Carocci editore - Oltre la Commedia

Password dimenticata?

Registrazione

Oltre la Commedia

Oltre la Commedia

Dante e il canone antico della lirica (1450-1600)

a cura di: Laura Banella, Franco Tomasi

Edizione: 2021

Collana: Lingue e Letterature Carocci

ISBN: 9788829000968

  • Pagine: 232
  • Prezzo:23,00 21,85
  • Acquista

In breve

Il libro indaga la lettura, la circolazione, il riuso delle opere liriche di Dante – le rime e la Vita nuova, insieme al Convivio – tra la seconda metà del XV e il XVI secolo, tra Lorenzo il Magnifico e Torquato Tasso. Gli studi sulla ricezione di Dante tra Medioevo e prima età moderna si sono concentrati sulla Commedia, sulla tradizione dei commenti, sulle sue edizioni e illustrazioni. Tuttavia anche il Dante autore lirico entra a pieno titolo nella discussione letteraria e culturale al passaggio tra Quattrocento e Cinquecento, quando Petrarca sembra assurgere progressivamente a unico modello e la poesia lirica non solo è considerata, con l’epica, il più illustre tra i generi, ma altresì quello a cui si riconducono i migliori esempi di scrittura, perché in essa si raggiunge l’eccellenza dello stile. Seguendo le fortune del Dante rimatore e la sua influenza, il volume esamina sia i libri circolanti all’epoca e il modo in cui stampe e manoscritti sono stati annotati e utilizzati nel Rinascimento, sia la coeva produzione poetica e la sua integrazione, anche materiale, con i modelli del passato e in particolare con Dante.

Indice

Abbreviazioni
Introduzione
di Laura Banella e Franco Tomasi
1. Leggere le rime di Dante a Firenze all’inizio del Cinquecento di Alessio Decaria
2. Dante e i poeti “moderni” nel primo Cinquecento: primi appunti di Franco Tomasi
Le “funzioni” del Dante lirico nel primo Cinquecento/Presenze del Dante lirico in sillogi e antologie manoscritte del primo Cinquecento
3. Dante nel quadro della Raccolta Aragonese di Maria Clotilde Camboni
4. La Vita nuova e la forma-canzoniere: libri di rime tra (auto) esegesi, macrotesto e materialità di Laura Banella
La circolazione della Vita nuova e le raccolte di rime tra Quattro e Cinquecento/La Vita nuova nel secondo Quattrocento (Firenze)/Autori di canzonieri e la Vita nuova/La Vita nuova nel primo Cinquecento (Venezia e il Veneto)/Il secondo Cinquecento: la Vita nuova a stampa e il contesto poetico
5. Le rime di Dante e il Cinquecento lirico. Primi sondaggi intorno alle strategie di riuso testuale di Martina Dal Cengio
Lessico, sintagmi e giunture/Nodi concettuali/Ricorsività dantesche/Usi e riusi
6. Oltre la Giuntina di rime antiche: Dante lirico in G. G. Trissino di Francesco Davoli
7. Torquato Tasso lettore e postillatore del Convivio: il “Convivio Sessa” di Natale Vacalebre
Un libro “usato” e la sua Odissea/I ferri del mestiere: Tasso postillatore del Convivio
8. La Giuntina Zeno: annotazioni tassiane a margine dei versi danteschi di Marika Incandela
9. Le rime di Dante nel tempo di Marco Grimaldi
La storia della tradizione/Quali rime?/Lirica amorosa e morale/La varietà lirica
Bibliografia
Abstracts
Indice dei nomi
Gli autori