Carocci editore - Come si racconta un'epidemia

Password dimenticata?

Registrazione

Come si racconta un'epidemia

Emanuele Stolfi

Come si racconta un'epidemia

Tucidide e altre storie

Edizione: 2022

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829012824

  • Pagine: 144
  • Prezzo:16,00 15,20
  • Acquista

In breve

Il libro, mantenendo uno stretto contatto con le fonti, ma nel modo più piano e accessibile anche per i “non addetti ai lavori”, propone un percorso nella letteratura classica per seguire le narrazioni che gli antichi elaborarono delle loro epidemie (reali o immaginarie). Dal resoconto più “moderno”, quello di Tucidide, si procede a ritroso sino all’inizio dell’Iliade, per poi passare all’Edipo tiranno di Sofocle e al poema Sulla natura delle cose di Lucrezio. Viene così offerta, accanto a una ricostruzione storica dei vari morbi, soprattutto un’analisi delle interpretazioni che essi suscitarono: con approcci anche sensibilmente diversi, ma quasi sempre riconducibili ad alcuni quesiti e motivi di fondo. Così la “peste” si fa questione etica e talora religiosa, ancor prima che biomedica, interagisce col potere e interpella molteplici saperi, per assurgere a metafora potente e polisemica, oltre che costituire un male ricorrente, per vari aspetti accostabile alla guerra. Impostazioni e chiavi di lettura che, al di là dell’enorme distanza degli scenari materiali e cognitivi, hanno ancora molto da dire per chi rifletta criticamente sulla drammatica esperienza della pandemia di Covid-19.

Indice

Premessa
1. Di epidemia si nasce?

Un piccolo paradosso (senza alcuna provocazione)/Oltre l’asfissia del contingente/Quel che possiamo chiedere agli antichi
2. Scrivere per il futuro: Tucidide e la peste di Atene
«Un immane sconvolgimento»/L’impotenza dei medici/I compiti dello storico: raccogliere e decifrare segni/Davvero un evento senza precedenti?
3. Altre narrazioni, prima e dopo La guerra del Peloponneso
Un archetipo, remoto ma influente: Omero/Fra la Tebe del mito e l’Atene del v secolo a.C.: Sofocle/Filosofia in versi: la rilettura di Lucrezio
4. Due epidemie, quattro scene e tre motivi
Dèi o natura? La questione etica ed eziologica, o della responsabilità e delle cause/La questione politica, o del contegno dei governanti/La questione medica, o di come riconoscere, curare e prevenire/Un’assenza significativa
Postfazione
Nota bibliografica