Carocci editore - La dissidenza comunista italiana, Trockij e le origini della Quarta Internazionale

Password dimenticata?

Registrazione

La dissidenza comunista italiana, Trockij e le origini della Quarta Internazionale

Gabriele Mastrolillo

La dissidenza comunista italiana, Trockij e le origini della Quarta Internazionale

1928-1938

Edizione: 2022

Collana: Studi Storici Carocci

ISBN: 9788829016402

  • Pagine: 244
  • Prezzo:27,00 25,65
  • Acquista

In breve

A seguito della sua espulsione dall’Unione Sovietica nel 1929, Trockij promosse la nascita di un movimento comunista antistalinista transnazionale che si considerò dapprima l’opposizione di sinistra dell’Internazionale comunista (Komintern), quindi, dal 1933, un’organizzazione indipendente in competizione con quest’ultima ed embrione di una nuova Internazionale comunista, la Quarta, fondata nel 1938. Grazie specialmente all’analisi di materiale inedito conservato in archivi italiani, neerlandesi e statunitensi, il libro esamina il notevole contributo fornito alla costruzione di questa alternativa globale allo stalinismo da parte della dissidenza comunista italiana e in particolare da due dei suoi principali dirigenti, Alfonso Leonetti e Pietro Tresso, figure centrali della direzione del movimento trockista internazionale negli anni Trenta.

Indice

Sigle
Premessa
1. La dissidenza comunista italiana e la nascita dell’Opposizione di sinistra internazionale (1928-1930)

Le origini dell’Opposizione di sinistra russa e l’espulsione di Trockij dall’URSS/L’iniziale solidarietà dei bordighisti e l’antitrockismo dei consiglisti italiani/La Conferenza preliminare dell’OGI e la cooptazione di Leonetti nel SI/La nascita della noi e l’espulsione degli oppositori dal PCd’I
2. I primi dissidi interni all’Opposizione di sinistra internazionale (1930-1932)
I contrasti interni alle principali sezioni e lo sdoppiamento del SI/Leonetti, Trockij e il SI di fronte agli eventi spagnoli/Divergenze con la Frazione di sinistra sull’autorità del SI e sui primi passi dell’OGI/Il contrasto con la Frazione di sinistra sulla noi e la rottura dei rapporti con l’OGI/Il contrasto tra la NOI e la LC e i rapporti tra Trockij, il SI e la NOI negli anni 1930-1932
3. L’Opposizione di sinistra internazionale dalla Conferenza di Copenaghen alla “svolta indipendentista” (1932-1933)
La Conferenza di Copenaghen, il Plenum del novembre 1932 e la preparazione della pre-conferenza internazionale/Leonetti, Trockij e il SI di fronte ai congressi internazionali contro la guerra e il fascismo e la cooptazione di Tresso nel SI/La pre-conferenza internazionale e la momentanea esclusione di Leonetti dal SI/Vittoria di Hitler, disfatta dello stalinismo, necessità di una nuova Internazionale/Le sessioni plenarie di maggio e di agosto 1933, la sostituzione di Tresso con Leonetti nel SI e la nascita della LCI/I rapporti tra Trockij, il SI e il trockismo italiano nel biennio 1932-1933
4. La Lega comunista internazionalista e i primi passi verso la Quarta Internazionale (1933-1936)
L’effimero “Blocco dei quattro”/La “svolta francese”: l’entrismo nei partiti socialdemocratici/I trockisti italiani e i bordighisti di fronte all’entrismo/La reazione ai fronti popolari e le proposte di ristrutturazione degli organismi dirigenti della LCI/Leonetti, Trockij e il SI di fronte alla guerra italo-etiopica, alla situazione politica interna greca e al Blocco per la Quarta Internazionale
5. Dal Movimento per la Quarta Internazionale al Partito mondiale della rivoluzione socialista (1936-1938)
La silenziosa agonia del trockismo italiano/La Conferenza per la Quarta Internazionale, la nascita del MGI e l’allontanamento di Leonetti dal movimento trockista/Leonetti e Trockij di fronte all’involuzione socio-politica sovietica/La fondazione della Quarta Internazionale e l’ingresso di Tresso nel CEI
Conclusioni
Fonti e bibliografia