Carocci editore - Storia e geopolitica della crisi ucraina

Password dimenticata?

Registrazione

Storia e geopolitica della crisi ucraina

Giorgio Cella

Storia e geopolitica della crisi ucraina

Dalla Rus' di Kiev a oggi

Edizione: 2021

Ristampa: 3^, 2022

Collana: Studi Storici Carocci

ISBN: 9788829011391

  • Pagine: 352
  • Prezzo:36,00 34,20
  • Acquista

In breve

Il volume, in un costante rimando tra dinamiche storiche e attualità geopolitica, si rivela uno strumento prezioso per l’analisi dei complessi fenomeni che hanno condotto, nei secoli, all’odierno conflitto in Ucraina, ad oggi la più importante crisi politico-militare su suolo europeo del XXI secolo. Una lunga traiettoria che dai tempi di Erodoto giunge sino ad Euromajdan, dove l’attenta ricostruzione storica si interseca con efficaci chiavi interpretative. L’autore fa inoltre emergere un mosaico culturale di grande interesse, spaziando in modo erudito lungo i secoli, gli eventi e i popoli di questo crocevia di religioni, imperi e identità: dalla Rus’ di Kiev ai cosacchi ucraini, dalle contese tra russi, polacchi e turchi sino all’era postsovietica e al processo di allargamento ad est della NATO. Un testo che costituisce un unicum negli studi di storia delle relazioni internazionali, cruciale per addentrarsi non solo nelle vicende dell’Ucraina e della sua crisi con Mosca, ma anche per una più generale comprensione degli avvenimenti di quella periferia centro-orientale d’Europa che, come Giorgio Cella sottolinea, è stata nel corso della storia del Vecchio Continente troppe volte gravemente trascurata.

Indice

Prefazione. Da Erodoto a Kissinger: l’eredità della storia e il peso della geopolitica di Massimo de Leonardis
Introduzione
1. Euromajdan e il ritorno della Storia
2. Struttura e contenuti della ricerca
3. Geografia e demografia dell’Ucraina: alcuni dati
4. Alcune premesse storico-politologiche
5. Alcune premesse terminologico-concettuali
1. La Rus’ di Kiev: il primo Regno degli slavi orientali
Il dibattito storiografico: le diverse prospettive nazionali/I territori dell’odierna Ucraina e della Russia meridionale prima degli slavi/Il Regno di Khazaria: l’enigmatico impero di mezzo turcico-ebraico/Gli slavi, questi sconosciuti/La Rus’ di Kiev prende forma: l’incontro tra slavi e variaghi/Dai variaghi ai greci. L’affermazione della dinastia rurikide su Kiev/La Rus’ di Kiev diventa cristiana: il governo di Vladimir il Santo/Il regno di Jaroslav il Saggio: dallo zenit al declino della Rus’/1240: l’annus horribilis della Rus’. Il raid mongolo e l’annientamento di Kiev
2. Sulle macerie della Rus’: l’etnogenesi degli Stati slavi orientali
L’ascesa di Novgorod e di Mosca: Aleksandr Nevskij e la fase aurorale dell’Impero russo/Il Principato di Galizia-Volinia
3. I ruteni orfani della Rus’: i secoli all’ombra di Varsavia
Dal XIV al XVIII secolo: i ruteni nella Confederazione polacco-lituana/Quando la geopolitica forgia gli imperi: l’Unione di Lublino/Quando la geopolitica forgia la religione: l’Unione di Brest/L’overstretch imperiale di Varsavia: i primi sintomi d’instabilità
4. I cosacchi della Zaporižžja nell’Europa centro-orientale del XVII secolo
I leggendari guerrieri delle steppe: i cosacchi/Il Great Game europeo del XVII secolo: il quadro geopolitico/I presupposti geopolitici della rivolta cosacca del 1648
5. L’insorgenza cosacca e la geopolitica degli etmanati
La rivolta cosacca del 1648. L’etmanato di Bohdan Chmel’nyc’kyj e l’avvicinamento a Mosca/L’Ucraina entra nell’orbita russa: gli accordi di Perejaslav del 1654/Il post-Chmel’nyc’kyj. Gli equilibri incerti e il ritorno verso Varsavia/L’avventura di Mazepa e la fine dell’etmanato per mano di Caterina II
6. Eterodossie ebraiche del XVIII secolo tra Polonia, Lituania e Ucraina: frankismo e hasidismo
Jacob Frank e il frankismo: un rinnovamento ebraico esoterico/Il Ba‘al Shem Tov e l’hasidismo: un rinnovamento ebraico essoterico
7. L’Ucraina nel secolo degli imperi: l’integrazione russa e la nascita del movimento nazionale
Ucraina ed Europa centro-orientale nel XIX secolo: il quadro generale/Il dominio russo nel XIX secolo e la reazione nazionalista
8. L’Ucraina nella prima metà del XX secolo
Premesse generali/In balia degli imperi: Kiev nella Grande guerra e la prima proclamazione d’indipendenza/Le teorie geopolitiche di Pilsudski per l’Europa centro-orientale: prometeismo e Intermarium/1939: l’invasione tedesca dell’Europa dell’Est e la fine del pluralismo etnico in Ucraina
9. L’Ucraina sovietica: dallo stalinismo alla glasnost’
Premesse generali/I vantaggi territoriali dell’Ucraina nel secondo dopoguerra/Da Lenin a Stalin: russificazione ed espansione della Repubblica ucraina/Destalinizzazione e relative ripercussioni nel mondo comunista/Chrušcëv e la cessione della Crimea: rex in regno suo est imperator/L’era Brežnev e la nascita del dissenso/La strage di Cernobyl’ e l’impatto sui rapporti russo-ucraini/Gorbacëv e il crepuscolo dell’era sovietica
10. La NATO, l’Ucraina e l’Europa centro-orientale dopo la Guerra fredda
Premesse storiche e geopolitiche/Una duplice strategia: allargamento a est e dialogo con Mosca/Gli anni della svolta: 1994-97/Dal Kosovo a Pratica di Mare/La non-espansione della NATO a est. A broken promise?/Verba volant, scripta manent: il Summit di Malta del 1989/Verba volant, scripta manent: i negoziati a Mosca del 1990
11. Il Mar Nero conteso nell’era postbipolare
La ripresa dei rapporti russo-ucraini all’indomani dell’indipendenza/La Crimea e la base navale di Sebastopoli: il lungo braccio di ferro
12. La controversa eredità del Memorandum di Budapest
I nuovi equilibri tra Ucraina, Russia e Occidente: questioni diplomatiche e strategiche/Considerazioni su un’Ucraina denuclearizzata: le premonizioni di Mearsheimer/Il Memorandum nel contesto del disarmo nucleare globale/Le violazioni degli accordi di Budapest/Gli accordi di Budapest: aspetti giuridici
Conclusioni
Ringraziamenti
Fonti e bibliografia
Indice dei nomi

