Carocci editore - Joseph Weiss e la Control-Mastery Theory

Password dimenticata?

Registrazione

Joseph Weiss e la Control-Mastery Theory

Joseph Weiss e la Control-Mastery Theory

a cura di: Francesco Gazzillo, Nino Dazzi

Edizione: 2021

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788829005284

  • Pagine: 296
  • Prezzo:28,00 26,60
  • Acquista

In breve

Perché piangiamo di gioia? Che cosa ci permette di superare le nostre difese e recuperare i ricordi di esperienze rimosse? Come possiamo comprendere la genesi della psicopatologia? E il funzionamento della psicoterapia? In che modo i pazienti affrontano un trattamento? E quale sarà il futuro della psicoanalisi? Nel volume, che raccoglie e commenta i principali scritti di Joseph Weiss – l’inventore della Control-Mastery Theory –, il lettore troverà le risposte a queste e molte altre domande e potrà osservare lo sviluppo del suo modello, conoscerne le basi cliniche ed empiriche e comprenderne i concetti nucleari. Secondo il modello di Weiss, non è il paziente oggetto di cura o di ricerca che deve adattarsi all’approccio del clinico o al progetto dello sperimentatore, ma sono il trattamento e la ricerca che vanno “cuciti” sul paziente, i suoi bisogni e le sue peculiarità.

Indice

Prefazione di Marshall Bush
Introduzione di Francesco Gazzillo e Nino Dazzi
Parte prima
La costruzione della teoria e le prime verifiche empiriche

1. Il pianto al lieto fine (1952)
2. L’integrazione delle difese (1967)
3. L’emergere di temi nuovi: un contributo alla teoria psico-analitica della terapia (1971)
4. Analisi delle difese ed emergere di contenuti mentali segregati: uno studio empirico (1972)
5. Sull’identificazione di contenuti mentali segregati: un contributo empirico e metodologico (1975)
Parte seconda
I concetti fondamentali

6. La centralità dell’adattamento (1990)
7. Il ruolo delle credenze patogene nella realtà psichica (1997)
8. La natura dei problemi dei pazienti e come questi lavorano per risolverli nella psicoanalisi (1990)
9. Il ruolo dell’interpretazione (1992)
10. Il compito dell’analista: aiutare il paziente a realizzare il suo piano (1994)
11. I piani inconsci dei pazienti per risolvere i loro problemi in terapia (1998)
12. Il secondo secolo della psicoanalisi (1996)
Parte terza
Il ricercatore e l’uomo

13. Il funzionamento mentale inconscio (1990)
14. Joe Weiss: un amico psicoanalista che aveva un tocco di genialità (2012)
Riflessioni conclusive
Bibliografia
Indice dei nomi
Indice analitico
Indice dei casi