Carocci editore - Digital lobbying

Password dimenticata?

Registrazione

Digital lobbying

Marialessandra Carro, Claudio Di Mario

Digital lobbying

Gestire strategicamente le relazioni istituzionali attraverso smart data e strumenti digitali. Prefazione di Alberto Bitonti

Edizione: 2021

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829005574

  • Pagine: 136
  • Prezzo:15,00 14,25
  • Acquista

In breve

Il digital lobbying rappresenta l’opportunità per i professionisti dei public affairs di portare le azioni di lobbying e advocacy a un livello più avanzato, in una logica data-driven, strategica e misurabile. Nel volume gli autori illustrano le sei fasi del metodo (monitoraggio, analisi, valutazioni strategiche, posizionamento, azione, valutazione dei risultati) che ripensa le attività tradizionali della rappresentanza di interessi alla luce di strumenti digitali i quali, se integrati in una piattaforma di knowledge management, consentono di superare il sovraccarico informativo, trasformando così i big data in smart data. Intelligenza artificiale, open data, sentiment analysis, strumenti di analytics applicati alle reti sociali: sono questi i nuovi asset che supportano i leader di organizzazioni complesse a prendere decisioni in modo rapido e coordinato.

Indice

Prefazione di Alberto Bitonti
Ringraziamenti
Introduzione

1. Fare lobbying nell’era digitale
2. Che cos’è il digital lobbying
3. Digitale è meglio?
4. In che senso i dati ci consentono di prendere decisioni migliori
5. Data science, intelligenza emotiva e strategia
6. Il nostro modello di digital lobbying
1. Monitoraggio
Leggere la realtà proattivamente, tra segnali deboli e datificazione/Definizione delle ISSUE e identificazione delle forze in gioco/Monitoraggio delle fonti/Organizzazione e razionalizzazione delle informazioni: da big data a smart data/Fact-checking e verifica della rispondenza tra informazioni interne ed estern/Identificazione delle informazioni di possibile impatto per l’organizzazione/Conclusioni/Riquadro 1.1. Storie di digital lobbying: il tema dell’errata fatturazione
2. Analisi
Individuazione di pattern e trend (arricchimento dei dati)/Social network analysis/Opportunità o minaccia? Analisi dell’impatto potenziale/Mappatura delle priorità delle istanze/Conclusioni/Riquadro 2.1. Storie di digital lobbying: la sperimentazione innovativa e sostenibile
3. Valutazioni strategiche
Valutazione dell’opportunità di intervento e dei risultati attesi/Valutazione su necessari od opportuni cambiamenti alla struttura operativa/di business/Coordinamento e condivisione con tutti gli attori interni coinvolti nella decisione/Conclusioni/Riquadro 3.1. Storie di digital lobbying: le nuove regole per il diritto d’autore
4. Posizionamento
Definizione del posizionamento strategico/Definizione del proprio messaggio (frame)/Scelta degli stakeholder da coinvolgere/Scelta dei canali ed elaborazione dei contenuti/Conclusioni/Riquadro 4.1. Storie di digital lobbying: la spinta gentile (e digitale) come nuova forma di incentivo al cashless
5. Azione
Le azioni di lobbying diretto, tra coalizioni e ciclo di policy/Le azioni di lobbying indiretto, public affairs e comunicazione, tra digital advocacy e micro-targeting/Crisis management/Rendicontazione delle attività/Conclusioni/Riquadro 5.1. Storie di digital lobbying: la storia di un colore di lusso
6. Valutazione dei risultati
Elaborazione dei dati/Il roi nei public affairs/Rendicontazione in ottica/Conclusioni/Riquadro 6.1. Storie di digital lobbying: il primo evento globale data-informed
Conclusioni
1. Una data strategy per conoscere meglio sé stessi e il mondo
2. La nuova professione del data scientist per i public affairs
3. La potenza di fuoco di un’infrastruttura digitale
4. Superare le resistenze culturali
5. Il digital lobbying è lobbying ad altissima risoluzione
Bibliografia