Recensioni

, www.letture.org, 19-10-2021Giampaolo Musumeci, Nessun luogo è lontano - Radio 24, 02-12-2021Pier Mastantuono, il Cittadino, 20-01-2022Emanuele Rossi, www.formiche.net, 23-01-2022Pier Mastantuono, www.ilcittadinomb.it, 27-01-2022Angelo Allegri, il Giornale, 15-02-2022Roberto de Mattei, www.corrispondenzaromana.it, 16-02-2022Mariano Giustino, Radio Radicale, 23-02-2022Alessandro Beloli, Geopop, 24-02-2022Alessandro Beloli, Geopop, 27-02-2022Loredana Lipperini, Fahrenheit, 28-02-2022Giorgio Cella, Limes, 01-03-2022Siegmund Ginzberg, Il Foglio, 05-03-2022Massimo Rocca, Il Fatto quotidiano, 07-03-2022Laura Oca, L'Eco di Bergamo, 08-03-2022Sandro Modeo, Corriere della Sera, 08-03-2022Pietro Del Soldà, Radio 3 - Tutta la città ne parla, 08-03-2022, www.buoneletture.wordpress.com, 10-03-2022Siegmund Ginzberg, Reset, 10-03-2022Paolo Pagliaro, Il Punto, 11-03-2022Antonio Carioti, la Lettura, 11-03-2022Giorgio Cella, www.nuoveradici.world, 12-03-2022Paolo Pagliaro, www.corrierenazionale.net, 13-03-2022Roberto Azzoni, Eco di Biella, 14-03-2022, l'Adige, 14-03-2022Odoardo Scaletti, Liguria Business Journal, 14-03-2022Vanessa Amati, www.mbnews.it/, 16-03-2022Giacomo Galeazzi, La Stampa, 21-03-2022Sergio Romano, Corriere della sera, 27-03-2022, Qui Finanza, 27-03-2022Gianni Maritati, Leggere:tutti, 31-03-2022, il Messaggero, 31-03-2022Alfonso Desiderio, Limes Rivista Italiana di Geopolitica, 01-04-2022Ugo Tramballi, Il Sole 24 Ore, 03-04-2022Alessandro Giuli, Med-or, 08-04-2022Simone Attilio Bellezza, Corriere della sera, 10-04-2022Carlo Rognoni, Secolo XIX, 10-04-2022, La Lettura - Corriere della sera, 10-04-2022, Edicola Web, 11-04-2022Lorenzo Guadagnucci, Il Resto del Carlino, 13-04-2022Marco Ferrario, Treccani, 15-04-2022, Di Più, 19-04-2022Nunzio Dell'Erba, Giornale di Sicilia, 28-04-2022, Università degli Studi di Napoli "Federico II", 09-05-2022Lorenzo Calò, Il Mattino, 14-05-2022