Carocci editore - Prove di fiducia

Password dimenticata?

Registrazione

Prove di fiducia

Giampiero Sica

Prove di fiducia

Il Presidente della Camera e il parlamentarismo nel periodo statutario

Edizione: 2021

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788829005550

  • Pagine: 224
  • Prezzo:25,00 23,75
  • Acquista

In breve

Il parlamentarismo in Italia si sviluppa sin dal 1852, all’inizio dell’era cavouriana, e origina dalla ricerca di maggioranze parlamentari al momento dell’elezione del presidente della Camera dei deputati. Per il Governo in carica riuscire a far eleggere il proprio candidato presidente equivaleva a ottenere la fiducia del Parlamento e dunque i mezzi necessari per sopravvivere. Si trattava della cosiddetta “seconda fiducia”: la prima era quella che il re assicurava al momento del conferimento dell’incarico ministeriale. Il volume, attraverso resoconti parlamentari, cronache dell’epoca e documenti d’archivio, ricostruisce la storia delle elezioni dei presidenti della Camera dal 1848 per l’intero periodo statutario, descrivendo in particolare la genesi di questo atipico meccanismo politico-fiduciario, di natura convenzionale, e il suo superamento in età giolittiana con l’adozione di procedure fiduciarie esplicite. Ne nasce un itinerario storico-giuridico lungo un secolo, utile a cogliere le specificità del sistema parlamentare italiano, anche rispetto ai principali modelli europei ottocenteschi.

Indice

Prefazione di Gaetano Azzariti
Ringraziamenti
Parte prima
Il Parlamento nello Statuto albertin
o
1. Lo Statuto albertino e la questione della forma di governo
2. Limiti costituzionali del parlamentarismo statutario
Parte seconda
I presidenti della Camera dei deputati dal 1848 al 1943

3. La nascita del Parlamento
Le Camere e i loro presidenti/I palazzi delle Camere
4. Dalla monarchia costituzionale alla monarchia parlamentare (1848-1852)
5. Storia parlamentare della presidenza fiduciaria (1852-1909)
Nascita e consolidamento della presidenza fiduciaria/Il parlamentarismo dualista da Menabrea a Lanza: il primo caso di sfiducia costruttiva (1869)/La Sinistra storica da Depretis a Cairoli: il secondo caso di sfiducia costruttiva (1878)/Le presidenze Farini, Biancheri e Zanardelli (1878-1899)/La crisi di fine secolo: le presidenze Chinaglia, Colombo, Gallo e Villa/L’età giolittiana e la fine della presidenza fiduciaria
6. Il regime fascista e la morte del Parlamento
La fiducia preventiva del 1922/La fiducia della Camera neoeletta del 1924/Il dibattito al Senato sull’indirizzo di risposta al discorso della Corona nel 1924/Lo snaturamento del ruolo presidenziale nel periodo fascista
Parte terza
I caratteri del presidente statutario

7. Il presidente “di maggioranza” e l’imparzialità
8. La politicità “fiduciaria” della presidenza
9. Dallo Statuto alla Costituzione repubblicana
Bibliografia
Indice dei nomi