Carocci editore - Sul moto del cuore e del sangue

Password dimenticata?

Registrazione

Sul moto del cuore e del sangue

Enrico Crivellato

Sul moto del cuore e del sangue

L'apparato cardiocircolatorio dall'antichità alla rivoluzione scientifica

Edizione: 2022

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829016419

  • Pagine: 652
  • Prezzo:65,00 61,75
  • Acquista

In breve

Il volume analizza il lento procedere verso la conoscenza dei meccanismi relativi al moto sanguigno e a quello cardiaco, come si è andato evolvendo dall’antichità greca fino a William Harvey. Si tratta di un modello epistemologico universale, nel quale l’acquisizione di nuovi elementi avviene – in un complesso intreccio di verità ed errore, evidenza e pregiudizio – elaborando ipotesi, dottrine e teorie che hanno costituito paradigmi della conoscenza e la cui rilevanza storico-scientifica non deve essere misurata in base alla loro vicinanza o adesione alle teorie attuali. La prima parte del testo è dedicata alla “fase creativa della scienza greca”, dove concezioni e sistemi dottrinali vengono formulati in gran numero e sviluppati secondo differenti direttrici. Viene poi presa in considerazione la “sistemazione galenica”, grazie alla quale si assiste a una sintesi del pensiero precedente e all’elaborazione di una teoria generale destinata a durare secoli. La terza parte si sofferma sui tentativi proposti per mettere a punto taluni aspetti manchevoli della dottrina galenica senza peraltro intaccarne la verità profonda. Argomento della quarta parte è la “crisi del sistema”; sulla base del crescente contributo della scienza sperimentale, la visione galenica appare infatti sempre più inadeguata a interpretare la realtà oggettiva. Da ultimo, il libro analizza le modalità con cui Harvey si è accostato ai problemi lasciati insoluti dal galenismo e le soluzioni che il medico inglese ha apportato ai vari temi della fisiologia cardiocircolatoria.

Indice

Ringraziamenti
Prefazione
Sigle e abbreviazioni
Introduzione
1. La fase creativa della scienza greca

Gli inizi: il cuore, il sangue e i vasi in Omero/Le colonie greche dell’Italia meridionale: Alcmeone/La testimonianza di Eschilo/Empedocle e la clessidra/Le prime descrizioni dell’albero vascolare/Diogene di Apollonia/I primi testi ippocratici/Luoghi nell’uomo/Morbo sacro/Il quarto libro delle Malattie/Natura delle ossa/Lo pneumatismo nella Collezione ippocratica/La medicina ippocratica e il polso periferico/Il movimento del sangue nei testi ippocratici/La dottrina del Timeo platonico/Aristotele: il cuore, arche dei vasi e del sangue/Aristotele e il flusso centrifugo del sangue/Aristotele, le tre camere cardiache e le connessioni con il polmone/Aristotele, la pulsatilità dei vasi e il battito cardiaco/Aristotele e il cuore arche del movimento volontario/Aristotele e il flusso centripeto del sangue/Aristotele e l’anatomia dei vasi sanguigni/Aristotele, grandezza e limiti della sua dottrina/Carni/La figura di Diocle di Caristo/Prassagora e la distinzione funzionale tra arterie e vene/Erofilo e la scienza del polso/Erasistrato e il cuore come pompa/ Un trattatello singolare: Cuore/Da Alessandria a Galeno: l’emergenza delle sette mediche/La Sinossi sulle pulsazioni attribuita a Rufo di Efeso/Autori latini/Lo stato delle conoscenze nel II secolo d.C.
2. La sistemazione galenica
La struttura del cuore e il suo significato/Le valvole cardiache e il loro movimento/La struttura dei vasi/Le anastomosi/Sangue venoso, ventricolo destro e vena arteriosa/L’arteria venosa/I pori del setto interventricolare/Il movimento del sangue venoso/Il movimento del sangue arterioso/La pulsazione delle arterie/Esperimenti di vivisezione e osservazioni nel vivente/Grandezza e limiti del sistema galenico
3. Variazioni sul tema
La tarda antichità e l’epoca bizantina/La medicina araba medievale: Rhazes, Haly Abbas, Avicenna, Averroè/La Scuola medica salernitana/Il De pulsibus di Egidio di Corbeil/Il De motu cordis di Alfredo di Sareshel/Alberto Magno e il compromesso tra aristotelismo e galenismo/Mondino de’ Liuzzi il “restauratore” dell’anatomia/Le prime università/La cecità epistemologica degli anatomici rinascimentali
4. La crisi del sistema
L’elusiva figura di Ibn al-Nafis/Leonardo da Vinci: la solitudine di una voce inascoltata/Andrés De Laguna: un altro spagnolo, prima di Serveto e Valverde/I dubbi sulla porosità del setto/La figura e l’opera di Andrea Vesalio/Michele Serveto e il transito polmonare/Realdo Colombo e il moto del cuore/La ricezione dell’opera di Colombo/Ancora sulla ricezione dell’opera di Colombo/Andrea Cesalpino e la circulatio sanguinis/La dibattuta scoperta delle valvole venose/Gerolamo Fabrici d’Acquapendente e il De venarum ostiolis
5. La soluzione harveyana
William Harvey: le premesse di una scoperta/Le Prelectiones anatomiae universalis/Il De motu cordis e la cronologia della scoperta/I primi otto capitoli del De motu cordis/Gli ultimi nove capitoli del De motu cordis/I due trattati anatomici sulla circolazione del sangue indirizzati a Giovanni Riolano figlio. L’Exercitatio anatomica prima/L’Exercitatio altera ad J. Riolanum/Le Exercitationes de generatione animalium/Harvey, le lettere/Grandezza e limiti del sistema harveyano
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi