Carocci editore - «Per la pace del diritto»

Password dimenticata?

Registrazione

«Per la pace del diritto»

Jacopo Perazzoli

«Per la pace del diritto»

Woodrow Wilson e la sua eredità, dalla Grande Guerra allo shock della globalizzazione

Edizione: 2022

Collana: Studi Storici Carocci

ISBN: 9788829015313

  • Pagine: 208
  • Prezzo:23,00 21,85
  • Acquista

In breve

Presidente degli Stati Uniti a partire dal 1912, sotto la sua guida gli USA entrarono nella Grande Guerra sulla base di un progetto liberaldemocratico che mirava al rinnovamento delle relazioni internazionali. Simbolo del wilsonismo fu l’idea di governare le tensioni tra gli Stati ricorrendo all’istituzione di una nuova organizzazione, la Società delle Nazioni. Dopo l’analisi delle sue origini culturali e delle sue peculiarità ideologiche e politiche, il libro ne propone una lettura differente. Disegno politico capace di influenzare il dibattito americano e quello europeo nel corso del primo conflitto mondiale, il wilsonismo tornò a essere oggetto di discussione e di scontro anche nel prosieguo del Novecento, dopo la Seconda guerra mondiale, durante la Guerra fredda e alla comparsa della globalizzazione. Si tratta infatti di un problema quanto mai attuale: quali sono le modalità per rendere stabile il quadro internazionale?

Indice

Prefazione di Mario Del Pero
Introduzione
1. Woodrow Wilson e il wilsonismo, tra riflessione intellettuale e progetto politico

«Fare della democrazia una forza vitale per il benessere della nazione»: le premesse culturali e politiche dell’internazionalismo wilsoniano/«Pace senza vittoria» e «rendere il mondo sicuro per la democrazia»: la nascita del wilsonismo come progetto politico globale/L’ordine internazionale wilsoniano
2. “Una questione di vita o di morte”: Wilson e la Società delle Nazioni
«Viva Wilson! Viva l’America!»/Prima della conferenza di pace: Wilson e le bozze del Covenant della Società delle Nazioni/La conferenza di pace: tra nuovi partecipanti e vecchi meccanismi/Scrivere «un documento pratico e umano»: la Commissione per la Società delle Nazioni e la stesura del Covenant/Il Covenant della Società delle Nazioni e la mancata ratifica del Senato americano
3. «Al difensore della giustizia internazionale»: Wilson, il wilsonismo e il dibattito politico europeo tra guerra e dopoguerra
“Apostolo del diritto” o ispiratore della “pace tradita”? Wilson e la Germania nella transizione dall’impero alla repubblica/Il mito wilsoniano negli Stati in formazione dell’Europa orientale/Possibili punti di contatto? Wilson, la Società delle Nazioni e il movimento socialista europeo all’indomani della Grande Guerra
4. «Operaio dell’Umanità»: ascesa e declino del wilsonismo in Italia, tra Grande Guerra e fascismo
Wilson e l’Italia nel biennio 1916-17/I Quattordici punti: la politica italiana di fronte al wilsonismo nell’ultimo anno di guerra/Il viaggio di Wilson in Italia/L’appello agli italiani, il trattato di pace con la Germania e il tramonto della stella wilsoniana
5. L’ideale di Wilson«trasformato in realtà»: alle origini delle Nazioni Unite
La Seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti e l’avvio della riflessione per un nuovo piano di ordine mondiale/Dalla Dichiarazione delle Nazioni Unite alla Conferenza di Dumbarton Oaks: quali spunti wilsoniani?/Il wilsonismo e la nascita dell’ONU
6. Il wilsonismo e il dibattito pubblico americano, tra Guerra fredda e shock della globalizzazione
L’attacco a Wilson durante la Guerra fredda/Verso una svolta? Il wilsonismo e la politica estera americana nel ventennio 1970-80
Riflessioni conclusive: quale destino? Il wilsonismo e le sue influenze novecentesche
Bibliografia
Indice dei nomi