Carocci editore - Pirandello e la traduzione culturale

Password dimenticata?

Registrazione

Pirandello e la traduzione culturale

Pirandello e la traduzione culturale

a cura di: Michael Rössner, Alessandra Sorrentino

Edizione: 2012

Collana: Biblioteca di testi e studi (811)

ISBN: 9788843066094

In breve

Il presente volume di studi del Centro Europeo di Studi Pirandelliani di Monaco di Baviera accoglie questa nuova tendenza di vedere la traduzione in un senso più ampio e di applicare i metodi sviluppati dal cosiddetto translational turn all’opera di Luigi Pirandello, autore d’importanza centrale non soltanto per il Novecento italiano, ma anche per la cultura europea nel secolo XXI. E difatti, gli studi di questo libro dimostrano almeno due cose: che Pirandello stesso aveva riflettuto ripetutamente sul concetto della traduzione, sia tra le culture che tra i generi letterari, e che lui stesso agiva da traduttore fra questi contesti e serviva (come autore tradotto) da punto di riferimento per innovazioni nelle più svariate culture europee. La cosa più sorprendente è però che Luigi Pirandello, nelle sue riflessioni teoriche, anticipava già nel 1908 parecchie idee del translational turn e, nella pratica della sua opera, andava persino oltre i concetti dell’ibridità e dell’innovazione – nella sua legge “aurea” della comprensione e del rispetto per l’altro.

Indice

Prefazione. ?A mo’ d’introduzione: Si gira (sempre)?.

Pirandello, il transational turn e altri turns di Michael Rossner

Parte prima

Pirandello traduttore, tradotto e teorico della traduzione. Questioni metodologiche

Comunicare per cenni e per parole: una tipologia delle difficolta nella comunicazione (interculturale) di Paola Casella

Pirandello, la traduzione e la comprensione. Da Illustratori, attori e traduttori alla villa La Scalogna di Michael Rossner

Sei personaggi in cerca d’autore nel polisistema letterario di lingua tedesca. Un esempio di primary translation? di Fausto De Michele

Differenze linguistiche nelle novelle di Pirandello di Bart Van den Bossche

Tradurre e interpretare: il codice dell’autore e il codice del lettore di František Hruška

Il fu Mattia Pascal. Per un’analisi metacritica di Johannes Thomas

Parte seconda

Pirandello e la traduzione transculturale e transregionale

Pirandello e la scena internazionale ai suoi tempi: tra Roma e Budapest di Ilona Fried

Luigi Pirandello e la Cecoslovacchia (1923-36) di Tereza Sieglova

Arguzia affettuosa di Alberto Cantoni: il germe del sentimento del contrario di Alice Flemrova

Pirandello nella cultura polacca del Novecento. Un’operazione di cultural transfer di Cezary Bronowski

La traduzione “regionale” di Pirandello: Eduardo De Filippo di Alessandra Sorrentino

Ciascuno al suo posto. Culture a confronto in Lumie di Sicilia, dalla novella agli atti unici 1di Domenica Elisa Cicala

Parte terza

Transmedialita o “traduzione transgenerica”

Pirandello e i fumetti. Fenomeni di ricezione, convergenze tematiche e affinita estetiche dei media di Monika Schmitz-Emans

L’iter transmediale dei Sei personaggi in Pirandello, ovvero le difficolta dell’autotraduzione di Dominique Budor

Pirandello e la “traduzione” generica: dalla novella al teatro di Thomas Klinkert

L’amplesso di Porto Empedocle: le Novelle e l’antimodernita, la sicilianita di Walter Geerts

Dal metaromanzo al metateatro: i Quaderni di Serafino Gubbio operatore e Ciascuno a suo modo di Simona Micali

Indice dei nomi