Carocci editore - Geel, la città dei matti

Password dimenticata?

Registrazione

Geel, la città dei matti

Renzo Villa

Geel, la città dei matti

L'affidamento familiare dei malati mentali: sette secoli di storia

Edizione: 2020

Collana: Studi Storici Carocci

ISBN: 9788829000951

  • Pagine: 304
  • Prezzo:31,00 29,45
  • Acquista

In breve

“Matti” – nel tempo: fatui, ossessi, furiosi, invasati, lunatici; mentecatti, pazzi, folli, alienati, dementi, maniaci; poi anormali, malati di mente, e oggi, infine, disturbati psichici – erano le migliaia di donne e di uomini portati a Geel – borgo delle Fiandre – e qui accolti, ospitati, affidati alle famiglie del centro e del contado, fino alla guarigione o alla morte. “Matti” però anche, per gli altri belgi, gli abitanti di Geel, che per sette secoli hanno praticato quello che sarà definito “trattamento familiare della follia”. Legata originariamente al culto salvifico di una santa – Dimpna, principessa irlandese vittima di incesto –, questa esperienza unica ha riguardato decine di migliaia di malati e minorati, ha resistito a guerre, riforme, rivoluzioni, per poi essere regolamentata dallo Stato e diventare, ancora nel XXI secolo, un’attività diffusa, protetta e regolata fino all’attuale Openbaar Psychiatrisch Zorgcentrum (OPZ; Centro pubblico di cura psichiatrica), un modello di accoglienza eterofamiliare sostenuto e raccomandato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Il libro per la prima volta in assoluto, basandosi su una ricchissima documentazione archivistica e medica, ma anche giornalistica e letteraria, ricostruisce l’intera vicenda, un capitolo importante ma poco noto della psichiatria, che nell’Ottocento si trovò al bivio: fare come a Geel o confinare i malati di mente nelle istituzioni chiuse, ovvero nei manicomi.

Indice

Premessa
1. 1838: ispezionando gli “ospedali per mentecatti”

I primi alienisti in uno strano villaggio/Rinchiusi nei manicomi/ “Sono pazzi quelli di Geel!”/Nota bibliografica/Fonti
2. 1240: all’origine, un re incestuoso e una principessa perseguitata
Dimpna d’Irlanda/Pelle d’asino e altre variazioni/Giurisdizione e cura dell’insano di mente/Nota bibliografica/Fonti
3. Una tradizione nei secoli
L’accoglienza, e il patronato ecclesiastico/Lacerazioni e conflitti/Storie di insania, di miracolati e di guariti/Nota bibliografica/Fonti
4. La Rivoluzione e gli alienati
Rivolgimenti radicali/Controllare o abolire/Ribellioni e repressioni/Nota bibliografica/Fonti
5. Gli alienisti scoprono Geel
Il principio libertà/Il compenso dell’assistenza/Storie di ordinaria e straordinaria mania/Nota bibliografica/Fonti
6. L’alternativa al manicomio
Le discussioni nella Società medico-psicologica di Parigi/Colonie in Lombardia?/Il riconoscimento del ruolo del medico/Nota bibliografica/Fonti
7. Un caso internazionale
I problemi americani/Dalle soluzioni scozzesi alle nosografie tedesche/L’igiene e la clinica delle malattie mentali/Nota bibliografica/Fonti
8. Un modello per affrontare la questione degli inguaribili
La creazione della “colonia” di Lierneux/Le esperienze francesi a Dun-sur-Auron e Ainay-le-Château/Il mito di Iwakura in Giappone/Nota bibliografica/Fonti
9. Geel nel Novecento: lo sviluppo e la crisi
Medicalizzazione e risocializzazione/L’occupazione tedesca e il trauma della guerra/La modernizzazione e la crisi dell’assistenza familiare/Nota bibliografica/Fonti
10. Una efficace resilienza
Studiare una valida realtà: il Geel Family Care Research Project/La pratica dell’assistenza eterofamiliare/ Un sistema in delicato equilibrio/Nota bibliografica/Fonti

Watch Porn Video