Carocci editore - Ipersonetto

Password dimenticata?

Registrazione

Ipersonetto

Andrea Zanzotto

Ipersonetto

Guida alla lettura

a cura di: Luigi Tassoni

Edizione: 2021

Collana: Lingue e Letterature Carocci

ISBN: 9788829011490

  • Pagine: 160
  • Prezzo:15,00 14,25
  • Acquista

In breve

Nel 1978 viene pubblicato, giusto nel mezzo del volume Il Galateo in Bosco di Andrea Zanzotto, il suo Ipersonetto. Da allora questo singolare minicanzoniere ha intrigato e talvolta messo in difficoltà critici e lettori per via della sua grande concentrazione tematica. Questo straordinario testo della nostra contemporaneità rompe al suo interno i vincoli delle regole imposte dallo statuto del sonetto e, pur rispettandole sul piano della forma, reinventa una nuova prospettiva nella quale al centro del discorso troviamo l’uomo contemporaneo con le perplessità, le crudeltà e anche le passioni che lo portano a riflettere sulla storia, sul corpo-psiche, sul testo e soprattutto sul bosco, luogo privilegiato della norma e della rottura della norma, che è anche il bosco del poeta, il Montello dove, egli afferma, «venne elaborato, come è notissimo, il Galateo di Giovanni della Casa; là si elaborarono nella Certosa e nell’Abbazia [...] rime e rime, versi italiani e latini». Questo “omaggio” viene ripercorso con cura particolare dalla lettura – una vera e propria guida e un moderno commento – di Luigi Tassoni, che ci porta nella fitta trama dei riferimenti e nella dinamica di una scrittura poetica fra le più complesse e affascinanti di oggi.

Indice

Introduzione
Ipersonetto: dagli ipotesti al discorso
di Luigi Tassoni
Nota all’edizione
IPERSONETTO
Premessa (Sonetto dello schivarsi e dell’inchinarsi)
I. (Sonetto di grifi e fili)
2. (Sonetto degli interminabili lavori dentarii)
3. (Sonetto di stragi e di belle maniere)
4. (Sonetto del decremento e dell’alimento)
5. (Sonetto dell’amoroso e del parassita)
6. (Sonetto notturno con fari e guardone)
7. (Sonetto del soma in bosco e agopuntura)
8. (Sonetto di sterpi e limiti)
9. (Sonetto di Linneo e Dioscoride)
10. (Sonetto di furtività e traversie)
11. (Sonetto del che fare e che pensare)
12. (Sonetto di sembianti e diva)
13. (Sonetto di Ugo, Martino e Pollicino)
14. (Sonetto di veti e iridi)
Postilla (Sonetto infamia e mandala)
Conclusioni di Luigi Tassoni
Breve nota biografica di Andrea Zanzotto
Bibliografia