Carocci editore - Storia della malaria in Italia

Password dimenticata?

Registrazione

Storia della malaria in Italia

Gilberto Corbellini

Storia della malaria in Italia

Scienza, ecologia, società

Edizione: 2022

Collana: Frecce

ISBN: 9788829016518

  • Pagine: 344
  • Prezzo:29,00 27,55
  • Acquista

In breve

La malaria è stata probabilmente la principale causa infettiva di morte nell’evoluzione umana. In Italia è stata una presenza stabile dal II secolo a.C. e, salvo i casi importati, ha smesso di uccidere nel 1948. Il libro ricostruisce le sfide che la malattia ha rappresentato in diverse fasi storiche, ne descrive le caratteristiche ecologiche, illustra come i malariologi – in particolare italiani e tra questi Mario Coluzzi – abbiano cooperato alla spiegazione biologica e alla soluzione pratica dei problemi sanitari e chiarisce perché le misure di controllo e l’organizzazione politico-istituzionale della ricerca e delle campagne antimalariche sono state efficaci in Italia ma non in Africa subsahariana. Il volume racconta inoltre la vicenda storica della malarioterapia – cioè l’uso dei parassiti malarici per tentare di curare la neurosifilide e le sperimentazioni sulla malaria umana praticate in tale contesto –, il contributo italiano alla scoperta di come una malattia ereditaria del sangue protegga dalla malaria e alcuni discutibili progetti internazionali volti non alla cura ma all’immunizzazione della popolazione nelle aree in cui la malaria era endemica, attuati fra le due guerre mondiali.

Indice

Prefazione
Introduzione.
Prologo in Africa
Il parassita e la malattia
Il ciclo ecologico della malaria: la zanzara
L’evoluzione dei rapporti tra parassita, zanzara e uomo
La diffusione della malaria: una panoramica storica
La malaria è “proteiforme” e difficile da sconfiggere
Che cosa fare?
Bibliografia
1. I luoghi della mal’aria e le cause della malaria
Malaria: nomen omen?/L’ambiente malarico secondo la medicina ippocratica/Validità operativa del concetto di miasma palustre/Dai miasmi al parassita/Ipotesi e controllo del ruolo vettore della zanzara
2. Ancora sulle cause, sulle cure e sulle misure
L’esclusivismo anofelico e l’anofelismo senza malaria/I luoghi della malaria non sono solo le paludi/Dalla corteccia di china all’artemisinina: evoluzione delle cure/Matematica della malaria e strategie di controllo
3. La malaria e il declino delle civiltà classiche
Origini dell’interesse per la presenza della malaria nel mondo classico/Tracce della malaria nella letteratura classica/Luoghi, fasi e peggioramenti della malaria nel mondo classico/L’enigma del latifondo/Parassiti in competizione/Il punto di vista entomologico/Tracce molecolari/Una malattia proteiforme e le aspettative degli storici/Una narrazione plausibile: il primo scenario/Una narrazione plausibile: il secondo scenario/In conclusione
4. Dal fatalismo all’eradicazione: una storia epidemiologico-sanitaria della malaria
La malaria nell’età medievale/Dal Rinascimento all’Ottocento/Le dimensioni sanitarie vengono alla luce/Basi razionali della lotta antimalarica: fra tecnica e politica/Il declino della malaria/Il ddt e l’eradicazione dei parassiti
5. Settant’anni di politica antimalarica
La legislazione antimalarica in Italia/1898: la fondazione della malariologia scientifica e la Società per gli studi della malaria /La Scuola superiore di malariologia/Origini e attività della Stazione sperimentale per la lotta antimalarica della Rockefeller Foundation/Dall’autarchia all’eradicazione: l’Istituto superiore di malariologia Ettore Marchiafava
6. Le “scuole” italiane di malariologia: tra epica e controversie
Le prime scaramucce/Tutti contro Celli/La seconda generazione: le due scuole della malariologia italiana/In conclusione
7. La malarioterapia: aspetti medico-scientifici ed etici
Introduzione/La neurosifilide/La cura sorprendente/Era efficace?/Un’opportunità sperimentale/La dimensione etica/La malarioterapia in Italia
8. La scoperta dei geni antimalarici: il ruolo dei genetisti italiani
L’evoluzione delle conoscenze sulla genetica della talassemia/Prime osservazioni sull’associazione tra malaria e talassemia/La collaborazione di Silvestroni e Bianco con Montalenti: al lavoro sull’“ipotesi Haldane”/Lo studio di Carcassi, Ceppellini e Pitzus/Gli studi sulla genetica della microcitemia in Italia/La ricerca di Siniscalco sulla distribuzione di talassemia, deficit di G-6-PD e malaria/Le conseguenze dell’eradicazione dei plasmodi e della prevenzione della talassemia/Conclusioni
9. Premunizione attiva: storia di un’idea controversa
Applicare la premunizione al controllo della malaria/Le critiche degli italiani/L’ipotesi della vaccinazione premunizzante/Sviluppi dell’idea della premunizione
10. L’uomo che sapeva come pensa una zanzara
Un apprendistato eterodosso/Le prime ricerche e la scoperta del sistema vettoriale africano/Entra in campo la citogenetica/Popolazioni polimorfiche: le implicazioni per le misure di controllo
Coluzzi e il senso evoluzionistico della malaria/Evoluzione dell’ecosistema malarico africano
Conclusioni
Appendice. Un profilo bibliografico della malaria in Italia
Note
Indice dei nomi

Allegati

Il download degli allegati è disponibile agli utenti registrati che hanno fatto il login.