Carocci editore - Migrazione, donne, diritti

Password dimenticata?

Registrazione

Migrazione, donne, diritti

Migrazione, donne, diritti

Orizzonti di pace per il mondo contemporaneo

a cura di: Uliano Conti, Maria Caterina Federici

Edizione: 2021

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829012022

  • Pagine: 184
  • Prezzo:21,00 19,95
  • Acquista

In breve

Popoli come i curdi, gli armeni, i siriani, i senegalesi, i nigeriani, i maliani, gli iracheni, gli afghani, soltanto per citarne alcuni, hanno generato flussi migratori che non possono essere fermati, ma di cui vanno riconosciute le cause, che spaziano da quelle economiche e politiche ai conflitti armati. In particolare, le migrazioni femminili necessitano oggi di una particolare sensibilità sociale. Non perché il fenomeno non si verificasse anche in epoche passate, ma perché diversa è ora la consapevolezza delle problematiche e delle criticità vissute dalle donne, soprattutto se in fuga da zone di conflitto. Il dibattito sociologico può sviluppare in tal senso un’intelligenza del presente e dei suoi sviluppi con riferimento alle donne rifugiate e alla loro potenzialità di diventare attrici di pace e sicurezza, in conformità con le indicazioni della normativa internazionale, in particolare della Risoluzione del Consiglio di sicurezza 1325 del 2000.

Indice

Prefazione. Il doppio diritto dei migranti: donne e migrazioni di Maria Caterina Federici e Uliano Conti
1. Le migrazioni tra contenimento e processi di integrazione: uno sguardo all’universo femminile “invisibile” di Francesca Cubeddu ed Emiliana Mangone
Le politiche migratorie europee e italiane tra contenimento e integrazione/L’analisi dei processi d’integrazione a livello nazionale e locale/Uno sguardo all’universo femminile “invisibile”/Riferimenti bibliografici
2. Cambiamento climatico e femminilizzazione. Un’analisi delle nuove migrazioni internazionali a partire dalla prospettiva della sociologia del rischio di Elena Savona
Introduzione alla «società mondiale del rischio»/Breve riflessione sociologica attorno al tema delle migrazioni forzate e del cambiamento climatico/Disuguaglianza e vulnerabilità: verso una «metamorfosi del mondo»/Donne migranti: quale ruolo nella società contemporanea?/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
3. Textual network analysis e Twitter: principali riflessioni sulla violenza di genere di Emma Zavarrone, Maria Gabriella Grassia, Marino Marina, Rocco Mazza e Nicola Canestrari
Premessa/Espressioni di odio e violenza di genere/Il caso studio: la keyword “femminicidio”/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
4. Donne migranti vittime di tratta e traffico. La vulnerabilità di genere di Isabella Corvino
Migrazioni: target e questioni/Tratta e traffico/Donne migranti vittime di tratta/Mancanza di scelta/Tratta e diritti/Riferimenti bibliografici
5. Le storie che contano. Scrivere e raccontare le migrazioni dal Vicino Oriente di Raffaele Federici
Gli spazi e le parole della migrazione/ L’assenza della routine, il vortice dello straordinario/Ri-pensare le parole/Riferimenti bibliografici
6. Imago migrantis: media, algoritmi e rappresentazioni. Il caso italiano di Bianca Rumore
Premessa/La fabbrica della paura: la costruzione mediatica del senso d’insicurezza/Frame narrativi/Social media e bias algoritmici/Conclusioni: verso un Umanesimo digitale?/Riferimenti bibliografici
7. Vita sine proposito vaga est. Per uno sviluppo umano delle donne migranti dal principio alla fine di Alba Francesca Canta
Migrazione e capabilities: tra complessità migratoria e sviluppo umano/La complessità migratoria femminile nei servizi di cura/Donne migranti: un ponte di incontro tra antiche e nuove origini/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
8. Immigrazione e servizi sociali. Le radici e le linee di sviluppo di Francesca Greco e Roberto Veraldi
Premessa/Welfare di tutti, welfare per tutti: tracce storico-politiche del ruolo dell’assistente sociale/Metodologia/Risultati/Le radici: dagli anni Venti agli anni Settanta/Servizi sociali e immigrazione/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
9. Donne migranti ai domiciliari: il lavoro di cura in pandemia di Mirco Di Sandro
Premessa/Per una sociologia della cura, tra crisi del welfare e nuovi equilibri familiari/Nozioni e caratterizzazioni del lavoro domestico in Italia/Lavoro domestico: migrante, nero, subalterno/Nella pandemia: scacciate e sanate/Conclusioni sul medio corso della crisi pandemica/Riferimenti bibliografici
10. Migranti e povere, tra reietti e indecorosi nella Roma capitale. Contese spaziali e interventi solidali all’Esquilino ai tempi del Covid-19 di Vincenzo Carbone
Premessa/Roma in pandemia. Cosa succede in città/Come si produce il luogo Esquilino/L’Esquilino che diffida, tra retoriche antidegrado e pratiche securitarie/Il residente tra rappresentazione dell’alterità e domanda di città museale/Donne migranti e senza fissa dimora: geografie del lockout, tra disorientamento e solitudine
Riferimenti bibliografici