/Perché le regole/Funzione delle regole/Saperi impliciti e codici culturali/Trucioli di antropologia/“Avete mai visto un albero?”
3. Religione
Stratificazioni e sedimentazioni. Ovvero “nulla si crea e nulla si distrugge; tutto si trasforma”/Frammenti di una mappa. Sui limiti delle classificazioni/Il politeismo e la catastrofe monoteistica/Possiamo definire la religione?/ Il sacro/Il sacro nelle culture/Religione e Ordine/Epifanie del sacro
4. Tradizione
Tradizione e progresso/L’invenzione del progresso/Cosa non funziona/Tempo lineare/L’eterno ritorno/Cos’è e come funziona una tradizione
5. Chrónos, un titano piccolo piccolo?
Alla scoperta della profondità del tempo/Preistoria/Rivoluzione cognitiva. L’alba della mente umana/Condizione umana/Rivoluzione agricola e rivoluzione urbana/L’effimero e il duraturo
Parte seconda
Gli attrezzi all’opera
6. Individuo, diritto soggettivo e diritti umani nelle tradizioni gius-religiose. Una comparazione fra modelli sociali

L’età dei diritti?/Tecnica giuridica dei diritti umani/Diritto romano e diritto soggettivo nella tradizione giuridica occidentale. Una comparazione diacronica/La “scoperta” dell’individuo e l’“invenzione” dei diritti/ Verso orizzonti più vasti: individuo e diritto soggettivo nelle tradizioni religiose cosmocentriche e ctonie/Il diritto ebraico, o “della doverosità”/Intermezzo. Finzioni giuridiche occidentali. L’abuso di diritto/Diritto soggettivo e limiti alla libertà contrattuale nel diritto islamico/Confucianesimo e diritti/Conclusione. Per forza diritti?
7. Ai confini della libertà religiosa. Uno sguardo antropologico
La frammentazione dei campi del sapere di fronte alla complessità/Lo sguardo olistico del pensiero religioso e il nesso religione-diritto/Antropologia e semantica della libertà religiosa/Semantica cristiana della voce “religione”: il significato è l’uso/Religioni ad alta intensità giuridica: ebraismo e islam; l’induismo/Religioni e diritto nelle culture ctonie
8. Gloria e miseria della teologia politica
Breve storia di una storia lunga/La teologia giuridica di Hans Kelsen/La teologia politica di Carl Schmitt/Intermezzo/Il lascito di Schmitt/Il dito e la Luna/La religione del valore di Ronald Dworkin/Una conclusione... per iniziare
Bibliografia
Indice dei nomi