Carocci editore - Leggere Jung

Password dimenticata?

Registrazione

Leggere Jung

Mario Trevi

Leggere Jung

Edizione: 2020

Collana: Quality paperbacks

ISBN: 9788829001316

  • Pagine: 212
  • Prezzo:14,00 13,30
  • Acquista

In breve

La figura di Carl Gustav Jung non ha mai smesso di attrarre l’interesse dei lettori e di quanti – psicoterapeuti, filosofi, teologi, antropologi, storici della scienza e della cultura – hanno trovato nelle sue opere spunti di riflessione critica. La lettura degli scritti junghiani, tuttavia, nonostante l’innegabile fascino della prosa, presenta spesso notevoli difficoltà. Sia la quantità impressionante di riferimenti culturali, sia lo stile allusivo e quasi profetico di certe pagine, sia i paradossi o addirittura le contraddizioni emergenti anche nell’arco della stessa opera possono talvolta disorientare il lettore. Leggere Jung costituisce proprio una guida alla lettura dello psicologo svizzero, attraverso l’analisi dei suoi due libri più densi dal punto di vista teorico: Tipi psicologici e L’Io e l’inconscio.

Indice

Introduzione. Mario Trevi e lo junghismo critico di Marco Innamorati
Parte prima
Una lettura critica dell’Io e l’inconscio
1. Introduzione alla lettura dell’Io e l’inconscio
Difficoltà e limiti del tentativo/I precedenti dell’Io e l’inconscio/I correlati dell’Io e l’inconscio/Il titolo del libro e il suo valore programmatico/Esposizione e interpretazione
2. L’Io e l’inconscio
La struttura esplicita/La struttura implicita/L’inconscio di Jung/Autonomia dell’inconscio e inconscio collettivo/Il “punto di vista”/Psiche individuale e psiche collettiva/Personalità e “Persona”/Dissoluzione della Persona e rischi della personalità/Sé e differenziazione/Compensatorietà e “obiettività” dell’inconscio/Psiche e Anima/Anima e Persona/Differenziazione e assimilazione/Funzione trascendente e trasformazione/Io e personalità mana/L’Io e il Sé
3. Una possibile distanza dall’Io e l’inconscio
Psicologia, storicità e distanziamento/Problematicità e assertività acritica/Debolezza dell’ipotesi archetipica/Simmetrie fuorvianti/Archetipo e funzione/Archetipo e complesso/Archetipo e concezione strutturale della psiche/Io, Selbst e psiche collettiva. Un abbozzo di modello possibile/Inconscio collettivo e ulteriorità dell’inconscio/L’attualità dell’Io e l’inconscio: l’individuazione
Parte seconda
Una lettura critica dei Tipi psicologici
4. Introduzione alla lettura dei Tipi psicologici
I precedenti e i correlati dei Tipi psicologici/La struttura esterna dei Tipi psicologici/La struttura interna del libro/I tipi di lettore dei Typen
5. Tipi psicologici
I presupposti teorici dei Typen/Precorrimenti e precursori dei Tipi psicologici/Gli esploratori del simbolo/Tipo, sviluppo, individuazione/I “tipi” di Jung/Le Definizioni/La Conclusione
6. Una possibile distanza dai Tipi psicologici
L’equivoco del “soggetto” nella definizione degli atteggiamenti generali/L’interpolazione archetipica/La psicologia del prêt-à-porter/Cultura e innatismo/Storicismo e platonismo/Problematicismo e dogmatismo
7. Storicità e attualità dei Typen
I Typen come libro-semenzaio/I Typen come “prolegomeni” ad ogni possibile psicologia/Il principio “aristotelico” dei Typen/La nozione di “tipo” come condizione del dialogo
Note